Internazionali di beach tennis a Roseto, trionfano Cramarossa-Godio tra gli uomini e Spazzoli-Bacchetta tra le donne

21 novembre 2011 0 Di redazione

La città di Roseto ha ospitato per la seconda volta nella storia una torneo ITF, massimo circuito internazionale del Beach Tennis. Dopo l’esperienza del 2008, la kermesse è tornata nella città delle rose in una location diversa dalla spiaggia: il PalaBeach di via Fonte dell’Olmo.
A vincere i tornei di doppio maschile e femminile sono state le coppie più blasonate: tra le donne hanno avuto la meglio le favoritissime Spazzoli – Bacchetta, campionesse italiane in carica, coppia n. 5 del Ranking mondiale ITF. Nella finale le romagnole hanno superato le ottime sorelle Romani, due ragazze del ’95 (le più giovani dell’intera manifestazione) che, nonostante la giovane età, hanno già ottenuto importanti risultati nei massimi livelli. Da segnalare, nel torneo ‘rosa’, la presenza di Giorgia Pennetta, sorella della campionessa azzurra del circuito ATP.
Tra gli uomini hanno invece trionfato il duo pugliese-romagnolo formato da Luca Cramarossa e Matteo Godio, che l’hanno spuntata con il punteggio di 6-4/6-3 sul milanese Andrea Penza (n. 24 al mondo) e Marco Montanari.
A sorpresa non è riuscito quindi a conquistare la finale Paolo Tazzari, decisamente l’italiano con il migliore palmares (pluricampione italiano e campione europeo nel 2007). Il bolognese, coadiuvato dalla giovane promessa Beccaccioli, non ha superato nel tie break della prima semifinale i bravissimi Penza- Montanari.
La manifestazione, alla quale hanno preso parte più di sessanta coppie tra gli uomini e trenta di coppie tra le donne, è stata una delle ultime in programma del circuito ITF 2011, è stata l’ultima in programma Europa (i prossimi appuntamenti infatti si terranno in Brasile e nelle Isole Reunion); per tutti gli atleti è stata quindi decisiva per l’assegnazione degli ultimi punti utili a migliorare il proprio ranking.
La formula del torneo prevedeva quattro turni preliminari attraverso i quali due coppie potevano accedere al tabellone principale. Il Main Draw partiva quindi dagli ottavi di finale con partite a eliminazione diretta al meglio dei tre set.
Da segnalare la buona prestazione delle sette coppie abruzzesi, le quali non hanno affatto sfigurato: Pistilli –Zaffagnini, si sono fermati agli ottavi contro un super Tazzari, mentre il numero uno della nostra regione, Luca De Berardinis, assieme al compagno Antoni ha ceduto, sempre negli ottavi, a quelli che si sarebbero laureati campioni, ovvero il n. 15 al mondo Cramarossa e Godio (tra i primi cento anche lui). La partita era terminata 10-8 al tie brak.
Soddisfatto l’organizzatore e direttore del PalaBeach Filippo Recinella: “Quantitativamente e qualitativamente la partecipazione degli atleti è stata di altissimo livello. Nonostante la concomitanza con un torneo di ‘Livello 1’ ad Aruba, nei Caraibi, che ci ha portato via qualche giocatore dei primi posti del Ranking, sono arrivate a Roseto quasi cento coppie; le partite sono state avvincenti e spettacolari, credo che grazie a manifestazioni del genere il Beach Tennis possa ritagliarsi uno spazio sempre più importante in Abruzzo e in Italia; il PalaBeach di Roseto in questo senso costituisce un punto di riferimento sempre più importante a livello regionale e non solo”.