Crisi alla Lmt, serpentone sulla superstrada ma pronti ad incatenarsi davanti alla Regione

26 giugno 2009 0 Di redazione

Un serpentone di manifestanti questa mattina si è snodfato sulla superstrada Cassino Formia in territorio di Pignataro Interamna. Erano i dipendenti della Lmt, apienda che appena qualche anno fa era leader nel settore della costruzione di cassoni per rimorchi dei camion. Cinquantacinque lavoratori accompagnati dalle loro famiglie, con in testa i loro rappresentanti sindacali, sono partito dal sito produttivo di Pignataro Interamna e hanno percorso due chilometri della superstrada Cassino Formia diretti al palazzo comunale. La nuova manifestazione ha provocato grossi disagi sull’importante arteria stradale. Giunti in comune i manifestanti hanno chiesto ed ottenuto dal sindaco che si convocasse a breve una incontro con il presidente della consulta dei sindaci del Cassinate e il neoeletto presidente della provincia di Frosinone. Poi, il corteo si è snodato per altri 5 chilometri fino a raggiungere la Longo Spa il cui azionista di riferimento sarebbe molto vicino alla Lmt. “Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione – ha detto Luigi Risi delegato provinciale del sindacato Fismic – E’ chiaro che non ci fermeremo. Se non otterremo risposte siamo pronti ad incatenarci davanti la sede dell’amministrazione regionale del Lazio”.