Categoria: Cronaca

30 settembre 2011 0

Ventuno lavoratori ‘in nero’ scoperti dalla Guardia di Finanza in un’impresa agricola

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ventuno lavoratori ”in nero” sono stati scoperti in un’operazione dalla Guardia di Finanza di Termoli in un’impresa agricola del Basso Molise. Si tratta di 11 italiani, 3 tunisini, 3 albanesi, un tedesco, un lituano e due bulgari. Nessuno di loro risultava nelle scritture obbligatorie dell’azienda sottoposta a controlli dalle Fiamme Gialle. I titolari dell’azienda operano nella filiera agro-alimentare. Le multe elevate si aggirano sui 175 mila euro, oltre al recupero delle ritenute d’acconto, previdenziali ed assistenziali non operate dall’impresa.

23 febbraio 2011 0

Rubano in un cantiere e picchiano il proprietario, arrestati 2 pugliesi

Di redazione

Due pugliesi sono stati arrestati dai carabinieri di Termoli con l’accusa di rapina impropria, ricettazione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni in concorso. Si tratta di D.G.P,., 67enne da San Severo (Fg), e R.G., 35enne da San Severo (Fg). Alle prime ore dell’alba, i due si sono introdotti all’interno di un cantiere edile in Campomarino (Cb) asportando parti di ponteggio e caricandoli su di un autocarro in loro uso. Nell’atto di allontanarsi sono stati sorpresi dal proprietario della struttura che, nella circostanza, è stato aggredito dai malfattori, i quali per guadagnare la fuga hanno speronato anche l’autovettura della vittima. L’allarme arrivato dai carabinieri ha fatto dispiegare una vasta ricerca coordinata dal capitano Francesco Maceroni. Che ha permesso a una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile di individuava lungo la S.S.16 un autocarro che, a forte velocità, si dirigeva verso la vicina provincia foggiana; il mezzo è stato bloccato e il conducente, nell’estremo tentativo di sottrarsi alla cattura, ha tentato di dileguarsi nella campagna circostante senza riuscire nell’intento, poiché, dopo breve colluttazione, è stata ammanettato dai militari operanti. Nel frattempo una seconda pattuglia, impegnata nelle ricerche dei malfattori, ha individuato e bloccava il secondo malvivente mentre a piedi tentava di dirigersi verso la stazione ferroviaria di Campomarino. Nel corso delle operazione è stato recuperato l’intero carico asportato che è stato restituito al legittimo proprietario, mentre l’autocarro, su cui erano apposte targhe denunciate smarrite, è stato posto sotto sequestro poiché oggetto di furto. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Larino, a disposizione di quella Procura della Repubblica. I medesimi sono stati anche proposti all’Autorità Amministrativa per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

17 febbraio 2011 0

Controllo del territorio, dei “sospetti” allontanati con foglio di via

Di admin

A Casacalenda (Cb) i Carabinieri della Stazione durante un servizio notturno hanno fermato e controllato 6 persone che si aggiravano in quel centro abitato. Portati in caserma ed eseguiti gli accertamenti presso la Banca Dati delle Forze di Polizia, i sei sono risultati essere tutti pregiudicati per reati contro il patrimonio, residenti nella città di Foggia; si tratta di B.V., 17enne, P.V., 22enne, P.E., 29enne, C.A., 56enne, P.F., 17enne e M.E., 23enne. E’ scattata quindi nei confronti di tutti la proposta della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio; solo nei confronti dell’ultimo, trovato in possesso di un coltello, si è proceduto alla denuncia per porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

9 febbraio 2011 0

Cantiere irregolare, disposta sospensione dell’attività

Di redazione

Ancora violazioni alla normativa sulla sicurezza riscontrate in un cantiere edile della piana del basso Volturno dagli uomini del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Isernia. I militari nel corso di una ispezione hanno riscontrato la mancanza di idonei apprestamenti per il personale finalizzati ad evitare cadute dall’alto. La carenza che ha natura penalmente rilevante è stata segnalata alla competente Autorità Giudiziaria. Nel prosieguo dell’attività ispettiva il personale operante ha inoltre riscontrato la presenza di lavoratori in nero, cioè non dichiarati ai competenti uffici ai fini della tutela socio previdenziale ed assicurativa contro gli infortuni sul lavoro. Tale fattispecie ha di conseguenza fatto adottare ai sensi del recente Testo Unico della Sicurezza del Lavoro il provvedimento contestuale della “sospensione” dell’attività ed irrogazioni di varie sanzioni amministrative per un ammontare di oltre 12.000 Euro.

9 febbraio 2011 0

Giro di vite allo spaccio, 30enne in manette per eroina e hashish

Di redazione

I Carabinieri della Compagnia di Larino hanno messo a segno questa notte un nuovo colpo contro lo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona bassomolisana. Dopo una lunga serie di appostamenti, pedinamenti e riscontri effettuati negli ultimi giorni gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno fermato un pregiudicato trentenne, M.T., larinese, ritenuto dagli inquirenti una importante figura nel giro dello spaccio locale. Nelle conseguenti perquisizioni personali e domiciliari effettuate a carico del predetto venivano recuperati e sequestrati, già suddivisi in dosi, circa 90 grammi di eroina e 80 grammi di hashish, nonché un bilancino di precisione e l’occorrente per il taglio ed il confezionamento delle dosi; veniva altresì sequestrata la somma contante di 200 euro, provento dell’attività illecita. L’uomo veniva pertanto tratto in arresto ed associato presso la locale casa circondariale. Nel medesimo contesto operativo è stato fermato un 49enne pregiudicato di Casacalenda (CB), G.F., il quale è stato trovato in possesso di grammi 1,10 di eroina; nei confronti del predetto scattava la segnalazione all’autorità amministrativa quale assuntore di sostanze stupefacenti.

1 febbraio 2011 0

Controlli sulla strada, lotta alla droga e alla guida in stato di ebbrezza

Di redazione

Weekend all’insegna dei controlli sulle strade quello dei Carabinieri di Venafro che, nell’azione preventiva esercitata nel controllo del territorio nei punti sensibili, hanno predisposto numerosi servizi di controllo alla circolazione stradale per garantire la sicurezza dei mezzi in circolazione. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Venafro, tra i tantissimi automobilisti sottoposti a controllo, hanno riscontrato un 29enne residente in un centro dell’area venafrana con i riflessi alterati dall’assunzione di alcoolici ed infatti, sottoposto al test con etilometro, ha evidenziato risultati positivi con un tasso alcoolemico del doppio rispetto alla soglia minimale prevista dal codice della strada. Per questo l’automobilista é stato segnalato alla competente Autorità Giudiziaria in quanto responsabile di “guida sotto l’influenza di sostanze alcooliche”, mentre la patente di guida è stata ritirata e l’autovettura sequestrata. I carabinieri della Stazione di Sesto Campano nel controllo esercitato sulla importante arteria di accesso al Molise, lato Campania, hanno rinvenuto in un’autovettura di un 36enne abruzzese in transito, circa due grammi di hashish che l’uomo ha dichiarato consumare abitualmente. E’ scattata di conseguenza, la segnalazione alla Prefettura ai sensi dell’ Art. 75 DPR 309/90, oltre che il sequestro della sostanza ed il ritiro della patente di guida.

14 gennaio 2011 0

Lotta allo spaccio, coppia di pusher sorpresi mentre cedono una dose

Di redazione

Pomeriggio proficuo quello di ieri per gli uomini del Nucleo Operativo della Compagnia di Isernia che nel costante monitoraggio preventivo delle fenomenologie illecite in piazza della Repubblica e dell’annessa Stazione Ferroviaria, hanno assistito allo spaccio in diretta di stupefacenti tra una coppia ed un tossicodipendente cittadino. Immediatamente intervenuti, i militari hanno congelato l’atto illecito recuperando le dosi di droga, si trattava di “marjuana” per le quali l’acquirente aveva pagato la cessione, contante alla mano, con un bigliettone da 50 Euro, il tutto recuperato e sottoposto a sequestro. Per la coppia di pusher, si tratta di un 39enne proveniente da un centro della Campania ed una 44enne locale, dopo gli ulteriori adempimenti del caso, è scattato il provvedimento dell’arresto nella flagranza del reato di spaccio e con tale accusa, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Ponte S.Leonardo e quella femminile di Chieti.

5 gennaio 2011 0

Nuovo anno, vecchie (e pericolose) abitudini: ritirate quattro patenti di guida

Di redazione

Un fenomeno che non vede calo, quello della guida in stato di ebbrezza e che incide sempre di più sulla sicurezza stradale. Nell’avvio di questo nuovo anno i militari dell’Arma del Comando Provinciale di Isernia hanno già ritirato quattro patenti di guida ad altrettanti automobilisti, tra cui uno coinvolto – a riprova di quanto appena detto – in un sinistro stradale per fortuna senza conseguenze drammatiche. I quattro utenti della strada, tra cui anche una giovane donna, sono risultati ai controlli con l’etilometro con parametri di sostanze alcoliche nel sangue superiori a quelli previsti dal Codice della Strada, per cui i militari non hanno potuto fare a meno di verbalizzare gli esiti ed inoltrare rapporto alla competente Autorità Giudiziaria, provvedendo contestualmente all’applicazione della sanzione accessoria del rito della patente di guida ed all’affidamento a terzi delle autovettura condotte. Siamo ad inizio dell’anno ed è forse doveroso rammentare che la sicurezza stradale è un bene che incide notevolmente sulla qualità della vita e sui costi sociali derivanti dai sinistri e che va accresciuta con comportamenti rispettosi delle norme del Codice della strada e da stili di vita che devono assurgere a veri protocolli, dall’uso delle cinture di sicurezza, al divieto di assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti prima di mettersi alla guida, nei controlli della vista per accertare eventuali deficit e quei minimi controlli di sicurezza agli autoveicoli (pressione ed usura gomme, stato d‘uso dei freni, luci ecc.).

29 dicembre 2010 0

Boy scout disperso nei boschi a 12 gradi sotto zero, trovato infreddolito ma salvo

Di redazione

Una notte all’addiaccio con la temperatura a – 12 gradi. Con questo clima, un boy scout sedicenne puglese ha trascorso quasi 18 ore vagando nei boschi impervi di Carovilli (Is). Il giovane si era staccato, ieri dal gruppo, poco dopo le 13, per svolgere una ditdattica di orientamento. Di lui, senza telefono cellulare o altri strumenti per ritrovarlo, non si è saputo più nulla. Alle 16 sono scattate le ricerche a cui hanno partecipato in maniera attiva il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino del Molise coordinato da Mariano Arcaro, la Guardia di Finanza di Roccaraso, i carabinieri in congedo, unità cinofile dei vigili del fuoco e gli elicotteri della protezione civile. Una macchina dei sopccorsi imponende anche per via della gravità della situazione: il 16enne andava incontro ad una notte gelida per cui, nonostante il buio, le ricerche sono andate avanti fino alle 8.30 di questa mattina quando il 16enne è stato trovato grazie all’ausilio dell’elicottero. Infreddolito ma in buone condizioni, il boy scout è stato trasportato in ospedlae per accertamenti. Avrà fallito la prova di orientamento, ma ha superato quella della sopravvivenza in un luogo impervio. Er. Amedei

29 dicembre 2010 1

Boy-scout 16enne disperso su Monte Pizzo, ricerche in notturna. Si temono le basse temperature

Di redazione

Nel primo pomeriggio di oggi, un gruppo di boy-scouts provenienti dalla Provincia di Foggia, stava svolgendo degli esercizi di orientamento in località Monte Pizzo di Carovilli (IS); dopo alcune ore si sono perse le tracce di un 16enne; alle ore 16:30 è stato allertato il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino del Molise; giunti sul posto i tecnici del CNSAS hanno immediatamente istituito un punto di coordinamento e così sono cominciate, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, e i volontari della Protezione Civile, le ricerche del ragazzo. Il giovane è purtroppo sprovvisto di telefono cellulare ma ha con se un sacco a pelo, che potrebbe tornargli molto utile viste le rigide temperature. Nel caso le ricerche dovessero protrarsi anche nella mattinata di domani, è previsto l’intervento di unità cinofile del CNSAS, dei VVFF e dei Carabinieri, nonché dell’elicottero della Protezione Civile del Molise. Fondamentale, nelle operazioni fin ora svolte, la collaborazione della Sala Operativa della Protezione Civile stessa.