Petrarcone: “Presto un consiglio comunale per discutere le sorti dello stabilimento Fiat di Cassino”

28 novembre 2011 0 Di admin

A sostenerlo, direttamente da Torino dove si è recato per il Consiglio straordinario su “Fabbrica Italia”, è il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone che aggiunge: “A Torino sono venuto, a capo di una delegazione di amministratori e con la presenza del Sindaco di Piedimonte San Germano,con il preciso intento di esporre, in sede di Consiglio comunale straordinario, le esigenze del nostro territorio estremamente connesse allo stabilimento Fiat di Cassino. Ho esposto all’assise le potenzialità del nostro territorio e ho spiegato, anche alla presenza del responsabile relazioni esterne Fiat, che la Fiat di Cassino è uno dei fiori all’occhiello dell’intero gruppo automobilistico oltre che il primo presidio industriale sia per dimensioni che per introiti di tutta la Regione Lazio. Quella odierna è stata sicuramente un’iniziativa estremamente positiva perché ha coinvolto tutti i Comuni italiani che hanno nel proprio territorio uno stabilimento Fiat. Tutti quei Comuni, quindi, che hanno a cuore le sorti dei lavoratori e che sono qui per chiedere una collaborazione con la casa automobilistica Torinese e con le istituzioni per consentire uno sviluppo in tutto il territorio nazionale, perché solo in questo modo, attraverso la tutela ed il potenziamento dell’industria, potremo credere in un futuro migliore per il nostro Paese. È vero che oggi ci troviamo di fronte ad una delle maggiori crisi economico – finanziarie che riguarda tutto il territorio nazionale ed in particolare il centro – sud Italia, ma è altrettanto vero che per uscirne l’unica strada percorribile è quella che porta ad un processo di riqualificazione dell’intero settore con l’impegno di tutti, avendo sempre presente la centralità ed il valore del lavoro dell’uomo, elemento alla base del qualità del prodotto confezionato e di conseguenza dalla qualità della vita dei lavoratori che vanno assolutamente tutelati.” A termine della seduta del Consiglio, inoltre, il primo cittadino di Cassino si è intrattenuto per un colloquio privato con il Sindaco del capoluogo piemontese, Fassino, durante il quale sono stati approfonditi gli aspetti più importanti del documento, condiviso dalla consulta dei sindaci del Lazio Meridionale, portato in assise civica a Torino dalla delegazione di amministrattori composta, oltre che dal sindaco Petrarcone, dai consiglieri di maggioranza Rosario Iemma e Gino Ranaldi, dai consiglieri di opposizione Francesco Evangelista e Alessandro D’Ambrosio e dal sindaco di Peidimonte San germano Domenico Iacovella.