pubblicato il7 luglio 2017 alle 17:34

Denunciata una donna campana per furto nella chiesa di Sant’Antonio

Cassino – Questa mattina i carabinieri di Cassino hanno denunciato una 41enne di origini campane ma residente in Roma, per tentato furto aggravato.
La donna è stata bloccata dai militari dentro la  Chiesa di “Sant’Antonio di Padova”, in quella piazza Diamare mentre tentava di asportare dall’interno di un offertorio il denaro ivi custodito, utilizzando un metro estensibile in lamiera, alla cui estremità era stato apposto del nastro adesivo.
Le indagini hanno permesso di accertare che la donna si era resa responsabile di analoghi reati presso altri luoghi di culto del centro Italia, utilizzando lo stesso mezzo fraudolento.
Stante i presupposti di legge, nei confronti della stessa  è stata anche inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di Via, con divieto di far ritorno nella “Città Martire” per anni 3.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07