Lanciano (Ch) basket / La Bls cede il passo al San Vito

7 dicembre 2009 0 Di redazione

E’ San Vito ad aggiudicarsi l’atteso derby della dodicesima giornata al Palazzetto dello Sport di Lanciano. Di fronte ad una cornice di pubblico spettacolare i ragazzi di Ciminieri hanno avuto la meglio su di una Bls rattoppata, priva di Mancinelli (influenzato) e Ambrosini (alle prese con un infortunio muscolare) e con Leandro Tano, al rientro dopo 3 settimane di stop, in condizioni visibilmente precarie.
Coach Salomone ha dovuto correre necessariamente ai ripari, affidandosi all’apporto degli under 19 Di Campli, Carosella e Di Nardo, e tuttavia i gialloblu hanno lottato fino al termine contro una squadra zeppa di veterani, quali Florio, Pacaccio, Toth e Dutto, stratosferico quest’oggi, autore di ben 40 punti e autentico trascinatore di un San Vito che coglie uno storico successo sul parquet frentano.
La gara è stata ricca di emozioni dall’inizio alla fine. Dopo un ottimo avvio dei padroni di casa, capaci di portarsi avanti di 8 lunghezze nel primo periodo, San Vito risponde, grazie al “Dutto show”, che tira fuori dal cilindro conclusioni in sospensione a ripetizione, mettendo in grande difficoltà la difesa frentana, che deve fare a meno nella seconda frazione di Raffaele Borromeo, giunto troppo presto ai 3 falli personali.
Nel terzo quarto Dutto continua a spadroneggiare e i tifosi ospiti giustamente cominciano a festeggiare. Immarcabile, la guardia ex Termoli, segna dalla linea dei 6 e 25 con facilità imbarazzante per la categoria e la terza frazione sembra segnare già le sorti della Bls. Ma questo Lanciano è squadra dura a morire e gioca un’ultima frazione come meglio non si potrebbe chiedere.
De Nardis, Borromeo e Mariani, segnano 4 bombe di fila portando la Bls nuovamente avanti sul 61 a 59, quando mancano 5 minuti al termine. Ci pensano Florio e Dutto a tenere a galla San Vito nella bolgia assordante del palazzetto, eppure Lanciano ha in mano i liberi della vittoria, quando a 16” dal termine va in lunetta Leandro Tano sul punteggio di 65 a 66. L’argentino mette a segno solo 1 tiro su 2 e trova il pareggio. Sul capovolgimento di fronte Dutto questa volta incespica, ed è oro colato per i frentani in una serata del genere.
Si arriva così ai tempi supplementari. Lanciano perde anche Davide De Nardis per 5 falli e tocca al giovanissimo Raffaele Di Nardo sostituirlo. L’esperienza degli ospiti ha la meglio. Dutto non si ferma più, Toth trova un gioco da 3 punti micidiale, tagliando definitivamente le gambe ai padroni di casa, ormai esausti.
San Vito porta a casa i 2 punti, mentre ai ragazzi di coach Salomone non si poteva chiedere di più nelle condizioni in cui erano giunti al match.
Il campionato di Lanciano proseguirà senza particolari scossoni, a patto di recuperare gli infortunati Tano e Ambrosini e il prezioso Carlo Mancinelli, già dalle prossime uscite.

BLS Lanciano 76
M3 Costruzioni San Vito 82

BLS LANCIANO: Borromeo 22, Mariani 24, De Nardis 9, F.Pasquini 13, Tano 4, D. Pasquini 0, Di Nardo 0, Carosella 2, Di Campli 0, Baez 0, Giuliano n.e. Coach: Salomone
M3 COSTRUZIONI SAN VITO: Pacaccio 2, Florio 11, Nervegna 5, Di Renzo 3, Di Battista n.e. Dutto 40, Foschi 13, Costanzo 0, Toth 8, Di Pietrantonio n.e. Mancini n.e. Coach: Ciminieri
Parziali: (17/12, 11/18, 16/22, 22/14, 10/16)
ARBITRI: FAUSTOFERRI (Bojano) e GUARINO (Campobasso)