Eccidio del carabiniere Simone e del civile Di Lena, oggi il ricordo

13 ottobre 2011 0 Di redazione

Questa mattina, alle ore 11.00, presso il Comune di Tavenna (CB) ha avuto luogo una cerimonia in ricordo dell’eccidio del Carabiniere Vincenzo SIMONE e del civile Giuseppe DI LENA, avvenuto il 13.10.1943 ad opera delle truppe tedesche che, sotto la spinta delle milizie alleate, battevano in ritirata.
Alla commemorazione hanno presenziato il Generale di Brigata Gianfranco RASTELLI, Comandante della Legione Carabinieri Molise, il sindaco di Tavenna dott. Leonardo DEL GESSO e quello di Colletorto (CB), comune di origine del Carabiniere Vincenzo SIMONE, dott. Fausto TOSTO, nonché parenti e concittadini delle due vittime della Patria e le scolaresche del comune di Tavenna che hanno voluto rimarcare la solennità dell’evento recitando una bella poesia scritta per la circostanza.
La cerimonia si è sviluppata in due fasi, con una prima parte sul luogo dell’eccidio ubicato lungo la S.P.163, contrada Bricciola, ove le Autorità intervenute, nel deporre dei fiori, hanno ricordato le fasi della strage commessa dalle truppe tedesche come gesto di rappresaglia poiché un gendarme tedesco, in fase di rastrellamento, era stato aggredito e malmenato da cittadini del luogo. Non senza commozione è stato rammentato come tre uomini vennero condotti in un oliveto con il pretesto di far scavare loro una trincea che di li a poco si sarebbe invece rivelata la loro “fossa”. Nelle concitate fasi dell’esecuzione Vincenzo SIMONE e Giuseppe DI LENA, caddero esanimi al suolo, mentre il terzo uomo Giovanni IULIANO, anch’esso Carabiniere, benché attinto da un colpo d’arma da fuoco, riuscì a darsi alla fuga fra le campagne circostanti, salvandosi la vita. E’ stato inoltre rimarcato come l’estremo sacrificio ha consentito a 28 cittadini presi in ostaggio dai gendarmi tedeschi, di venire liberati.
Nella seconda fase della cerimonia presso la chiesa Santa Maria di Costantinopoli sita nell’abitato di Tavenna, Don Antonio Sigismondi ha commemorato l’evento con la celebrazione della Santa Messa.