Molesta e aggredisce la cassiera della banca, arrestato per stalking

27 agosto 2009 0 Di redazione

Un incubo, quello di un’avvenente impiegata di banca di 33 anni, che finalmente è finito grazie all’intervento dei carabinieri. L’incubo in questione si chiama Luigi D. M., ed è un 55 enne di San Giovanni Incarico. L’uomo si era invaghito della donna che non ricambiava la sua particolare simpatia. Da dicembre del 2008, aveva iniziato un corteggiamento presso la filiale della banca in cui la donna lavora. Si presentava spesso allo sportello per chiedere informazioni ma la 33enne era stata più volte costretta ad allontanarlo. Il corteggiamento martellante, quindi, si spostava all’esterno dell’istituto di credito. L’uomo attendeva per ore che finisse il lavoro. Diventava sempre più opprimente e molesto fino a quando l’impiegata della banca è stata costretta a denunciarlo per stalking ai carbinieri di Pontecorvo. questo sembrava essere servito a rabbonirlo. In questi giorni, però, il 55enne è tornato ad essere molesto e, ieri sera, ha atteso che la donna uscisse dalla banca per costringerla con la forza ad accettare il suo corteggiamento. Un’aggressione vera e propria che non è passata inosservata. I passanti, infatti hanno allertato i carabinieri. Gli uomini del capitano Pierfrancesco Di Carlo, comandante della compagnia di Pontecorvo, sono arrivati mentre il 55enne esercitava ancora violenza contro la sua vittima. A quel punto, inevitabilmente, sono scattate le manette. L’uomo è stato arrestato per stalking mentre la donna è stata costretta a riccorrere alle cure ospedaliere per alcune lesioni subite; per fortuna, però, è finito finalmente l’incubo.
Ermanno Amedei