pubblicato il21 settembre 2016 alle 11:31

Maxi rissa tra detenuti in carcere a Regina Coeli, il sindacato denuncia il sovraffollamento

Roma – “Ieri pomeriggio nel carcere di Regina Coeli c’è stata una maxi rissa tra 15 detenuti di nazionalità diversa. I motivi che l’hanno scatenata sono ancora al vaglio delle autorità carcerarie.

I fatti si sono verificati nella terza sezione che ospita 171 detenuti tra sudamericani e nord africani. Attualmente a Regina Coeli ci sono 946 detenuti quindi un sovraffollamento di circa più 400 detenuti rispetto alla capienza prevista”. Lo dichiara, in una nota, il segretario generale Aggiunto CISL FNS Costantino Massimo.

Grido d’allarme è che il sovraffollamento sta raggiungendo dei livelli non più sopportabili. Oltre al plauso della Fns Cisl Lazio per l’intervento del personale che come sempre dimostra grande professionalità occorrono interventi urgenti tali da punire penalmente detenuti partecipi di tali criticità basta solo punirli disciplinarmente”. La rissa ha provocato il ferimento di un detenuto soccorso che è stato suturato con 12 punti di sutura. Tutti i quindici protagonisti dello scontro, a scopo precauzionale,  sono stati spostatisi in un altro reparto.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07