pubblicato il30 giugno 2016 alle 15:32

Sicurezza per 3 arterie di collegamento. Il Cosilam presenta alla Regione Lazio i progetti

Il primo progetto riguarda “Strada di accesso allo stabilimento Weber di Aquino”. L’opera prevede l’adeguamento della viabilità limitrofa, inserendo percorsi a senso unico al fine di garantire la sicurezza dell’area stessa ed evitare che i mezzi pesanti possano transitare contemporaneamente su una stessa strada in senso opposto. Gli interventi interesseranno complessivamente un tratto stradale di circa 1700 metri e prevedono il completo rifacimento dell’arteria di collegamento rendendola più agevole e sicura per i trasporti.
Il secondo progetto presentato questa mattina riguarda “Strada di accesso allo stabilimento Sanpellegrino S.p.A. di Castrocielo”. L’intervento riguarda la messa in sicurezza di un tratto di strada di penetrazione nell’area a destinazione industriale in località “Strada Romana” a completamento dell’esistente. Il tratto di strada ha una lunghezza complessiva di circa 800 metri e sarà oggetto di ampliamento che risulta  essere di vitale importanza sia per il transito di numerosi mezzi pesanti per l’accesso ai fondi agricoli ed industriali che ricadono nell’area che per quello previsto a seguito dell’espansione cui la zona sarà interessata per la presenza del gruppo San Pellegrino. L’obiettivo fondamentale dell’intervento in progetto risulta mirato ad agevolare il transito dei mezzi pesanti all’interno dell’area a destinazione industriale.
Il terzo progetto riguarda, invece, la “Strada di accesso all’impianto di depurazione di Villa Santa Lucia” e prevede l’ampliamento della strada, dalla lunghezza complessiva di circa 1050 metri, con il conseguente adeguamento. L’arteria di collegamento, infatti, svolge un importante ruolo in quanto consente ai mezzi pesanti dirette al depuratore o in uscita dallo stesso di raggiungere le principali arterie stradali presenti nell’area limitrofa. L’obiettivo fondamentale dell’intervento in progetto risulta mirato ad agevolare il transito dei mezzi pesanti al fine di agevolare il raggiungimento del depuratore consortile.
L’importo complessivo dei tre progetti presentati in Regione ammonta a circa 2 milioni e 800 mila euro.
“Si tratta di tre progetti particolarmente importanti che sono stati più volte sollecitati dalle aziende e dai sindaci dei Comuni interessati – ha affermato il Presidente Pietro Zola – Si tratta di progettualità che consentiranno di creare le giuste condizioni per un incremento produttivo sul territorio. Ci auguriamo che la Regione Lazio accolga i nostro progetti e decida di finanziarli”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07