Cassino, Confcommercio incontra i candidati a sindaco della città

9 maggio 2011 0 Di admin

La Confcommercio di Cassino ha incontrato i candidati a sindaco della città, al fine di conoscere i rispettivi programmi in materia di Commercio, Turismo, Servizi e Sviluppo. E’ stata l’occasione per illustrare le problematiche della categoria, spiegare le richieste che Confcommercio ritiene più urgenti e pressanti, confrontare il modello di sviluppo immaginato dalla principale organizzazione dei commercianti sul territorio con quello dei singoli schieramenti.

All’invito hanno risposto, e per questo Confcommercio li ringrazia, i candidati (in ordine alfabetico) Giuseppe Golini Petrarcone, Carmelo Palombo, Maurizio Russo, Gianni Valente, Iris Volante. Non ha partecipato al confronto la candidata Barbara Di Rollo a causa di precedenti ed inderogabili impegni elettorali.

A fare gli onori di casa sono stati la presidente di Confcommercio Cassino Carolina Cascella accompagnata da tutto il direttivo cittadino. Era presente il presidente provinciale Florindo Buffardi.

Tutti i candidati presenti hanno convenuto sulla necessità di un tavolo permanente per il dialogo tra l’amministrazione comunale ed i commercianti, al fine di attuare un continuo confronto sui temi che hanno rilevanza per il commercio cittadino.

Sintonia è stata registrata anche sulla necessità di una più efficace programmazione urbanistica, con l’individuazione di un piano commerciali dei pubblici esercizi e delle medie strutture. E’ stato ribadito con chiarezza il no alla proliferazione dei centri commerciali, il si all’applicazione delle leggi in maniera chiara per tutti, sia i negozi tradizionali che i grandi centri commerciali; in particolare è stata promessa una regolamentazione chiara sugli orari di apertura e chiusura, un calendario dei giorni di riposo messo a punto con ampio anticipo e non all’ultimo momento come capitato di recente; il tutto a vantaggio dei cittadini e allo stesso tempo della categoria che così può programmare meglio le proprie attività.

E’ stata espressa la volontà di portare al centro il mercato settimanale del sabato, per fare in modo che proprio il centro di Cassino sia il motore dello sviluppo del commercio cittadino. A questo proposito è stata espressa netta contrarietà alla proposta avanzata nei giorni scorsi da uno dei candidati, di spostare il tribunale dal centro alla periferia di Cassino in una ipotetica ed utopistica cittadella giudiziaria.

In merito al Centro Commerciale Naturale si sono registrate opinioni molto diverse: tutti hanno convenuto sulla necessità di rivedere lo strumento in questione, migliorandolo ed ampliandolo in funzione delle somme messe a disposizione dalla Regione Lazio con i prossimi bandi.

Opinioni differenti anche in materia di isola pedonale: così com’è non va – è stato detto da tutti – non è sufficiente una strada chiusa per rivitalizzare il centro, occorre invece mettere a punto un calendario di attrazioni, ampliare l’area di esclusione al traffico, dotarla di parcheggi nei quali poter lasciare la macchina e quindi raggiungere agevolmente il centro e le sue attività ricreative e culturali.

I candidati hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa di Confcommercio, sottolineando l’importanza di avere un interlocutore compatto ed autorevole quale la principale organizzazione di categoria, che può rappresentare un valido stimolo per chiunque andrà a governare.

Proprio in questa ottica, Confcommercio ha avviato a livello nazionale una strategia basata sulla sinergia con le altre associazioni, in modo che la voce dei commercianti sia ancora più forte ed incisiva nel confronto con la politica; tentativo che è stato avviato anche a Cassino, dove invece si registra la nascita di altre esperienze proprio nel momento in cui sarebbe indispensabile l’unità della categoria per il bene dei commercianti.

Carla Cascella
Presidente Confcommercio Cassino