pubblicato il8 agosto 2016 alle 12:33

Scomparsi 14 cani dal sito sequestrato della Selecta a Sant’Elia, l’Anpana chiede di conoscere le sorti degli animali

Sant’Elia Fiumerapido – “Temiamo il peggio per i cani stipati nel perimetro dell’azienda sequestrata Selecta a Sant’Elia Fiumerapido”. Francesco Altieri presidente dell’associazione Anpana Frosinone, da tempo, insieme ai suoi volontari, stanno seguendo le sfortunate sorti di un branco di cani divenuti randagi e chiusi nel perimetro sequestrato dell’azienda. “Di quei cani non vi è più traccia” dice, ricostrunedo la vicenda.

“La storia inizia un anno fa circa e dopo diverse richieste dell`ANPANA Frosinone, si attiva la ASL per prelevare qualche cane dei circa 30 che contammo nel giugno del 2015. Almeno 10 animali vengono dati in adozione dalle volontarie, altri cuccioli muoiono, ne restano pochi a fine anno 2015.

La natura fa il suo corso e nascono cuccioli, il 17 Giugno 2016 (un anno dopo), contiamo 15 cani randagi. Durante tutto questo lasso di tempo il Comune di Sant`Elia Fiumerpido (FR), dove è situato il terreno sequestrato, semplicemente ignora i nostri allarmi e richieste di aiuto. Altro accorato allarme lanciato da ANPANA Fr il 23 Giugno che vede tra i destinatari il Sindaco di San`Elia, la situazione peggiora ogni giorno.

Leggi

L`Appello – continua l’animalista – viene ricevuto e, finalmente, in risposta a questo, il giorno 12 Luglio us, il Sindaco Fernando Cuozzo emana una ordinanza urgente e contingente n. 6599 del 12.07, con la quale ordina a tutti i soggetti privati implicati nel sequestro alla messa in sicurezza dei luoghi e dei cani randagi, il tutto sotto il controllo della Polizia Locale e dell`ANPANA Frosinone. Nessuno – dichiara ancora Altieri – si è fatto sentire e nel pomeriggio del 5 agosto all`ennesimo controllo specifico è  stata riscontrata la presenza di un solo cane cucciolo, i cani erano 15 solo il mese precedente,  nell`area immeditamente attorno al deposito di rifiuti coperto da Eternit in Via Spineto n. 1080, oggetto del sequestro preventivo, sono stati effettuati lavori di recinzione e chiusura con lucchetti – Scrive ancora Altieri – Non ci sono spiegazioni naturali a questa situazione e quindi pensiamo ad un prelievo in segreto o ad una mattanza di cani. Le Guardie Zoofile ANPANA Frosinone stanno indagando sulla questione per fare chiarezza e notiziare eventualmente la Procura e chiedono a chiunque sappia di far avere informazioni al 3396590331 o all’indirizzo mail frosinone.gez@anpana.it”.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07