Iscrizioni medicina e odontoiatria
pubblicato il24 marzo 2017 alle 16:26

Piedimonte al voto. Ferdinandi: “Sul gas necessarie sinergie fra Sindaci e Atem Frosinone 2”

Piedimonte San Germano – Cresce di giorno in giorno il progetto civico del candidato a Sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi. Sempre più cittadini si stanno avvicinando al gruppo, composto da giovani preparati, con idee chiare e pronti a governare la città nel bene e nell’interesse di tutti.
Il “Tour dell’Ascolto, giunto ormai alla sua venticinquesima tappa, sta producendo ottimi frutti e il contatto diretto con i cittadini sta portando a far emergere problematiche ma soprattutto idee nuove necessarie per stilare il programma di governo del centro pedemontano.
Giovedì pomeriggio il trentacinquenne avvocato ha incontrato cittadini e residenti in via Termini Piumarola, zona di Piedimonte a confine con la frazione Piumarola di Villa Santa Lucia. Ad accompagnare l’aspirante Sindaco vi era il candidato alla carica di consigliere, Leonardo Capuano.
Tanti sono stati gli attestati di stima e di fiducia di persone che, anche in questa occasione, hanno voluto ribadire con forza il loro impegno a sostenere il progetto civico che vede un gruppo di giovani e giovanissimi protagonisti in una competizione elettorale basata su rinnovamento e voglia di cambiare pagina.
Nel corso dell’incontro diversi sono stati gli argomenti e le criticità che i residenti hanno espresso al candidato Sindaco Ferdinandi. Ma i temi su cui si ci si è soffermati in particolar modo sono stati: la pericolosità dell’intersezione fra via Capo di Lago e via Termini Piumarola e la possibilità di far allacciare tutti i cittadini del posto alla rete del metano.
“Questo incrocio è pericolosissimo – ha detto un residente intervenuto – manca lo spartitraffico e la segnaletica orizzontale e verticale. Ogni settimana è teatro di un incidente stradale più o meno grave. Vogliamo aspettare che ci scappa il morto prima di fare qualcosa? E Poi, come se non bastasse, c’è l’illuminazione pubblica che funziona a targhe alterne”. All’incontro era presente anche un tecnico che vive in zona, il quale ha dato la sua disponibilità a redigere e presentare gratuitamente un progetto di sistemazione purché venga risolto il problema che non interessa solo il Comune di Piedimonte ma anche quello di Villa Santa Lucia e l’Amministrazione provinciale.
Ma l’argomento più caldo che ha interessato maggiormente i cittadini intervenuti è stata la questione degli allacci alla rete del metano. “Alcuni che vivono proprio a ridosso del confine con Piumarola sono riusciti ad avere l’allaccio – ha ricordato un altro residente – quelli che vivono verso Ruscito e Via Cesarelle sono rimasti senza. Bisogna assolutamente fare qualcosa perché il gas è un servizio necessario a tutti”.
“Da questa campagna di ascolto fra la gente – ha sottolineato Ferdinandi – ci stanno arrivando tantissimi contributi per la costruzione del programma che sarà lo strumento fondamentale per andare a governare Piedimonte nell’interesse dei cittadini e per il bene comune. Gli abitanti di questa zona hanno perfettamente ragione nel lamentare la mancanza degli allacci alla rete del metano. Una volta al governo della città – ha sottolineato il candidato Sindaco – cercheremo di colmare questa lacuna nel miglior modo possibile. Ma è altrettanto fondamentale che su queste tematiche vi sia anche una convergenza fra tutti i cinquantanove Sindaci che hanno aderito all’Atem Frosinone 2 Est (Ambito territoriali del settore della distribuzione del gas naturale); solo se resteranno uniti e si faranno scelte condivise si potranno in futuro evitare errori come quelli commessi sulla gestione dell’acqua”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07