Scoperta discarica abusiva a ridosso dei lidi di balneazione di Ortona

2 aprile 2012 0 Di admin

Lo scorso fine settimana, i militari della Tenenza di Ortona, su delega dell’A.G. inquirente, hanno sottoposto a sequestro preventivo un’area industriale dismessa di circa 6000 metri quadrati, ubicata nella zona portuale del comune di Ortona (Chieti), contrada Saraceni, in prossimità dei lidi di balneazione.
Sulla predetta area, a seguito di riscontri investigativi, sono risultati insistere alcuni immobili e strutture di prefabbricati industriali, coperti da fogli di amianto in evidente stato di abbandono ed adibiti a discarica abusiva di rifiuti anche speciali e pericolosi.

Sono tuttora in corso indagini tendenti ad appurare l’inquinamento dei terreni interessati dallo stoccaggio dei rifiuti, delle acque del piccolo torrente che attraversa l’area antistante e sfocia in prossimità dei lidi di balneazione.
Ulteriori accertamenti sono stati disposti per valutare la pericolosità delle particelle volatili eventualmente immesse in atmosfera dall’eternit a causa del cattivo stato di conservazione dovuto alla lunga esposizione agli agenti atmosferici.
Il risultato di servizio ha evidenziato ancora una volta la capillare azione di controllo delle Fiamme Gialle che attraverso i propri Nuclei Mobili riescono a monitorare costantemente tutte le fenomenologie di pericolo sociale nei rispettivi territori di competenza a salvaguardia della salute pubblica.

Il proprietario dell’area sottoposta a sequestro è stato deferito all’A.G. presso la Procura della Repubblica di Chieti per violazione al decreto legislativo 152/2006.