“Lanciano Accordion Festival”, ecco i vincitori

18 ottobre 2010 0 Di redazione

Si è concluso il “Lanciano Accordion Festival”, che per una settimana ha trasformato Lanciano (CH) nella capitale mondiale della Fisarmonica, con partecipanti da tutto il mondo. Sabato sera, presso il Teatro Fenaroli, la cerimonia finale con la premiazione (e l’esibizione) dei vincitori. Qui di seguito tutti i riconoscimenti che sono stati assegnati dalla giuria internazionale, presieduta dal maestro Vladimir Zubitsky:

Premio Lanciano per concertisti – Viacheslav Bondarenko (Russia)
Cat. Tango – Quintetto Bravo, esecutori di fisarmonica e balalaike (Ukraina)
Cat. Orchestre di fisarmonica – Orchestra di Stato del Tatarstan
Cat. Classica Junior – Daniel Ilelsson (Svezia)
Cat. Organetto – Primi assoluti ex equo Paolo Leonetti (Collecorvino – PE) e Igor Karlin (Ukraina)
Cat. Musica da Camera – Concertino (Moldavia)

Grande successo, all’Auditorium Diocleziano, anche per la mostra di strumenti antichi e popolari (chiusasi ieri mattina) che ha fatto registrare oltre 1.000 visitatori durante i giorni del Festival, consentendo di ripercorrere le tappe dell’evoluzione della musica nel corso dei secoli. L’esposizione, organizzata dall’associazione culturale Fortissimo, è stata strutturata in tre sezioni: strumenti musicali storici (dal X secolo al primo barocco), anche con illustrazioni ed esecuzioni dal vivo da parte di due valenti musicisti specialisti del settore; fisarmoniche d’epoca e di ogni tipo, nonché organetti diatonici; strumenti popolari abruzzesi e molisani (zampogne e ciaramelle).

Soddisfazione è stata espressa dal direttore artistico del Lanciano Accordion Festival, Cesare Chiacchiaretta: «Il Lanciano Accordion Festival si conferma un appuntamento di riferimento per il mondo della fisarmonica. In questa edizione abbiamo dato molto spazio anche all’organetto, simbolo della tradizione abruzzese. Ringrazio i membri dell’associazione Fortissimo che si sono prodigati per fare in modo che il concorso riuscisse al meglio». Numerosi anche i concerti tenuti durante i giorni della rassegna, tra cui quello del jazzista americano Frank Marocco, tutti a ingresso libero. L’appuntamento con il Lanciano Accordion Festival è ora fissato per il prossimo anno.