Sequestrata Villa Pini, intanto la Neuromed di Pozzilli (Is) tratta per l’acquisto

26 gennaio 2010 0 Di redazione

Sigilli alla clinica Villa Pini di Chieti. A porli sono stati i finanzieri su ordine della locale procura della Repubblica. La struttura sanitaria è il perno sun cui ruota lo scandalo della sanità abruzzese che ha visto, nel 2008, l’allora governatore dell’abruzzo Ottiviano Del Turco rimanere coinvolto in un giro di presunte mazzette. Ad annunciare il sequestro è stato il presidente della Giunta, Gianni Chiodi, nel corso della seduta del Consiglio regionale aggiungendo che come amministratore giudiziario è stato nominato Ugo Zucco. La clinica di proprietà della famiglia Angelini. Intanto i lavoratori continuano a vivere un momento drammatico dato che da 10 mesi non percepiscono lo stipendio. In tutto questo trambusto l’unica notizia positiva arriva dal Molise dove la Neuromed di Pozzilli (Is), che fa capo alla famiglia dell’eurodeputato Aldo Patriciello, ha confermato l’interesse ad acquisire l’intero gruppo sanitario chietino.