Tag: della

7 Agosto 2019 0

San Vittore del Lazio, incidente sul raccordo che porta al casello della A1

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN VITTORE del LAZIO –  Poteva avere conseguenze molto serie l’incidente che si è verificato questo pomeriggio nei pressi del casello autostradale di San Vittore del Lazio. durante le manovre di uscita dalla stazione di servizio un Tir ed un’auto, con a bordo tre persone, si sono scontrate.

Il grosso automezzo uscendo dalla stazione diservizio ha tamponato un’autovettura con tre giovani a bordo, due ragazze ed un ragazzo, che sono rimasti leggermente feriti.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polstrada, gli operatori del 118 ed i vigili del fuoco del Distaccamento di Cassino.

La dinamica e le responsabilità dell’incidente sono al vaglio degli uomini della Polstrada.

Inevitabli i disagi alla circolazione che si sono avuti su quel tratto di strada molto trafficata e al vicino casello autostradale. Una coda di oltre un chilometro e mezzo ha reso problematica la circolazione per diverso tempo in entrambe le direzioni.

6 Agosto 2019 0

Atina, successo per la sesta edizione del Gran Galà della danza con Emanuela Di Pasquale

Di redazione

Grande festa con la sesta edizione del Gran Galà della Danza organizzato dalla Campionessa italiana danze latino americane, categoria professionisti, Emanuela Di Pasquale. La manifestazione si è tenuta nei giorni scorsi all’interno del palazzetto dello sport di Atina. Trenta gli atleti del gruppo asd alma latina di Cassino protagonisti della serata. Coinvolti bambini, bambine, ragazzi, ragazze e adulti. Tra gli spettacoli più emozionanti sicuramente lo showdance Innuendo, un magnifico tributo ai Queen, in cui l’intero palazzetto è esploso alzandosi in piedi e applaudendo la performance dei ragazzi. Tanti e vari gli stili portati in scena, dall’Hip Hop alla salsa in linea, dal Charleston al flamenco per finire in attimi di danza moderna. Uno spettacolo super completo. Tanti ed intensi comunque i momenti che hanno coinvolto tutti i presenti. Commozione, poi, quando sono state lette le dediche che ogni atleta ha scritto per ringraziare i proprio genitori. A presentare la serata Melissa Polini. La fotografia è stata curata da Annibale Di Cuffa. L’appuntamento sarà per il prossimo anno con tante novità.

3 Agosto 2019 0

Sperlonga, sequestro della discoteca “Valle Corsari” carenze di condizioni di sicurezza e solidità del locale

Di redazionecassino1

SPERLONGA (LT)– – Su disposizione della Procura della Repubblica di Latina, personale dipendente ha eseguito questa mattina il provvedimento di sequestro preventivo della discoteca “Valle Corsari”, per carenza delle condizioni di sicurezza e solidità della struttura, oltre ad irregolarità relative ai requisiti previsti per i locali di trattenimento e pubblico spettacolo ex artt. 68, 69 ed 80 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

L’attività di controllo, a questo e ad altri locali della Provincia, ha avuto inizio nel decorso mese di aprile, a cavallo delle festività pasquali, allorché, in seno ad un monitoraggio ad ampio raggio delle aree destinate alla movida, sono stati attuati controlli amministrativi presso i locali di trattenimento danzante e pubblico spettacolo soggetti, fra l’altro, al rispetto del TULPS e delle norme poste a tutela dell’incolumità degli avventori, in special modo il Codice di Prevenzione Incendi ed il Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro.

Nel corso dei ripetuti controlli presso il locale “Valle Corsari”, è stato possibile ricostruire le vicende amministrative del locale degli ultimi 3 anni, la cui gestione “subentrava” alla precedente, regolarmente autorizzata. Infatti sono state riscontrate modifiche allo stato dei luoghi non autorizzate e risalenti carenze relative alle dotazioni di sicurezza ed emergenza, specialmente, in caso di incendio e di evacuazione di massa della discoteca.

La Procura della Repubblica, condividendo le ipotesi di reato prospettate dalle articolazioni della Questura, emetteva il provvedimento d’urgenza in questione a carico del noto locale per trattenimenti all’aperto del Sud Pontino, nonché fra i maggiori del basso Lazio.

 

 

 

31 Luglio 2019 0

L’autoclave della cocaina nel quartiere San Bartolomeo di Cassino, trovati 43 grammi di droga

Di admin

CASSINO – I nascondigli scelti dai pusher per nascondere la droga si fa sempre più fantasioso. I carabinieri di Cassino, infatti, indagando su un fiorente filone di spaccio hanno trovato nel quartiere San Bartolomeo quattro involucri di cellophane contenenti complessivi grammi 43 di cocaina pura, occultati all’interno di un autoclave che serve il condominio di una palazzina Ater occupata da nove famiglie.

Sono in corso indagini per risalire alla identificazione del pusher proprietario dello stupefacente che sicuramente per paura di eventuali perquisizioni domiciliari da parte delle Forze dell’Ordine, aveva nascosto la sostanza stupefacente nei pressi della sua abitazione, per poi prelevarla all’occorrenza e cederla ai vari assuntori.

La cocaina, del valore quantificato, una volta tagliata, in circa 20mila euro, è stata sottoposta a sequestro.

26 Luglio 2019 0

Strisce blu, diffida della Compark alla stazione appaltante e al Comune. Slitta ancora l’avvio del servizio

Di redazionecassino1

 CASSINO – Si torna a parlare di strisce blu, ma questa volta per una nuova tegola che si è abbattuta  sull’assegnazione dell’appalto ed il conseguente avvio del servizio. L’aggiudicazione definitiva, come si ricorderà, dovrebbe andare alla società romana “Publi parking” risultata essere quella con il maggior punteggio, tanto che nei giorni scorsi c’era stato un incontro in Comune con i vertici dell’azienda. Ora, però, una nuova grana sembra far slittare l’avvio del servizio. La natura del nuovo stop è, questa volta di natura giudiziaria, infatti, prima che l’aggiudicazione diventi definitiva, la società di Varese “Compark srl” ha inviato una diffida alla stazione unica appaltante di Frosinone e al Comune di Cassino. A complicare le cose il documento, per conoscenza, è arrivato sul tavolo dell’Anac e alla procura della Repubblica.

Motivo della diffida della società varesina, che risulta ad oggi avere un minor punteggio evidenzia come ci sia una notevole differenza nella retribuzione degli ausiliari. “La differenza tra i costi del personale effettivi (che ammontano a 759.837euro) e quelli calcolati dall’azienda – secondo quanto sostenuto dalla Compark srl – è di 189.605 euro. Ci si astiene da ogni commento sull’azienda concorrente ma si confida che codeste pubbliche amministrazioni vogliano rimediare a quanto avvenuto escludendo dalla procedura la Publiparking entro 15 giorni”.

La vicenda non ha mancato di suscitare polemiche. Le opposizioni, con Mario Abbruzzese, sono partite all’attacco del sindaco Salera sostenendo: “Salera ha fatto una battaglia infinita a D’Alessandro sul caso del cimitero. Anche in quel caso la responsabilità diretta non era del sindaco. Stiamo parlando di responsabilità politica, quindi il sindaco farebbe bene ad intervenire perché si tratta di 200.000 euro in meno che possono andare a madri e padri di famiglia di questo territorio”. La risposta del sindaco non si è fatta attendere: “È un compito della stazione appaltante, un mio intervento in merito a favore di una società sarebbe un reato. Poi se qualcuno si sente leso dei propri diritti può fare ricorso al Tar o alla procura, non capisco questa diffida”.

Vedremo nei prossimi giorni i possibili risvolti della vicenda, resta il fatto che l’affidamento del servizio slitterà ancora, dopo quello già avvenuto e che dava per certo il suo avvio per il mese di luglio. Per i trentacinque ausiliari che da tempo attendono di tornare in servizio ancora un’ennesima fumata nera.

F. Pensabene

Foto di repertorio

22 Luglio 2019 0

Sfondano con una Jeep la serranda della Coop di Anagni, ma il colpo fallisce

Di admin

ANAGNI – Assalto al supermercato Coop di Anagni per sradicare il bancomat. E’ accaduto questa notte all’una circa quando un gruppo di 4 o forse 5 malfattori hanno tentato il colpo sfondando la serranda d’ingresso dell’attività commerciale. La segnalazione arrivata ai carabinieri ha permesso di far arrivare sul posto, in prossimità del casello autostradale, l’autoradio della compagnia di Anagni.

Al loro arrivo hanno visto partire dal luogo del furto due auto, una jeep ed una Fiat 500 con le quali è nato subito un inseguimento. Entrambe le vetture si sono dirette sulla Casilina in direzione di Frosinone. Sulla rampa di collegamento tra la Strada Anticolana e la Strada Casilina i militari hanno trovato anche un Furgone Fiat Ducato facente parte del gruppo di malviventi che era stato abbandonato.

Le auto in fuga si dirigevano nel quartiere di Anagni Osteria della Fontana dove hanno imboccato una strada senza uscita per cui i suoi occupanti si sono dati a precipitosa fuga a piedi nelle circostanti campagne, dileguandosi. Durante l’inseguimento l’autoradio ha riportato lievi danni sulla fiancata destra, nessun ferito. Le auto ed il furgone risultavano asportate in Guidonia e Castel Gandofo. I malviventi, almeno nel numero di 4, avevano sfondato la serranda del supermercato con la Jeep con cui hanno anche sradicato la cassa continua installata all’interno del supermercato per poi abbandonarla all’esterno in conseguenza all’intervento dei carabinieri. Il responsabile del supermercato ritine che la cassa continua contenga circa 15mila euro.

22 Luglio 2019 0

Frosinone; Controlli antidroga della polizia denunciati due gambiani per spaccio

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Continua la lotta agli stupefacenti da parte della polizia di stato sul territorio comunale. L’attività antidroga della squadra volante ha interessato nella giornata di sabato il comune del capoluogo;. Durante l’ordinario controllo del territorio transitando su una zona di spaccio, della parte bassa della città, gli operatori delle volanti individuavano e denunciavano tre individui Extra UE per spaccio di sostanza stupefacente. Diverse perquisizioni domiciliari, Sequestrati 50 grammi di marijuana.  Il fiuto degli operatori della squadra volanti questa volta ha permesso di scovare una nuova piazza di spaccio nella zona bassa. Durante l’assiduo monitoraggio del territorio nel transitare in viale Portogallo, gli agenti notavano all’interno dei giardinetti prospicienti la locale scuola materna ed il centro anziani degli individui con atteggiamenti sospetti.

Immediata la perquisizione personale degli stessi che permetteva di rinvenire oltre 50 grammi di sostanza stupefacente.

I tre venivano fermati e trasferiti presso gli uffici della Questura dove da accertamenti esperiti risultavano tutti richiedenti asilo; sottoposti a foto-segnalamento venivano denunciati per spaccio di stupefacente.

Si tratta di due gambiani di 28 e 20 anni e di un ghanese di 23 anni, tutti gravati da precedenti specifici.

 

 

 

19 Luglio 2019 0

“Caro Paolo, noi vogliamo ricordarti così” letture su Borsellino alla Casa della cultura nel parco Baden Powell

Di redazionecassino1

CASSINO – Era il 19 luglio, 1992, solo 57 giorni dopo l’attentato di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta, anche Paolo Borsellino moriva in un attentato in via D’Amelio. Con il magistrato morivano gli agenti della scorta. Ventisette anni bui da quel tragico attentato che poneva fine alla vita di Paolo Borsellino. Ventisette anni di tentativi di insabbiamento, di depistaggi, di falsi pentiti di mafia, la scomparsa della ‘agenda rossa’ in cui Borsellino annotava i suoi appunti su Cosa Nostra e mai più ritrovata, la pubblicazione dei nastri dell’audizione del magistrato alla Commissione antimafia di questi giorni  in cui emergevano le sue preoccupazioni, la consapevolezza di essere il prossimo bersaglio, dopo l’amico Giovanni Falcone, della mafia, violenta e sanguinaria.

Per non dimenticare le figure di Paolo Borsellino e di tutti quelli che hanno perso la vita per combattere la mafia, questa sera presso la “Casa della Cultura” nel Parco Baden Powell di Cassino, alle ore 19, si terrà una serata in ricordo del magistrato ucciso proprio il 19 luglio di ventisette anni fa, dal titolo: “Caro Paolo, noi vogliamo ricordarti così”. Una serata con la partecipazione dell’amministrazione comunale di Cassino e le letture di Elisabetta Magnani, che ha ideato l’evento. Una serata che riprende il cammino del progetto #iononhopaura grazie al quale, negli anni passati, si è raccontato, soprattutto ai ragazzi, tante storie e tante vite di chi ha avuto coraggio di tenere la schiena dritta di fronte ai soprusi; di chi non si è piegato mai al malaffare e alle mafie, addirittura fino alla morte. Un incontro semplice, ma molto intenso, a 27 anni dalla sua morte. Ventisette anni in cui Falcone e Borsellino, i loro famigliari e quelli delle loro scorte attendono di conoscere gli intrecci, le connivenze di pezzi dello Stato, del loro abbandono da parte delle Istituzioni che li avrebbero avviati a morte certa, come era accaduto per tanti altri loro colleghi ed investigatori, come Chinnici, Livatino, Boris Giuliano e tanti altri che hanno dato la loro vita nella lotta alla mafia.

Una serata per ricordare questi servitori dello Stato che hanno pagato con la vita la lotta alla mafia.

F. Pensabene

17 Luglio 2019 0

Festa della birra a Piumarola. 18,19,20 e 21 luglio. Sorprese e novità

Di redazione

Ci siamo! Tutto pronto per il Festival Beer a Piumarola, contrada di Villa Santa Lucia. 18,19,20 e 21 luglio le date da segnarsi per non perdersi l’appuntamento dell’estate di Piumarola. Un’edizione ricca e divertente pronta a sorprendere tutti. L’evento è organizzato e curato da un gruppo di giovani del territorio che si sono impegnati con grande passione per la riuscita di una bellissima festa. Presidente del gruppo organizzativo, l’instancabile Marco Romano, coadiuvato dal vice Mirko Bevilacqua e dai validissimi collaboratori Roberta Pelagalli, Marco D’Annunzio, Emilio Cristofaro, Fabiano Costa, Giovanni D’Aguanno, Francesco Pelagalli ed Enrico Mattiocco. Ogni serata sarà allietata da buona musica e ci sarà spazio per tutti i gusti. Degustazione di ottima birra e stand gastronomici. Insomma vietato mancare. Locandina in foto N. Costa

16 Luglio 2019 0

Frosinone, Ospedale Spaziani: in arrivo 9 medici. Nota della Asl

Di redazione

Una buona notizia per l’ospedale Spaziani di Frosinone. Una novità particolarmente attesa e che sicuramente porterà benefici alla struttura. Presto nove medici prenderanno servizio presso l’ospedale. A darne notizia in una nota, il commissario straordinario Asl, Luigi Macchitella “La problematica relativa alla carenza del personale medico è in via di risoluzione: con deliberazione n. 1316 del 28.6.2019 è stata conclusa la procedura per il reclutamento di 9 dirigenti Medici anche per le esigenze del Pronto Soccorso “Spaziani” di Frosinone (concorso bandito per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 7 del 25.1.2019). I 9 vincitori, con un ulteriore ampliamento di altri 2 Medici, sono già stati convocati per la stipula dei relativi contratti di lavoro a tempo indeterminato. L’immissione in ruolo risulta imminente”.