Sperlonga tra le iniziative della “Giornata europea del patrimonio”

29 settembre 2012 0 Di admin

Come di consueto, l’Italia aderisce, insieme ad altri 49 Stati Europei, alle Giornate Europee del Patrimonio 2012 che avranno luogo nel nostro Paese il 29 e il 30 settembre, con lo slogan, ormai consolidato: “L’Italia tesoro d’Europa”. Lo slogan per la perla del Tirreno che aderisce a sua volta all’iniziativa potrebbe allora essere: “Sperlonga tesoro d’Italia”. Il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga partecipa dunque alle giornate con una propria iniziativa in collaborazione con Sperlonga Turismo, ovvero con la conferenza del 29 Settembre alle 18.30 “Per non dimenticare il dramma delle popolazioni civili della Ciociaria e dell’Agropontino nella II guerra mondiale”. La conferenza sarà affiancata dalla proiezione di foto e filmati a cura del dott. Lorenzo Caricchio, Presidente Lazio Acai (Associazione Cristiana Artigiani Italiani) e vicepresidente Amans (Associazione Amici del Museo Nazionale di Sperlonga).
A seguire avverrà la presentazione della lastra marmorea, antico documento popolare risalente al IV secolo dopo Cristo. «La lastra marmorea, eccezionale ritrovamento – spiega la dott.ssa Marisa de’ Spagnolis, direttrice del Museo di Sperlonga – è caratterizzata da immagini con scene di venationes e divinità. Si tratta di una lastra lacunosa, riutilizzata nel pavimento di un ambiente termale della villa; essa conserva integro il margine in alto e una piccola parte a destra. Una linea orizzontale la divide sostanzialmente in due parti: la parte inferiore, è a sua vola divisa in due riquadri, mentre quella superiore, pur non avendo una linea di divisione, presenta delle scene distribuite su due livelli. Le immagini raffigurate constano di sei personaggi e tre animali, opera di un modestissimo artigiano che incide sulla lastra in maniera molto primitiva». Le lastre marmoree rimarranno all’interno della mostra tematica fino al 6 Ottobre.
«Tutto il Consorzio è orgoglioso della collaborazione con il Museo – afferma Leone La Rocca, Presidente della Sperlonga Turismo – e questa nuova iniziativa è la prova che unendo le forze si possono realizzare progetti ambiziosi. La stessa presenza del Museo a “Sapori di Mare” ha confermato la voglia di chi lavora attorno a quell’area di rinnovarsi e inserirsi all’interno di un discorso di promozione turistica che premierà tutto il nostro indotto produttivo. Stiamo valutando anche lo sviluppo di un pacchetto turistico dedicato ai soci ACAI: quella della collaborazione con le più grandi associazioni di categoria non solo locali, ma anche nazionali ci sembra la vera chiave del successo». Non va dimenticata la possibilità che Sperlonga Turismo offre a chi volesse visitare il Museo Archeologico: giornalmente, infatti, sono attive le navette e le visite guidate all’area museale. Ma grandi sorprese sono in arrivo anche per la stagione invernale, specie per il periodo natalizio.