pubblicato il13 gennaio 2017 alle 19:06

Cassino – Al via la XII edizione del Premio Letterature dal Fronte

Cassino – “Se olous: kalì douleià”, sono gli auguri di buon lavoro che il preside della scuola italiana di Atene, il professor Stefano Bindi, invia agli studenti della Rete delle scuole di Cassino per LETTERATURE DAL FRONTE e ai due licei di Trieste, Petrarca e Carducci-Dante che giovedì 12 gennaio hanno dato inizio ai lavori per la XII edizione del Premio internazionale città di Cassino “LETTERATURE DAL FRONTE: conoscere le crisi dell’umanità per costruire la pace”.

Agli studenti della Rete di Cassino e dei due licei triestini, si uniscono quest’anno anche alcune classi di studenti della Scuola italiana di Atene; sì perché quest’anno la letteratura “dal fronte” che sarà esaminata dagli studenti nel corso dell’anno è quella neogreca.

Clara Abatecola, Segretario generale dell’associazione culturale ha spiegato il perché sia stata scelta la letteratura della Grecia contemporanea: “Dapprima il comitato scientifico del Premio e il Comitato dei docenti di Cassino hanno deciso di lavorare fino al 2018 entro la scia della Grande Guerra. Pertanto, dopo Italia e Austria, la Grecia con la sua letteratura di denuncia, è sembrata essere quella più vicina alle esigenze di LETTERATURE DAL FRONTE. Il secondo motivo per il quale sono stati scelti e dati in lettura quattro romanzi di quattro autori contemporanei è – ha spiegato ancora Clara Abatecola – un parallelismo della situazione politica, economica e sociale che in questi ultimi anni si è andato sviluppando a causa dei flussi migratori incontrollati e dei problemi derivanti dalla instabilità economica e rapporti con l’Unione Europea, situazioni che si ritrovano nella letteratura-denuncia della maggior parte degli autori greci contemporanei”.

La scelta della esperta di letterature neogreche ha raccolto il consenso unanime degli studenti: Francesca Zaccone, collaboratrice della più nota docente e traduttrice neogrecista Paola Maria Minetti, che non ha potuto partecipare alla manifestazione, ha parlato con competenza delle tendenze della letteratura contemporanea in Grecia, accattivandosi l’attenzione degli studenti e della platea intera.

Quest’anno, come ha spiegato il Dirigente dell’Istituto Tecnico Commerciale-Geometri Medaglia d’Oro, il professor Marcello Bianchi, capofila della Rete, l’organizzazione della manifestazione è stata curata con successo dal suo Istituto e la trasmissione in diretta streaming con Trieste ed Atene è una sicura premessa per il prossimo incontro in diretta interattiva, dedicato alla storia contemporanea della Grecia che si terrà a marzo, con un giovane storico italiano, attualmente presso l’Università di Atene,

Particolarmente graditi i saluti dell’assessore alla cultura della città di Cassino, Nora Noury che ha voluto confermare agli studenti, insegnanti e i dirigenti dell’associazione culturale LETTERATURE DAL FRONTE il sicuro impegno della Amministrazione a sostenere il Premio soprattutto perché questo sia ben radicato sul territorio e lo rappresenti proprio nelle sue forme più intime.

L’ondata di influenza che sta colpendo l’Italia non ha risparmiato il presidente Federico Sposato che però ha voluto essere presente con un messaggio di saluto, così come hanno fatto la Dirigente dell’Istituto triestino Francesco Petrarca, la professoressa Cesira Militello, a nome anche degli studenti del liceo Carducci-Dante e la direttrice della Fondazione ellenica di cultura Aliki Kefalogianni, che per prima ha dato il suo immediato sostegno al progetto propostole da Clara Abatecola, già un anno fa.

Le scuole della rete sono l’Itcg “Medaglia d’oro”, il Liceo Classico “G. Carducci”, l’Itis “E. Majorana”, l’Iis “A. Righi”, il Liceo Classico “San Benedetto”, Liceo delle Scienze umane “Varrone”, il Liceo Scientifico “Pellecchia”, il Liceo Classico Linguistico “F. Petrarca” di Trieste, l’Iis “G. Carducci-Dante Alighieri” di Trieste e la Scuola Statale italiana di Atene. Agli studenti sarà affidato il compito di conoscere, attraverso la lettura dei romanzi “Dal mare verrà ogni bene” di Christos Ikonomou, “Titoli di coda” di Petros Markaris, “L’oro dei folli” di Maro Duka e “Breve diario di frontiera” di Gazmend Kapllani, la letteratura neogreca e decretare il vincitore della XII edizione del Premio Internazionale Città di Cassino “Letterature dal Fronte: conoscere le crisi dell’umanità per costruire la pace”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07