Giorno: 21 settembre 2017

21 settembre 2017 0

Cassino: Itis di via Rapido, presto il trasferimento alla Folcara. Ma si cercano garanzie per spazi adeguati

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino- Entro la fine del mese di settembre sarebbero attese notizie importanti circa la sede per la classi del biennio dell’istituto tecnico industriale E.Majorana di Cassino. Attualmente gli studenti frequentano la scuola di via Rapido, ma lo ricordiamo, non possono utilizzare né la palestra, né la biblioteca poiché chiuse per ragioni di sicurezza. La Provincia di Frosinone avrebbe dato comunicazione ai vertici dell’istituto che entro la fine di settembre ci sarà posto per gli studenti presso la sede di località Folcara, che precedentemente era utilizzata dall’istituto per geometri, mentre oggi ospita alcune classi dell’istituto alberghiero. Quindi gli alunni delle classi dell’alberghiero, ora sistemate alla Folcara raggiungerebbero i colleghi nella sede di via Casilina. Questa mattina nel corso di una conferenza stampa, convocata per la questione, la preside dell’Itis, Gloria Guarrera, ha inteso informare gli operatori della comunicazione della vicenda che si augura di risolvere il prima possibile. È stato palesato il disagio e la preoccupazione circa l’impossibilità degli alunni di utilizzare le strutture idonee e la necessità di intervenire con opere di manutenzione. Presente anche il responsabile della sicurezza il professor Sasso che ha manifestato la volontà e la necessità di organizzare un tavolo tecnico allargato a tutti gli attori della questione al fine di trovare soluzioni che mettano d’accordo tutti e che siano dunque concertate. Per i prossimi giorni, dunque, dovrebbe essere tutto pronto per partire con il trasloco, ma la dirigente Guarrera ovviamente vuole certezza delle adeguate condizioni presso la nuova sede, principalmente spazi sufficienti per l’attività didattica, laboratori e attività. È stata ribadita nel corso della conferenza la necessità di studiare nella maniera più corretta possibile e per il bene primario di alunni, docenti ed altri operatori, una soluzione. Ricordiamo che in zona Folcara, in una palazzina vicina, sono stati sistemati gli alunni del triennio e quindi la nuova ipotesi di collocazione per il biennio si rivela essere funzionale. La dirigente ed il professor Sasso hanno infine ribadito la “ferma volontà di proseguire in un clima di collaborazione ma con la certezza che vengano affrontati e risolte le questioni di notevole rilevanza”. N.Costa

21 settembre 2017 0

Presentato oggi, al teatro Manzoni, il Piano Emergenza del comune di Cassino

Di redazionecassino1

Cassino  – Si è svolto questa mattina al Teatro Manzoni il convegno promosso dal Comune di Cassino sul Piano di emergenza comunale dal titolo “Conoscenza + Informazione= Prevenzione”. Sono intervenuti il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, il direttore del Centro Nazionale Terremoti e Vulcanologia, Salvatore Stramondo, i rappresentanti dell’Ordine dei Geologi del Lazio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Frosinone, il Dott. Alberto Frepoli, ricercatore INGV, il Prof. Michele Saroli docente UNICAS, e il geologo, Marco Incocciati, dell’agenzia regionale di Protezione civile che ha parlato dell’importanza dei Piani di emergenza comunali. Ad illustrare il Piano di Emergenza del Comune di Cassino ci ha pensato Geologo Vincenzo Colagiacomo. Il geometra Francesco Donati, responsabile Protezione Civile del Comune, invece, ha parlato dell’Organizzazione del sistema comunale di Protezione civile di Cassino e il Dott. Antonio Palombi ha relazionato sul “Rischio sismico, gestione dell’emergenza e modi comportamentali”. Presenti in sala alcune classi degli istituti scolastici della città, i rappresentanti delle forze dell’ordine, delle associazioni locali e una folta schiera di cittadini.

“Quello che facciamo oggi è un primo incontro per illustrare il piano di emergenza del comune di Cassino, ma ci stiamo organizzando per tenere altri momenti di incontro in tutte le scuole della città di Cassino. – ha detto nel suo intervento il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro – Non siamo in pericolo, non c’è nessun allarme ma dobbiamo prendere coscienza delle criticità che potremmo riscontrare in futuro. Nei mesi scorsi ho potuto essere presente all’istallazione di due stazioni sismiche dell’INGV, una provvisoria ed una permanente, ad opera del Dott. Alberto Frepoli, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che sta studiando, da anni, i boati e piccoli tremori che sono stati avvertiti dalla popolazione. Credo che sarebbe interessante anche per le scuole, far capire agli alunni quali sono i sistemi tecnici che ci permettono di esaminare l’attività sismica del territorio. Ringrazio sentitamente i ricercatori dell’INGV che stanno monitorando la nostra zona, e per quanto concerne il Piano di emergenza Comunale il consigliere delegato Alessio Ranaldi, il Geologo Colagiacomo e il geometra Donati per l’intenso lavoro profuso nella stesura del provvedimento approvato dalla Regione Lazio”.

 

 

 

 

21 settembre 2017 0

Roma- Cassino, nuovi sistemi di informazioni ai viaggiatori: monitor, diffusori e casse acustiche

Di redazionecassino1

Roma – Un investimento di 250 mila euro sulla tratta Roma – Cassino, dovrebbe rendere la vita meno complicata la vita a chi utilizza il treno per raggiungere la Capitale. Un nuovo e più moderno sistema di informazione ai viaggiatori è attivo nella stazione di Capannelle per un miglioramento complessivo della qualità del servizio. Due indicatori, tre monitor e 27 casse acustiche a completare il tutto, una nuova centrale audio dotata di 37 diffusori sonori. L’intervento, realizzato da Rete Ferroviaria Italiana, rientra nel Piano di rinnovo dei sistemi di Informazione e Comunicazione al pubblico che sta interessando la linea FL6 Roma – Cassino. Entro il 2017, anche le stazioni di Ferentino e Cassino saranno dotate di nuovi sistemi per le informazioni ai viaggiatori. Nel 2018 sarà la volta delle stazioni di Ciampino, Zagarolo e Colleferro”. Lo si legge in una nota di Rfi.

21 settembre 2017 0

Basket: La Virtus Cassino lascia il 1° “Torneo BPC- Città di Cassino” al Basket Scafati

Di redazionecassino1

Il 1° Torneo “Banca Popolare del Cassinate – Città di Cassino”, dunque, va al Basket Scafati, che battendo in semifinale proprio la Virtus Cassino per 66-92, sconfigge poi l’avversaria pari categoria dell’Eurobasket Roma (A2) in finale per 81-79. Le “V” rossoblù, invece, nella ‘finalina’ terzo e quarto posto disputata contro la Luiss Roma, prossima avversaria sempre dei lupi virtussini nel prossimo campionato di Serie B Girone D, esce vittoriosa dal match per 83-55. Tante note positive da cogliere dallo staff benedettino, che però, dovrà fare a meno per la prima parte di regular season del suo Pivot titolare Simone Bagnoli. Partendo, infatti, dalla “nota stonata” di questa due giorni di pallacanestro svoltesi nella città martire, il lungo con il numero 13, ha riportato un grave infortunio durante la prima partita di semifinale proprio contro la vincitrice del torneo Scafati, dove Miles, guardia campana, impegnato in una penetrazione nel pitturato, frana rovinosamente sulla gamba sinistra del giocatore toscano, che è costretto sul finire del 3° quarto a lasciare il campo. Sono in corso gli esami strumentali e le diagnosi cliniche per stabilire i tempi di recupero certi di Simone, che di sicuro, però, non rientrerà prima di almeno 2 mesi di stop.

Passando al campo adesso, la dirigenza Virtus può essere più che soddisfatta delle indicazioni che il roster ha saputo trasmettere in campo di fronte ad un’ottima squadra come Scafati (A2), con una settimana in più di preparazione nelle gambe rispetto alla squadra di coach Vettese. Infatti, per tre quarti e più, la squadra cassinate è rimasta incollata agli avversari lottando con grinta e qualità, per poi farsi limitare purtroppo psicologicamente dall’infortunio del compagno di squadra Bagnoli, che fino a quel momento aveva guidato i suoi sul 60 pari, quando mancava un minuto dalla fine della terza frazione di gioco. Una Virtus che sin dal primo quarto parte con il piede giusto, con Petrucci e Bagnoli che guidano rispettivamente i suoi con un 2/2 dall’arco l’ala romana, e sei punti e tre rimbalzi il lungo cassinate. Finisce il primo quarto, allora, con il risultato di 22-25 per gli ospiti, che vengono invece trascinati da un immenso Anthony Miles, guardia americana, che finirà il match poi con 19 punti. Rinizia il 2° quarto, ma la musica non cambia, e nonostante la differenza di categoria, gli uomini di Vettese non sembrano assolutamente essere inferiori a Crow e compagni. Panzini entra in partita e piazza anche lui un 3/3 dall’arco fondamentali per i lupi cassinati, che però vengono tenuti a distanza di sicurezza unicamente dalla maggiore fisicità della squadra avversaria che viene solo arginata da Sergio e Bagnoli. Difatti, si va all’intervallo lungo sul risultato di 42-46 (20-21 di parziale solo nel 2° Quarto, ndr), con Scafati che realizza dei suoi punti, ben 28 in aerea. Si rientra dagli spogliatoi per il 3° quarto, e di lì a poco vi sarà il “dramma sportivo” per Del Testa e soci. Bagnoli, infatti, ad un minuto dalla fine, in una situazione di perfetta parità nel punteggio (60-60), si fa male facendo spegnere, causa preoccupazione, la luce in casa Virtus. La squadra cassinate, da quel momento in poi, dopo una media realizzativa da più di 20 punti a quarto, metterà a segno solo altri e 6 punti, due nella terza e quattro nella quarta frazione, per poi concludere definitivamente la gara a 66 punti contro i 92 di Scafati. Per la Virtus, oltre, ad un Bagnoli da doppia/doppia in 22 minuti di utilizzo (16 punti e 11 rimbalzi, ndr), altri quattro uomini in doppia cifra, Petrucci, Panzini, Sergio e Cena, che appaiono già più che pronti per il prossimo inizio di stagione. Dall’altra parte, invece, oltre allo strepitoso Miles, da sottolineare la prova maiuscola anche di Ranuzzi, Ammannato e Santiangeli, autori in tre di ben 43 punti sui 92 di squadra.

Qualificazione ottenuta, nell’altra sfida all’opposto, dall’Eurobasket Roma, in un derby tutto romano contro la squadra universitaria della Luiss Roma per 76-62, dove Deloach, Piazza e Poletti guidano la squadra della capitale militante in A2, alla vittoria, nonostante le assenze di Fanti, Bonessio e Frassineti.

Passiamo, allora, al racconto della finale 3/4 posto tra Luiss e Virtus Cassino, dove qui gli uomini di Vettese, nonostante appunto l’assenza di Bagnoli, non fanno fatica a sconfiggere i ragazzi di coach Paccariè, altrettanto incerottati, con Beretta fuori. La Virtus parte all’inizio ancora impaurita dalla giornata precedente, subendo molto l’esuberanza della squadra romana, guidata da Scuderi e Marcon che fissano il punteggio sul 18-27 per gli ospiti. La musica, però, nel secondo quarto cambia, entra Carrizo, e la Virtus in attacco è un rullo compressore, e con un gioco fatto perlopiù da transizioni, contropiedi e letture, realizza ben 32 punti nel quarto, alzando anche dall’altra parte del campo l’intensità difensiva, subendo solo 9 punti avversari. 7/11 dall’arco per gli uomini di Vettese prima di andare all’intervallo lungo, con Del Testa e Panzini che firmano 9 punti per ciascuno, fissando così il risultato sul 50-36.

Nella terza e nella quarta frazione di gioco, ebbene, la Virtus non deve far altro che gestire il vantaggio, lavorando specialmente su quelle alchimie di squadra che dovranno ancor di più essere modulate dopo il forfait di Bagnoli. Finiscono rispettivamente 19-9 e 14-10 i quarti di gioco, per un risultato totale di 83-55 per i padroni di casa. Da sottolineare, però, anche la devastante prova di Banach sotto le plance, che mette a segno una doppia/doppia da 14 punti e 12 rimbalzi in 20 minuti di utilizzo, non dimenticando anche i vari Petrucci, Del Testa, Cena e Sergio anche loro in doppia cifra. Per la Luiss, ottima prova di De Dominicis e Scuderi che realizzano rispettivamente 10 e 11 punti.

Nell’altra finale, invece, vittoria per Scafati contro l’Eurobasket per 81-79, che recupera nei minuti finali uno svantaggio che all’intervallo lungo si era fatto anche di 15 lunghezze.

Parole di soddisfazione per l’organizzazione dell’evento e per la prova dei suoi ragazzi al termine del torneo, quelle del DS Manzari, seppur amareggiato dopo l’infortunio di Bagnoli: “Vedere del basket di questo livello a Cassino è una cosa che fa sempre piacere, ed averlo organizzato noi mi rende più che orgoglioso, perché stiamo piano piano portando la città martire tra le grandi del panorama cestistico. Sono, altresì, soddisfatto e fiero di questa squadra che sta girando bene e si sta mettendo a disposizione totale dello staff tecnico nel seguire i dettami tattici. Tuttavia, non nascondo la preoccupazione per Simone che non sarà con noi per l’inizio della regular season e che spero possa risolvere i suoi problemi fisici nel minor tempo possibile per tornare ad aiutarci e a lottare con noi. Abbiamo fatto tutti gli accertamenti del caso e valutato tutti gli aspetti clinici, li ripeteremo a distanza di giorni, e piano piano faremo insieme un programma di recupero per rimetterlo al 100% in campo. Contro Scafati, fino all’infortunio di Simone, siamo rimasti lì incollati a loro per più di tre quarti. Poi naturalmente è sopraggiunto anche un po’ lo spavento dei ragazzi che si sono disuniti e abbiamo ceduto il passo all’avversario. Per quanto riguarda, invece, il test contro la Luiss, abbiamo provato a mettere in campo quella che poi sarà la Virtus fondamentalmente in campionato, arrembante, lottatrice, una squadra che saprà alzarsi di fronte alle difficoltà che già ha avuto sul suo cammino. Ci tengo a sottolineare, tuttavia, che nonostante tutto non torneremo sul mercato e non faremo acquisti. Aspettiamo il ritorno di Simone, ma ci riteniamo nel suo ruolo assolutamente coperti da un buonissimo prospetto come Robert (Banach, ndr), come da Biagio ed Enzo, che all’occorrenza possono anche loro giocare da ‘cinque tattici’. Adesso testa alle prossime amichevoli che andremo ad affrontare e poi inizieremo con Valmontone la prima di campionato, dove saremo già pronti a vendere cara la pelle”.

Prossimo appuntamento per i lupi virtussini, mercoledì in trasferta contro la NPC Rieti (A2).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TABELLINO SEMIFINALE

BPC Virtus Cassino 66 – Givova Scafati 92

Parziali: 22-25, 20-21, 20-23, 4-23

BPC Virtus Cassino: Banach, Di Poce, Panzini 12, Petrucci 10, Del Testa 2, De Ninno 2, Bagnoli 16, Guglielmo n.e, Cena 10, Sergio 12, Carrizo 2.

Givova Scafati: Miles 19, Crow 2, Trapani 8, Spizzichini n.e, Romeo 2, Melillo, Ranuzzi 14, Ammannato 16, Antonaci, Pipitone 7, Santiangeli 13, Sherrod 11.

 

TABELLINO FINALE 3/4 POSTO

BPC Virtus Cassino 83 – Luiss Roma 55

Parziali: 18-27, 32-9, 19-9, 14-10 BPC Virtus Cassino: Banach 14, Di Poce 1, Panzini 4, Petrucci 13, Del Testa 12, De Ninno 7, Guglielmo 2, Montagner, Sergio 12, Cena 13, Carrizo 5.

Luiss: Di Fonzo 6, Bistrot 2, Miriello, Scuderi 11, Matrone 2, De Dominicis 10, Sorrentino 3, Bonaccorso 9, Marcon 7, Faragalli 5.

 

21 settembre 2017 0

Arriva a Cassino la carta d’identità elettronica: quali i vantaggi?

Di redazionecassino1

A partire da questo giovedì 21 settembre, il Comune di Cassino permette ai propri cittadini di richiedere la Carta d’Identità Elettronica (CIE), diventando così il 37esimo comune del Lazio a rilasciare tale documento.

Il progetto nasce sotto iniziativa del Ministero dell’Interno, allo scopo di incrementare i livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione, con un adeguamento del servizio stesso agli standard più elevati in materia di documenti elettronici.

La nuova carta d’identità si spoglia del cartaceo per prendere le dimensioni di una carta di credito, presentandosi con un supporto in policarbonato personalizzato mediante la tecnica del laser engraving, con la foto e i dati del titolare impressi in modo visibile sia sul supporto fisico, per l’identificazione ’’a vista’’, che sulla banda ottica.

Questi vengono poi memorizzati per via informatica sul microchip, corredato da elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, ecc.). Contiene inoltre un microprocessore a radio frequenza che gioca un ruolo importante sia nella protezione dei dati stessi del titolare che nell’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle PP.AA.

La carta è contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra ed avente il formato di tipo C<lettera><numero><numero><numero><numero><numero><lettera><lettera> (ad esempio CA00000AA).

I vantaggi del documento vertono soprattutto nell’ambito della sicurezza, garantendo l’identificazione in rete sicura per i servizi telematici e allargandosi alla completa interoperabilità su tutto il territorio nazionale, senza contare che il riconoscimento è valido anche nei Paesi dell’Unione Europea. Il progetto prevede infatti che entro il 2018 l’intero apparato dei comuni italiani possa essere abilitato all’emissione di questo documento, come da anni avviene già in alcuni Paesi Eu.

Gli abitanti della città di Cassino possono richiederla presso l’Ufficio Anagrafe del Comune, muniti di una fototessera del richiedente. Si può richiedere alla scadenza o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento del documento precedente. I comuni abilitati all’emissione del nuovo documento non potranno più emettere il precedente cartaceo.

Il costo della CIE è di 23 Euro e la validità varia in base all’età del titolare:

• 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; • 10 anni per i maggiorenni.

Giulia Guerra

 

21 settembre 2017 0

CSI: Ripartono i tornei di Eccellenza e Promozione, fischio d’inizio sabato 30 settembre

Di redazionecassino1

Riprende la stagione agonistica di calcio a 11 edizione 2017-18 del Centro Sportivo Italiano. Anche questa edizione vedrà la partecipazione di un folto numero di squadre a contendersi il titolo di “Campione Territoriale 2018”. Trenta le formazioni dilettantistiche che si confronteranno nel torneo. Due i tornei uno di “Eccellenza” e l’altro di “Promozione” con due gironi, come sempre, quello di andata e di ritorno di quindici giornate ciascuno. Nelle scorse settimane si sono svolte i sorteggi per gli abbinamenti delle gare e del calendario del torneo. Importante novità di questa edizione l’obbligo della presenza durante ogni incontro della presenza sul terreno di gioco del defibrillatore secondo quanto disposto dalle norme di legge. Soddisfazione è stata espressa dal patron Mario Scuro, presidente del Comitato Territoriale di Cassino, sulla partecipazione dei numerosi club che hanno voluto essere presenti anche quest’anno. Scuro ha voluto ribadire l’importanza della novità dell’edizione 2017-18 sull’obbligo della dotazione del defibrillatore su tutti i campi in cui si svolgeranno gli incontri, pena l’annullamento, da parte del direttore di gara, della partita e la vittoria a tavolino come sanzione per la società inadempiente. “E’ uno strumento indispensabile – voluto sottolineare Mario Scuro – dopo gli episodi che nel corso di questi anni si sono verificati in molte gare, soprattutto di carattere dilettantistico e giovanile. Mi auguro – ha proseguito Scuro – che tutti rispettino le disposizioni in questo senso, da parte mia e del Comitato Territoriale saremo inflessibili sui trasgressori”. Fischio d’inizio della nuova edizione dei tornei CSI 2017-18 sabato 30 settembre e…buon divertimento e un in bocca al lupo a tutte le formazioni impegnate.

F. Pensabene

21 settembre 2017 0

Grazzanise: al 9° Stormo seminario sulla sicurezza in volo

Di admin

 

GRAZZANISE – Si è concluso, presso il 9° Stormo “F.Baracca” comandato dal col. pil. Pasquale Di Palma, il seminario di Sicurezza Volo ricadente nell’ambito dell’accordo di collaborazione fra la nostra Aeronautica Militare e l’Aero Club d’Italia (AeCI): un’intesa finalizzata al miglioramento degli standard di sicurezza e ad una sempre maggiore sensibilizzazione sulle tematiche connesse alla Sicurezza del Volo (SV).

L’attività formativa – riservata ai piloti e agli operatori del settore dell’aviazione generale, commerciale, da diporto e sportivo (VDS) e agli appassionati del volo – ha permesso, a chi ne ha fatto richiesta, la possibilità di atterrare direttamente sulla pista della base Nato di Grazzanise.

Il seminario è stato aperto dal comandante Di Palma che, dopo aver ha dato il benvenuto agli oltre 120 partecipanti, ha ringraziato le autorità intervenute tra cui il gen. Giulio Cacciatore (direttore generale Ae.C.I), l’ing. Gennaro Bronzone (direttore Enac della  Direzione aeroportuale della Campania), il t.col. Filippo Conti (dell’Ispettorato Sicurezza Volo) e il cta Rosario Mangone (responsabile della funzione Safety di Enav-Caav di Napoli). Fra i relatori anche il prof. Michele Buonsanti (docente di Ingegneria meccanica presso l’Università di Reggio Calabria), che nel corso del suo intervento, in qualità di esperto dell’analisi di incidenti aeronautici, ha messo in evidenza tutti gli aspetti legati allo “Human Factor”.

Per il 9° Stormo, oltre al comandante, sono intervenuti il t.col. Ernesto Esposito ed il t.col. Giuseppe Esposito, rispettivamente ufficiale SV di Stormo e del Servizio Traffico Aereo, i quali, presentando alcuni briefing attinenti alla geografia ATS (Air Traffic System), hanno illustrato la regolamentazione aeronautica e l’analisi del fattore umano nelle dinamiche complesse del volo, con particolare riferimento alla prevenzione degli inconvenienti.

I lavori, che si sono protratti per un’intera giornata, sono stati chiusi dal medesimo col. Di Palma, che ha  evidenziato l’importanza della diffusione di un’adeguata cultura nel campo della Sicurezza del Volo, sottolineando lo stretto legame esistente con le associazioni che operano e volano nello stesso spazio aereo.

Il seminario ha suscitato notevole interesse da parte dei partecipanti per i quali è stata allestita anche una mostra statica degli assetti di volo presenti al 9° Stormo visitata.

Il 9° Stormo con i suoi assetti di volo su elicotteri HH-212 svolge operazioni di supporto alle Operazioni Speciali nonché di ricerca e soccorso di personale sia in Italia che nell’ambito delle missioni internazionali, fornendo il supporto aereo alle forze di superficie e intervenendo, in presenza di feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza.

Il Reparto inoltre, attraverso gli Enti ATS dipendenti , assicura la regolare fornitura dei Servizi della Navigazione Aerea nello spazio aereo di giurisdizione e controlla nel contempo la sicura condotta dei voli sia civili che militari.

Raffaele Raimondo