Giorno: 16 aprile 2012

16 aprile 2012 0

Raid nella scuola materna a Lanciano per rubare cucchiaini utili a sciogliere l’eroina

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Assaltano la scuola materna di Villa Gaeta per rubare i cucchiaini. Il raid notturno è avvenuto tra venerdì, sabato e domenica, quando il plesso è rimasto chiuso. Alla riapertura, lunedì mattina, le maestre hanno trovato tutta la struttura a soqquadro tanto da costringere la scuola a rimanere chiusa solo per questa mattina. Viene da chiedersi cosa cercassero di valore i ladri in una scuola materna.Da una verifica fatta dalle maestre, le stesse hanno riferito che i ladri hanno portato via il monitor del computer, circa 70euro di fondo cassa e anche i cucchiaini con cui i bambini mangiano. Proprio questo aspetto lascia intendere che a compiere il furto è stato un gruppo di tossici dato che i cucchiaini sono utilizzati per sciogliere l’eroina prima di finire nella siringa e, quindi, nelle vene. Proprio questa mattina i carabinieri hanno arrestati quattro spacciatori che avevano costituito una fitta rete di spaccio di eroina nel centro di Lanciano. E’ questa l’ulteriore riprova che l’utilizzo della pericolosa droga sia tornato prepotente in città.

16 aprile 2012 0

Il Miracolo di Monti, mettere d’accordo Pd, Pdl e Fli. In coro dico no al taglio ai finanziamenti dei partiti

Di redazione

Monti è riuscito nell’impossibile, far parlare ad una sola voce Bersani, Alfano e Casini. I tre gli hanno detto in coro no alla cancellazione dei finanziamenti pubblici ai partiti, quelli con cui, lo si sta apprendendo in questi giorni, capita siano destinati a spese private dei vertici dei partiti o addirittura a investimenti all’estero. Una “mafia” che giustifica, tra l’altro, la grande corsa di alcuni alla politica. “Cancellare del tutto i finanziamenti pubblici destinati ai partiti, già drasticamente tagliati dalle manovre finanziarie del 2010-2011, sarebbe un errore drammatico, che punirebbe tutti allo stesso modo (compresi coloro che in questi anni hanno rispettato scrupolosamente le regole) e metterebbe la politica completamente nelle mani di lobbies, centri di potere e di interessi particolare”. Viene da chiedersi, ma perché, cosa cambierebbe? Sono in tanti, ormai, a credere che la Casta sia, di per se, una lobbies; la più potente. Infatti i tre che parlano ad una voce sola hanno certezza di essere ascoltati e far valere la loro idea. I pensionati, qualche milione di italiani, che hanno lavorato una vita dando al Paese certamente più di quanto hanno dato i vertici di PD, PLI e FLI, di fronte al loro no ai tagli alle pensioni, non sono neanche stati ascoltati. Questa non è democrazia, ma è potere alla lobbie della Casta. Contro il sistema si è scagliato Beppe Grillo definito da D’Alema “un mix tra il primo Bossi ed il Gabibbo”. Questo è il Paese che siamo diventati, un Paese in cui i comici non fanno più ridere e che, invece, i politici fanno piangere. Ermanno Amedei

16 aprile 2012 0

Zeman nelle scuole di Ortona ad insegnare la legalità

Di redazione

L’allenatore del Pescara Calcio, Zdnek Zeman, incontrerà gli studenti delle scuole superiori di Ortona che partecipano al progetto legalità, promosso dall’assessorato alle politiche sociali. Il convegno dal titolo “Il Coraggio di dire NO” è il terzo incontro rivolto agli studenti degli Istituti superiori, dopo quello sulla tutela ambientale e sui pericoli dei social network, domani si parlerà della legalità nel mondo dello sport. Il progetto giunto alla sua quarta edizione ha coinvolto, quest’anno, con tematiche diverse oltre 1500 ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale. L’allenatore boemo porterà la sua esperienza e racconterà dei noti fatti legati alla sua denuncia pubblica circa il sistema di illegalità nel mondo del calcio e di come questa denuncia lo abbia danneggiato professionalmente. La volontà del Comune di Ortona e della società Pescara Calcio è di sensibilizzare,con questo incontro, i giovani ad una scelta quotidiana di legalità. All’incontro interverranno il Prefetto di Chieti, Fulvio Rocco de Marinis, il Procuratore di Chieti, Pietro Mennini, il Presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, e il Sindaco di Ortona, Nicola Fratino. L’incontro sarà moderato dal giornalista Massimo Profeta.

16 aprile 2012 0

Fallisce l’ennesimo colloquio di lavoro, 21enne di Boville fa harakiri

Di redazione

La crisi economica rende folli, folle come il gesto compiuto ieri da un 21enne di Boville Ernica che, frustrato dal fallimento dell’ennesimo fallimento di un colloquio di lavoro, ha impugnato un coltello e se lo è piantato nell’addome sotto gli occhi dei genitori. Il fatto è accaduto ieri nella casa della famiglia del giova diplomato in informatica presso l’Itis di Isola del Liri. Un imprenditore edile gli aveva dato speranze per un posto di lavoro ma ieri, al colloquio con l’imprenditore, gli sarebbe stato riferito che la crisi non permetteva nuove assunzioni. Al ritrorno a casa, il giovane durante un litigio con i genitori, è arrivato all’insano gesto. Immediatamente soccorso dagli operatori del 118, è stato trasferito d’urgenza all’Umberto I di Roma dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico grazie al quale, dopo qualche ora, è stato giudicato fuori pericolo di vita. Una vicenda singolare sulla quale stanno lavorando i carabinieri della compagnia di Alatri al comando del capitano Antonio Contente. Er. Amedei

16 aprile 2012 0

Raffica di suicidi per crisi, imprenditori abruzzesi spiegano perché

Di redazione

Le tasse aumentano, i pagamenti si allungano, le azienda chiudono e gli imprenditori si suicidano. Ben 23 sono quelli che hanno deciso di farla finita in maniera tragica non sopportando più la pressione dettata dalla grave situazione economica. Altri, invece, come Nicola Pugliese, autotrasportatore di Perano in provincia di Chieti, hanno deciso di congelare la loro azienda spegnendo il motore ai loro camion. L’intervista nel video (Clicca qui).

16 aprile 2012 0

Promozione: A suon di vittorie Cassino Doc ora in vetta insieme a Real Sordella

Di redazionecassino1

Archiviate le festività pasquali, sono ripresi i campionati ed il calcio giocato. In Eccellenza prosegue senza intoppi la marcia di Rocca D’Evandro verso la conquista del titolo, ormai il suo distacco dalla seconda in classifica, La Ferrara, è di dieci lunghezze che potrebbero bastare alla capolista per aggiudicarselo, nonostante il pareggio, 1 a 1, rimediato nel derby campano con il Vairano Scalo nella 25a giornata del torneo. Certo la damigella d’onore non demorde e sicuramente continua a credere nell’impresa di soffiare il primato alla conterranea formazione. Nel turno disputato questa settimana, La Ferrara, conquista i tre punti battendo in trasferta, 0 a 1, Shascia Boys. Le maggior preoccupazioni per la formazione campana, sono quelle che potrebbe riservarle la Pol. Insieme Ausonia dopo la vittoria, 2 a 0, conquistata contro la Longobarda Pontecorvo sempre più in crisi in questo scorcio del torneo. Altra formazione che potrebbe insidiare la seconda della classe è Galluccio che anche questa settimana conquista tre punti con una vittoria esterna ottenuta sul terreno di Acquafondata, che deve inchinarsi ai campani che infliggono uno 0 a 3 privo di dubbi. Nel girone ‘A’ di Promozione torna in testa alla classifica, a quota 51, Tecnostore Roccasecca che rifila una secca e scontata sconfitta, 0 a 4, al fanalino di coda The Food’s Brothers. Approfittando del turno di riposo di Freedom Coreno, Arce si riporta a ridosso del vertice battendo in casa, 3 a 0, Real Valle e raggiungendo quota 49 punti. Vincono entrambe le pontine. Amatori Lenola, in casa, batte 2 a 1 Vallemaio, mentre Nuova Lenola, ancora in corsa per le posizioni alte della classifica, sul campo del Colle S. Magno, si aggiudica tre punti con un secco 0 a 3 ai padroni di casa. È il girone ‘B’ però, a riservare le sorprese più importanti, infatti Cassino Doc conquista il primato, se pur a pari merito, con la vittoria casalinga, 3 a 2,ottenuta sul Pignataro. Ora la formazione di patron Losani, è a quota 51 con Real Sordella. Alla capolista non bastano i tre punti conquistati agevolmente, in trasferta, battendo 0  3 il Casale per arginare la corsa al vertice della formazione cassinate di Losani. Proprio le prime due ora non possono e devono, tuttavia, concedersi passi falsi visto che alle loro spalle scalpitano due formazioni pericolose, Rocca D’Evandro 2011, vittoriosa 2 a 0 su Terelle, a quota 46 punti, e Real S. Andrea, a quota 45, che riesce nell’impresa di battere, 2 a 3, i padroni di casa del Real Collecedro. Mancano ancora sei giornate alla conclusione dei tornei e sicuramente le sorprese, nelle rispettive classifiche, non mancheranno, è fuori dubbio comunque che ciascuna squadra che lotti per la conquista del titolo no potrà commettere errori e lasciare punti alle rivali. Vedremo…!

F. Pensabene

16 aprile 2012 0

Detenzione abusiva d’armi da fuoco, arrestato un 34enne

Di admin

Questa notte alle ore 00.30 i carabinieri del Norm di Latina hanno arrestato un pregiudicato, T.N. 34 enne del posto,che alla vista dei carabinieri tentava la fuga a bordo della propria autovettura, venendo bloccato dopo un breve inseguimento. La successiva perquisizione eseguita sul veicolo a bordo del quale viaggiava l’uomo, consentiva di rinvenire, celato sotto il sedile anteriore destro, un fucile semiautomatico marca breda calibro 12, con matricola abrasa, calciolo e canna tagliata, nonchè 72 cartucce calibro 12, marca fiocchi, inoltre, nel cofano del portabagagli, veniva recuperata una balestra in metallo con dieci dardi. Le armi e le munizioni sono state sequestrate, mentre l’arrestato veniva trasferito presso la Casa Circondariale di Latina.

16 aprile 2012 0

CittadinanzAttiva: Mario Di Litta riconfermato coordinatore del movimento

Di redazionecassino1

Domenica 15 aprile si è regolarmente svolta  l’Assemblea dell’Associazione Cittadinanzattiva – Tribunale per i Diritti del Malato durante la quale si sono svolte le elezioni per il rinnovo del  coordinatore e del direttivo di sezione come previsto dallo statuto regionale e da quello nazionale. Alto è stato il numero dei partecipanti alle votazioni che ha visto coinvolto la quasi totalità degli iscritti che negli ultimi anni sono grandemente aumentati superando la soglia delle 200 adesioni.

E’ stata un’elezione all’insegna della serenità, della serietà e dell’attaccamento allo spirito del volontariato. La dimostrazione sono i risultati ottenuti dalla sezione, durante il quinquennio, nella difesa del cittadino in campi delicati quali la sanità e le istituzioni pubbliche.

Dopo la fase di scrutinio, ha proceduto con la nomina del coordinatore che ha visto la riconferma di Mario Di Litta per altri cinque anni e del direttivo così composto: Dott.sa Sara Esposito; Valerio Longo; Avv.Sabrina Di Nallo; Gennaro Maiello e Ruggero Mastronicola. Dopo la nomina il coordinatore, Mario Di Litta, ha voluto ringraziare tutti gli iscritti per la fiducia dimostratagli rinnovando l’impegno per i prossimi anni auspicando che le istituzioni mostrino maggiore attenzione verso i problemi dei cittadini.

16 aprile 2012 0

Giovane calciatore inala crack, salvato dai poliziotti con un massaggio cardiaco

Di redazionecassino1

Alle nove di questa mattina un cittadino del sorano segnala su linea 113 la presenza di uomo probabilmente colto da malore all’interno dell’abitacolo di un’auto.  Gli agenti della Volante e personale della Divisione Anticrimine, in servizio presso il Commissariato di Sora, arrivano immediatamente sul posto indicato. I poliziotti si rendono subito conto della gravità della situazione, trovano infatti un giovane, privo di conoscenza, riverso sul sedile anteriore di un’auto posteggiata lungo la strada.

La temperatura corporea molto bassa ed il colorito violaceo fanno temere il peggio ma gli agenti non si perdono d’animo ed in attesa dell’arrivo di personale del 118, per tentare di rianimarlo, effettuano un massaggio cardiaco.

Dopo diversi minuti accade l’insperato ed il ragazzo comincia a dare flebili segni di vita. Il personale medico giunto poco dopo riscontra che, data la gravità delle condizioni in cui versa il giovane, il loro intervento è stato certamente provvidenziale.

Portato in ospedale e ricoverato presso il reparto di rianimazione, i sanitari hanno potuto accertare che a causare lo stato comatoso del giovane  è stata l’assunzione per inalazione di una miscela di sostanze stupefacenti formata da marijuana, morfina e cocaina.

A salvarlo a detta dei sanitari del nosocomio sorano, oltre la sua tempra forte essendo un calciatore di una squadra dilettantistica della provincia, il tempestivo e professionale intervento dei poliziotti. Dagli accertamenti eseguiti dagli investigatori è emerso che il  ventisettenne, residente a Sora, era stato colto da malore già dalla sera precedente poiché dopo aver trascorso la sera con amici e fidanzata non aveva fatto rientro a casa.