Cassino, all’attrice Veronica Pivetti il premio Asdoe 2017

Cassino, all’attrice Veronica Pivetti il premio Asdoe 2017

16 maggio 2018 0 Di admin

CASSINO – “Il prof. Antonio Riccardi, presidente dell’ASDOE Associazione Docenti Europei, sede nazionale Cassino, a nome del Comitato Scientifico del Premio Nazionale ASDOE, composto dai proff: Gabriella Latempa, Annamaria Cicellini, Santa Mastroianni, Giuseppe Di Sano e Agostino Scappaticci, comunica l’attribuzione del Premio all’attrice Veronica Pivetti”.

E’ quanto si legge in una nota dell’associazione Asdoe Cassino.

“Il prestigioso Premio – si legge ancora nella nota – viene assegnato annualmente a personalità che si sono particolarmente distinte per meriti culturali, professionali, artistici, sportivi e per il contributo dato alla formazione delle giovani generazioni. Nel 2011 il Premio è stato attribuito alla dott.ssa Anita Garibaldi, pronipote di Giuseppe Garibaldi, nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, per il 2012 è stata premiata la scrittrice Dacia Maraini, per il 2013 è stato assegnato al campione sportivo, Nino Benvenuti, per il 2014 al compositore musicale, premio Oscar, Nicola Piovani, per il 2015 alla regina della danza italiana, Carla Fracci e per il 2016 alla cantante, esponente del folk-rock italiano, Teresa De Sio.

Il presidente Antonio Riccardi afferma che l’ASDOE è onorata di ospitare Veronica Pivetti, non solo attrice di innato talento ma anche doppiatrice, regista, conduttrice televisiva e radiofonica.

Il riconoscimento va alla Pivetti in quanto anche autrice di due autobiografie: in “Ho smesso di piangere” descrive la sua odissea per uscire dalla depressione, mentre il suo ultimo lavoro, “Mai all’altezza”, narra, in chiave tragicomica, alcuni episodi della sua vita  con una verve linguistica irresistibile tale da rendere ironiche le sue disavventure.

Veronica Pivetti debutta come doppiatrice per alcuni popolari cartoni animati negli anni settanta; il consenso del pubblico avviene nel 1995 con il film di Verdone “Viaggi di Nozze” dove interpreta il ruolo di Fosca, e poi ampiamente confermato in molte fiction di successo, tra cui “Il Maresciallo Rocca” e “Provaci ancora Prof!”.

Nel 1998 conduce accanto a Raimondo Vianello ed Eva Herzigoya il Festival di Sanremo. Nel 2015 debutta come regista nel film “Né Giulietta, né Romeo” che affronta il tema dell’omosessualità nell’adolescenza. Da quest’anno diventa conduttrice del programma “Amore Criminale” in onda su Rai3.

La cerimonia di consegna del Premio si svolgerà presso l’ “Aula Pacis” venerdì 25 maggio

alla presenza di docenti, studenti, giornalisti, autorità, sarà patrocinata da Enti e Istituzioni”.