Per inviare un comunicato o segnalazioni scrivi a info@ilpuntoamezzogiorno.it oppure chiamaci al 328.6656046

Premiati a Cassino gli studenti delle scuole superiori promossi a pieni voti

Premiati a Cassino gli studenti delle scuole superiori promossi a pieni voti
25 luglio 2014

Questa mattina si e’ svolta nella Sala Restagno del Comune di Cassino la cerimonia di premiazione che ha visto protagonisti tutti i ragazzi delle scuole superiori che hanno riportato 100/100 all’esame di Stato di questo anno scolastico Alla presenza del Sindaco avv Giuseppe Golini Petrarcone , dell’ assessore alla cultura Danilo Grossi e della vcepresidente del Consiglio comunale Maria Iannone sono stati premiati con un abbonamento per partecipare alle nove serate che si terranno nei prossimo giorni presso il nuovo parco della Citta’. Con il suo intervento il Sindaco ha voluto sottolineare lo scopo dell’evento evidenziando : -”Si tratta di un riconoscimento che abbiamo voluto dare agli studenti più meritevoli” e chissà che per il futuro questa iniziativa possa essere ripetuta e rappresentare anche uno sprone per gli altri studenti ad ottenere risultati altrettanto importanti. La nostra intenzione, è quella di valorizzare gli studenti che più si sono impegnati durante l’ultimo anno scolastico. Al di là delle formalità, infatti, questa iniziativa rappresenta un’occasione per premiare i più bravi e conferma gli ottimi rapporti di collaborazione tra l’Ente, i dirigenti scolastici, i docenti e le scuole di Cassino attraverso un riconoscimento che rappresenta un momento di sintesi svolto dalle nostre scuole sul territorio cassinate . ” – Un riconoscimento al merito-” ha continuato l’assessore Grossi ” -quindi, senza privilegiare il vecchio metodo dell’amicizia per ottenere qualcosa, ma premiando i migliori e chi dimostra, attraverso l’impegno, le proprie capacità. È la prima volta che un’iniziativa del genere viene realizzata a Cassino, ma che noi come Amministrazione abbiamo voluto fortemente nella convenzione che se la meritocrazia venisse applicata in tutti gli ambiti a livello nazionale avremmo sicuramente una società migliore-”. La vicepreside del Consiglio Comunale Maria Iannone ha evidenziato quanto le famiglie siano un riferimento fondamentale per la vita dei ragazzi e la presenza alla premiazione di numerosi genitori lo testimonia. – ” Con orgoglio riceviamo nella casa comunale le eccellenze della nostra citta’ che avrebbero bisogno di più attenzione durante il loro percorso formativo e auguro loro di poter raggiungere quanto di meglio possano desiderare nella propria attivita’ lavorativa e affettiva”- Il responsabile della Cierreci, presente alla cerimonia, ha ricordato gli eventi in programma con la presenza di artisti di fama internazionale a partire da Bob Sinclir continuando con i Tiromancino, Fiorella Mannoia, Pino Daniele, Clementino, Renzo Arbore, Piero Pelù, fino ad arrivare alla serata conclusiva di venerdì 9 agosto con i Sud Sound System.

Foto Alberto Ceccon

Cassino, un incidente stradale mette a rischio la stabilità di un ponteggio edile

Cassino, un incidente stradale mette a rischio la stabilità di un ponteggio edile
25 luglio 2014

Ponteggio edile a rischio crollo a Cassino, questa mattina, a causa di un incidente stradale avvenuto all’incrocio tra via Pascoli e via Verdi. L’impatto tra una Twingo e una 146 ha visto l’Alfa fermare la sua corsa abbattendo la parte inferiore del ponteggio e causandone l’instabilità. Per fortuna nessuno dei conducenti è rimasto ferito, ma i vigili urbani arrivati sul posto, hanno temuto per la stabilità della struttura metallica e, dopo aver allertato i vigili del fuoco perché ne valutassero il pericolo hanno chiamato anche i tecnici della ditta edile perché puntellassero il ponteggio. L’incrocio, quello tra via Pascoli e via Verdi, così come anche altri incroci di via Pascoli, si confermano pericolosi per via dell’ambiguità, o suylla poca chiarezza della precedenza.

Er. Amedei

Foto Alberto Ceccon

Maltempo, annullato il concerto di Massimo Ranieri

Maltempo, annullato il concerto di Massimo Ranieri
24 luglio 2014

Annullato, causa maltempo, il concerto di Massimo Ranieri previsto per questa sera al teatro romano di Cassino. La decisione è stata presa poco fa dall’organizzazione che ha stabilito anche i termini del rimborso dei 45 euro del biglietto o le agevolazioni per chi lo volesse mantenerlo. Infatti, oltre al totale rimborso, è possibile conservarlo in attesa di stabilire una data utile per lo stesso spettacolo nello stesso luogo, l’agenzia sta decidendo altre soluzioni.

Er. Amedei

Sud Sound System chiuderà Verdevento di Cassino il 9 agosto: “Città Martire è metafora di questa strana Nazione”

24 luglio 2014

“Cassino è una metafora di questa Nazione Strana: ha cercato rifugio sulle cime delle montagne, ma è stata bombardata perché era simbolo di croci e regnanti. A pagarne le spese sono stati invece i poveri abitanti che gli davano vita. Chi vive in queste terre ha il dovere di ricordare il sacrificio dei Briganti, bisogna essere per sempre un cittadino del mondo: non possiamo diventare complici dei nostri carnefici”.Antiproibizionisti da sempre e lontani dal contesto commerciale, caratteristiche che però non hanno impedito di raggiungere il successo su scala nazionale e internazionale: a Cassino il primo concerto dei Sud Sound System protagonisti il 9 agosto al parco Baden Powell in Verdevento, il festival, organizzato dalla Cierreci, che nasce all’insegna della musica, dello spettacolo e non solo, ecosostenibilità e sviluppo urbano gli obiettivi dell’edizione 2014.  E nel settantesimo anniversario della distruzione della città martire sotto il fuoco alleato durante la seconda guerra mondiale, arrivano le parole di Nando dei SSS, che ci ricorda quanto conta il peso della memoria. “Non dimenticare quanto subito. Non allearsi con i nostri carnefici.” Idee, concetti, un credo che i Sud Sound System raccontano nei loro brani. Oltre 25 anni di esperienza. Una gavetta iniziata nel Salento, la loro terra madre. I Sud Sound System si esibiscono per la prima volta fuori dalla Puglia il 21 gennaio 1989 nel centro sociale Leoncavallo di Milano, quello storico dell’omonima via. Ma la storia dei SSS inizia prima, nelle città universitarie italiane. La maggior parte del gruppo risiedeva a Bologna, e proprio qui nasce la prima versione di T’à sciuta bona, un classico del gruppo che li ha accompagnati ed ancora fa parte della loro storia reggae. L’amore per questa musica è la vera essenza di “Sta Tornu”, nuovo lavoro della band: un istinto primordiale che li ha spinti a rimettersi in gioco ancora una volta, in una vita in cui la musica rimane “La Megghiu Medicina”, una “Vera Magia” capace di tramutare in melodia e parole i concetti dell’anima e del cuore, fuoco vitale che vuole infondere fiducia ai più giovani in un periodo storico di grande crisi. “Noi e la nostra musica rappresentiamo tutte le masse dimenticate da questa Patria/Nazione Strana che da quando siamo nati ci ha riservato solo il peggio di se stessa. Le nostre canzoni nascono sempre dal suo odio e dalla sua mancata riconoscenza verso gli sforzi che compiamo. Se poi vieni dal Sud, tutto ciò che ho descritto, lo paghi al quadrato e anche al cubo e capisci che questa Patria ci tratta come una colonia interna ad essa. Ci resta solo l’amore e la riconoscenza della gente che ci segue e ci ascolta: questi sentimenti nascono dall’empatia e dalla condivisione di momenti brutti che cerchiamo di convertire in energia positiva durante i nostri live.” Così Nando dei SSS che chiuderanno Verdevento Cassino 2014 il 9 agosto con la grinta hip hop, dubstep,  funk e rhythm & blues, sonorità che arricchiscono in modo naturale il nuovo viaggio dei Sud Sound System. La musica come risposta a tutti i mali, la musica come forza motrice per ricominciare, senza dimenticare le proprie radici: questo il consiglio che la band salentina da ai supporters che il 9 agosto arriveranno a Cassino nel live di Verdevento.

Salto nel fiume Gari a Cassino, la coppia ha rischiato l’affogamento

Salto nel fiume Gari a Cassino, la coppia ha rischiato l’affogamento
24 luglio 2014

Hanno rischiato l’affogamento i due giovani che questa notte, a bordo della Golf in via Bonomi, proveniente dalla Stazione e diretti verso il rione Colosseo, sono usciti di strada finendo, dopo un salto di circa 15 metri, nelle acque del fiume Gari. La Golf, con il carico umano, è stata trascinata per circa 20 metri dalla corrente verso il quartiere Fossa dei Serpenti e, mentre il giovane, seppur lievemente ferito è riuscito a liberarsi, la ragazza è rimasta bloccata nell’abitacolo che si riempiva d’acqua. Provvidenziale è stato l’intervento dei vigili del fuoco di Cassino che hanno dovuto, in tutta fretta, ancorare l’auto prima che la corrente continuasse a trascinarla e creare una struttura con le scale per raggiungerla e liberare la ragazza. Operazione riuscita non senza insidie. Poi la giovane ferita ad un piede è stata portata in salvo e affidata alle cure degli operatori del 118. A quel punto i pompieri hanno dovuto lavorare per recuperare la carcassa dell’auto dal fiume per evitare che gli oli del motore causassero inquinamento ambientale.

Er. Amedei

Foto Alberto Ceccon

 

 

 

Coppia di giovani finisce con l’auto nel fiume Gari a Cassino, salvi per un pelo

Coppia di giovani finisce con l’auto nel fiume Gari a Cassino, salvi per un pelo
24 luglio 2014

Hanno rischiato grosso i due giovani che, questa notte poco dopo l’una, in via Bonomi a Cassino, sono usciti di strada finendo con la Golf sulla quale viaggiavano nel fiume Gari. In quel punto, dove i Cassinati chiamano la Passerella, le acque del sono profonde e la corrente è forte. Il giovane è riuscito a liberarsi e ad uscire, la ragazza è rimasta incastrata e ferita ad una gamba. Per liberarla è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco anche per recuperare il mezzo che è stato trascinato per alcuni metri dalla corrente. Er. Amedei

Mendicanti prepotenti a Cassino, al no all’elemosina da un automobilista prendono a pugni l’auto

Mendicanti prepotenti a Cassino, al no all’elemosina da un automobilista prendono a pugni l’auto
22 luglio 2014

Chiedono l’elemosina ad un automobilista, non la ottengono e prendono a pugni la macchiana. E’ accaduto a Cassino in piazza Green dove due polacchi, in evidente stato di ebbrezza, sono stati arrestati per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. I due, dopo aver fermato automobilista in transito, gli chiedevano denaro e, ricevuta la risposta negativa, hanno colpito con pugni il lunotto posteriore dell’autoveicolo, generando il panico nell’affollata Piazza, con un fuggi – fuggi generale. All’arrivo dei carabinieri i due sono stati fermati, ma nel mentre, hanno reagito anche ai militari con insulti e spintoni.

Coltivava nell’orto 40 piante di marijuana, arrestato 20enne di Cassino

Coltivava nell’orto 40 piante di marijuana, arrestato 20enne di Cassino
21 luglio 2014

Nel corso di predisposti servizi antidroga che il Comando della Stazione carabinieri di Vallerotonda sta effettuando a seguito di controlli di giovani residenti nel piccolo comune sospettati di far uso di marijuana, questa mattina, a Cassino i carabinieri hanno arrestato per il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di marijuana un 20enne di Cassino.

Lo stesso, nel corso della perquisizione personale e locale effettuata, veniva trovato in possesso di gr. 10 circa di foglie di marijuana già essiccate e frantumate, materiale vario per il confezionamento nonché n. 40 piante di cannabis, che coltivava nell’orto adiacente l’abitazione. Il tutto veniva posto sotto sequestro.

L’arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva ristretto in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che sarà celebrata nelle prossime 48 ore.

Bimbo ferito a Cervaro, il pediatra Spallino lancia la “Crociata” contro i girelli

Bimbo ferito a Cervaro, il pediatra Spallino lancia la “Crociata” contro i girelli
21 luglio 2014

In seguito al terribile incidente di Cervaro che ha visto un bimbo di 5 mesi cadere dalle scale di casa mentre era su un girello e rimanere gravemente ferito, il noto pediatra di Cassino Angelo Spallino, lancia una crociata contro i girelli sostenendone oltre la pericolosità anche e anche aspetti nocivi alla crescita. “Come medico e come uomo sono  vicino alla famiglia del piccolo vittima dell’incidente domestico e mi unisco alla comunita’ nell’augurare un felice concludersi  dell’evento. – dichiara Spallino – Come pediatra debbo fare  delle considerazioni  di ordine generale  sull’uso del girello  in linea con la battaglia  contro l’uso del girello che porto avanti da molti  anni nel mio studio e nei consultori pediatrici  affidando un chiaro messaggio tramite i mass media:NO AL GIRELLO. Il girello e’ pericoloso e nocivo almeno per tre motivi: il primo  e’  costituito dal fatto che il bambino con il girello si spinge  assumento  abitudini  nocive della deambulazione che poi  proseguono per anni; il secondo  e’ rappresentato dal fatto che il bambino di 8-9 mesi e’ un piccolo, meraviglioso, irrequieto incosciente dei pericoli cui va incontro  e diamo a lui uno strumento che moltiplica  le posssibilita’ di incidente; il terzo e’ di ordine psico-motorio, perche’ il gattonamento che dovrebbe essere  la giusta e correta fase di transizione    per assumere la posizione eretta , migliora sia le sue  capacita’ intellettive e motorie. L’incidente  di cui e’ stato vittima il piccolo di Cervaro e’ solo l’ennesimo di cui  vengo a conoscenza  tra i tanti  nella mia  ormai lunga vita professionale. E’ ora di dire basta”.

Blitz da panico in centro a Cassino, la Finanza sequestra 120 grammi di coca e smantella una “base” di corrieri

Blitz da panico in centro a Cassino, la Finanza sequestra 120 grammi di coca e smantella una “base” di corrieri
21 luglio 2014

Avevano creato in un appartamento in pieno centro a Cassino, la base per il traffico di cocaina con cui rifornivano gli spacciatori della bassa provincia di Frosinone. A rifornire quello che sembrava essere un centro di smistamento della cocaina erano corrieri che ingerivano ovuli pini di droga. A porre fine all’attività sono stati ieri, con un rocambolesco blitz, gli uomini della guardia di finanza di Cassino. Il blitz è scattato alle 13 circa nell’appartamento di una ex palazzina popolare in pieno corso della Repubblica, all’incrocio con via Verdi.

L’irruzione in quella casa da parte degli uomini delle fiamme gialle, unitamente a unità cinofile, ha permesso di rinvenire circa 120 grammi di cocaina purissima ancora contenuta in ovuli e arrestare due uomini, un 40enne ed un 48enne, oltre ad una 30enne, tutti di nazionalità domenicana.

Ma non è stato così semplice dato che i colombiani hanno tentato di occultare lo stupefacente reagendo con violenza ai militari. E’ stato lì, evidentemente, che la situazione ha rischiato di sfuggire di mano. Sul posto, infatti, il clamore della reazione dei domenicani, uno dei quali, a sentire i testimoni, sarebbe anche riuscito a fuggire ma venendo fermato ed arrestato poco dopo. Altri testimoni hanno raccontato di un colpo di arma da fuoco esploso. Attimi di panico per chi si è trovato a passare in quel momento assistendo ad un via vai di militari in borghese armati. Sorprende poi la tempestività con cui il fotografo di un giornale locale si sia trovato in “zona” riuscendo a immortalare alcune fasi del blitz. Complimenti a lui, anche se la guardia di Finanza di Cassino, per molto meno, è andata a caccia di talpe in merito a fatti, a nostro avviso, molto meno gravi di quelli che potrebbero ipotizzarsi qualora quel fotografo non si trovasse lì per un semplice intuito professionale.

Ermanno Amedei

Iscriviti alla newsletter

4278 iscritti
Sendit WordPress newsletter