Tag: aprile

25 aprile 2018 0

25 Aprile, Alla Festa della Liberazione anche i “fratelli d’armi” polacchi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

DALL’ITALIA – “Nel giorno in cui l’Italia celebra la festa della Liberazione, la Polonia si unisce al ricordo di quanti hanno combattuto per riconquistare la libertà e la democrazia, come i soldati polacchi del II Corpo d’armata del generale Wladyslaw Anders, gli eroi di Montecassino”.

Lo si legge in una nota dell’ambasciata Polacca in Italia.

“Proprio nelle fila polacche militavano i “fratelli d’armi” della Brigata Maiella, una formazione di volontari abruzzesi che avevano costituito un’unità di fanteria da montagna, militarmente inquadrata. Il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella celebra in Abruzzo la ricorrenza del 25 aprile con una visita al sacrario di Taranta Peligna, dove sono ricordati i 55 caduti della Brigata Maiella, e con un discorso ufficiale al teatro di Casoli (Chieti), nello stesso luogo in cui il 5 dicembre 1943 quindici volontari guidati dall’avvocato socialista Ettore Troilo riuscirono ad abbattere il muro di diffidenza degli inglesi e a essere inclusi nella VIII Armata britannica, di cui il II Corpo polacco faceva parte.

Dopo la liberazione dell’Abruzzo, nel giugno del 1944, i patrioti erano oltre 500 e transitarono proprio nell’esercito di Anders, con cui divisero l’intera campagna d’Italia, entrando per primi a Bologna il 21 aprile 1945. All’epoca l’invitto Gruppo patrioti della Maiella, guidato sul campo di battaglia dal maggiore Domenico Troilo, contava quasi 1.500 volontari che rinverdivano le gesta del Risorgimento e della fratellanza d’armi tra italiani e polacchi.

La Repubblica di Polonia partecipa ufficialmente alle celebrazioni del 25 aprile e all’omaggio ai maiellini con la chargée d’affaires Marta Zielińska-Śliwka. Si ricorda che il patriota Attilio Brunetti venne insignito dell’alta decorazione polacca “Virtuti militari” per essersi caricato sulle spalle il suo sergente ferito Zygmunt Piątkowski e riportandolo nelle proprie linee dopo aver sostenuto anche alcuni scontri a fuoco. Brunetti è anche Medaglia d’oro al valor militare. Sempre i polacchi hanno assegnato la croce al merito con spade d’argento al sottotenente Guido Du Bois, 14 croci al merito con spade di bronzo, tra cui il vicecomandante Domenico Troilo, 3 croci dei valorosi, tra cui il comandante e fondatore Ettore Troilo, a dimostrazione dei comuni sacrifici per la liberazione dell’Italia dal nazifascismo.

Ulteriore segno di legame tra Polonia e Italia è stata anche la partecipazione alla cerimonia ufficiale di Marco Patricelli, storico, docente, scrittore e giornalista italiano che nel teatro comunale di Casoli ha tenuto una relazione storica. Le competenze di Patricelli in materia di storia europea del ‘900 e della Seconda guerra mondiale sono riconosciute a livello internazionale. E’ un autorevole e appassionato studioso della storia contemporanea della Polonia e uno dei suoi più dediti divulgatori in Italia e autore di numerose pubblicazioni sulla Polonia nel periodo del secondo conflitto mondiale. Grazie alla sua autorevole competenza e, soprattutto, al suo grande entusiasmo, molti giovani storici italiani si sono appassionati alla storia del nostro paese. Per i suoi meriti Marco Patricelli è stato insignito dalle autorità polacche con il bene merito e con l’onorificenza dell’Ufficiale nell’Ordine al Merito della Repubblica di Polonia”.

25 aprile 2018 0

25 Aprile, Festa della Liberazione, manifestazione e corteo organizzato dall’ A.N.P.I. domenica 29

Di redazionecassino1

CASSINO – Il 25 aprile, Festa della liberazione coincide, quest’anno con i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione Italiana e con i 73 anni dalla fine della guerra e dall’inizio della Repubblica democratica. Settant’anni in cui l’Italia ha progredito, è risorta dalle macerie della guerra ed è entrata nel mondo portando con sé le conquiste di pace, solidarietà, libertà costruite su sacrifici immensi, sul superamento ed il rifiuto delle dittature, su una nuova idea di civiltà. Una storia, quella della nostra Repubblica piena anche di dolori, di errori, di fasi difficili e anche tragiche. Attraversata dai terrorismi, i rischi di svolte autoritarie e di golpe, l’uso distorto e criminale di pezzi dello Stato. Abbiamo sofferto e soffriamo la presenza delle criminalità organizzate, mille disagi sociali, le contraddizioni figlie della mancata realizzazione degli indirizzi e dei precetti della Costituzione del ’48. Siamo in piedi, abbiamo ancora una democrazia che più volte ha dimostrato di essere in grado di rigenerarsi, di non voler cedere agli ostacoli ed alle divisioni. In mille modi si è cercato di sopprimerla da parti interessate a schiacciare la volontà del nostro popolo per tutti gli anni di vita della Costituzione, ma abbiamo saputo ogni volta, faticosamente, costruire più di quanto i nemici della democrazia distruggessero. Per tutto questo si deve festeggiare il 25 Aprile, facendolo insieme a tutti coloro che credono che questa Costituzione, questa democrazia, questa libertà siano beni irrinunciabili, che vogliono progredire nel cammino di civiltà, di fraternità e di tolleranza che ha fatto grande l’Italia.

“Oggi molti popoli guardano a noi come ad un orizzonte in cui riporre speranze. Vogliamo dire a noi stessi ed a tutti i popoli che si può vivere in pace, si può vivere liberi. L’Italia lo deve a sé stessa, ai suoi caduti, a chi ha conquistato la Libertà. Oggi manifestiamo la nostra voglia di pace, di uguaglianza nei diritti “senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” (art. 3 Cost.), di rispetto e amicizia con tutti i popoli del mondo. Lo facciamo a Cassino, – scrive l’A.N.P.I. – città simbolo della distruzione e allo stesso tempo della rinascita, possibile soltanto a condizione che vi sia libertà e democrazia.

Sono queste le motivazioni ed i principi che animano la manifestazione organizzata dall’A.N.P.I. a Cassino per domenica 29 aprile. Una giornata di impegno e di allegria, dove c’è posto per tutti, come nella nostra bellissima Costituzione, a patto che tutti lascino il posto anche agli altri.

“Questo vogliamo e lo diciamo con animo aperto – conclude il comunicato dell’A.N.P.I di Frosinone – verso chiunque accetti il metodo democratico della discussione e della battaglia delle idee e rifiuti qualsiasi logica di sopraffazione, di negazione del diritto per chiunque, di idee autoritarie a cui sottomettere la società”.

12 aprile 2018 0

Cassino, domenica 15 aprile giornata ecologica in campo Miranda

Di redazionecassino1

CASSINO – Domenica 15 aprile dalle ore 8 alle ore 12, presso Campo Miranda si svolgerà una giornata ecologica organizzata dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Cassino. Durante la mattinata quindi si raccoglieranno ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici, RAEE, Carta/Cartone e plastica.

“Abbiamo deciso di mettere in campo questa iniziativa – ha detto l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova – per favorire i cittadini nello smaltimento di rifiuti che non possono essere conferiti nella quotidiana raccolta differenziata porta a porta. Un atto necessario vista l’indisponibilità, al momento, di una isola ecologica. Un argomento su cui comunque il comune sta lavorando per trovare delle celeri soluzioni.

Invito tutti i cittadini interessati, domenica 15 aprile, alla massima collaborazione e partecipazione per una giornata all’insegna dell’ecologia e il rispetto dell’ambiente”.

 

28 giugno 2017 0

Bambina di 9 anni muore per morbillo. Il decesso è avvenuto ad aprile

Di admin

Roma – “Una bambina di 9 anni affetta da sindrome genetica è deceduta ad aprile al Bambino Gesù per insufficienza respiratoria e di altri organi in corso di infezione da morbillo (multiorgan failure)”. Lo scrive in una nota l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma in merito al decesso della piccola residente in provincia di Latina.

“La bambina presentava una malattia cronica di base con compromissione neurologica e infezioni respiratorie ricorrenti.

Le persone con malattie croniche di base, quali quelle presentate dalla paziente, hanno un rischio più elevato di avere forme gravi di morbillo, infezione la cui mortalità è pari a 0,5-1 caso ogni 1000 malati.

La bambina, non vaccinata, era giunta in Ospedale già affetta da morbillo ed era stata ricoverata in Terapia Intensiva per la necessità di assistenza respiratoria.

Dal 1 gennaio 2017 a oggi al Bambino Gesù si sono registrati oltre 70 ricoveri per morbillo”.

22 aprile 2017 0

Il 25 aprile mercato abbigliamento a campo Miranda e animali via Verdi

Di redazionecassino1

Cassino  –  “Come promesso ai commercianti ambulanti il prossimo 25 aprile sarà recuperata la data del mercato settimanale soppressa lo scorso 8 aprile per il passaggio del 7° Rally Internazionale Lirenas. Il provvedimento riguerderà soltanto il mercato abbigliamento di Campo Miranda e quello degli animali di Via verdi”. Lo rende noto il consigliere comunale con delega al Commercio, Gianrico Langiano.

“Stiamo parlando comparto, quello del commercio ambulante, che riveste un’importanza storica nel tessuto economico non solo locale, ma che tuttavia non è immune alla crisi e ai cambiamenti che hanno caratterizzato il mondo economico negli ultimi anni. Per questo pur credendo in una manifestazione sportiva internazionale abbiamo prima voluto trovare delle soluzioni con tutti gli esercenti. Ed eccoci oggi a rispettare l’impegno preso giorni fa inserendo nel calendario la giornata di recupero per il mercato di Campo Miranda che nei giorni del passaggio del Rally è stato il quartier generale delle tantissime scuderie che hanno partecipato alla kermesse.

L’Amministrazione D’Alessandro si è sempre schierata dalla parte di questa categoria, sopratutto per il momento di difficoltà economica in cui ci troviamo.

Non siamo rimasti con le mani in mani abbiamo mandato un segnale forte il 15 novembre scorso quando il consiglio comunale ha approvato l’ordine del giorno, da me proposto e firmato da tutta la maggioranza a sostegno di tale settore e che deva mandato al Sindaco di adoperarsi per portare nelle sedi opportune le ragione degli ambulanti per quanto concerne la direttiva Bolkestein. Con il decreto milleproroghe, grazie anche alla forte mobilitazione di piazza e ai provvedimenti adottati da molti comuni e alle posizioni espresse in materia dall’ANCI, la messa a bando per il rinnovo delle licenze entro la primavera di quest’anno, come prevedeva la direttiva, recepita con D. Lgs. 59/2010, è stata prorogato al 2020.

Siamo aperti al confronto con tutte le attività commerciali affinché il settore possa tornare a crescere e con lui tutta la città di Cassino”. Ha concluso Langiano.

 

24 aprile 2010 0

Anna Maria Tedeschi (IdV) interviene sul ‘nuovo’ significato del 25 aprile

Di redazionecassino1

Sono trascorsi 65 anni dalla Liberazione dell’Italia dal regime fascista e nell’aria si respira sempre più un preoccupante vento revisionista che confonde vittime e carnefici, che accomuna fascisti e partigiani. Dare il dovuto rispetto a tutti i morti non significa dimenticare le responsabilità storiche e politiche della peggiore tragedia del secolo scorso. Dalla lotta combattuta da uomini e donne liberi è nato il nostro Paese, la nostra Democrazia, negli ultimi anni sempre più minacciata. La Costituzione della Repubblica italiana affonda le sue radici nel sacrificio di coloro che diedero la propria vita per la libertà. Ogni tentativo di stravolgerla e adattarla strumentalmente ai voleri ed ai bisogni di pochi nostalgici deve essere stroncato. L’Italia dei Valori vigila e vigilerà affinché questo progetto revisionista non passi. Fare Resistenza oggi significa battersi contro la camorra che minaccia lo Stato di diritto, le eco-mafie che violano il nostro territorio, l’economia del profitto assoluto, la finanza delle speculazioni internazionali, lo strapotere delle multinazionali a caccia di opportunità, il malaffare sanitario che specula sulla pelle dei deboli, la corruzione che offende i cittadini onesti, la politica come esercizio del potere, la violazione dei diritti dell’uomo, la violazione dei diritti dell’infanzia e delle donne. Resistere, resistere, resistere, è un nostro diritto, ma ancor più è un nostro dovere.

Il Consigliere Regionale IdV

Dott.ssa Anna Maria Tedeschi

20 aprile 2010 0

Commemorato il bombardamento del 20 aprile 1944

Di redazione

Si tratta di uno degli ultimi tragici bombardamenti ad opera dei militari delle truppe tedesche che durante la seconda guerra mondiale colpirono la Città di Lanciano (Ch). Tante le vittime, i bollettini inglesi parlano di 150 in particolar modo autisti di ufficiali inglesi e indiani che in quel momento erano riuniti presso il Teatro F.Fenaroli. Vittime ci furono anche tra i civili circa 37 che purtroppo si trovarono a transitare nella zona di Piazza Plebiscito al momento dell’accaduto. Una cerimonia che si svolge ormai dal 2002 anno della sua istituzione, quando Nicola Di Meco suggerì al Sindaco Filippo Paolini di far riaffiorare la strage del 20 aprile 44 anche alla memoria collettiva della nostra Città, infatti, l’evento sino ad allora era stato sepolto nel ricordo soltanto di coloro che vissero quei giorni di dolore. Alle ore 11:24 ora esatta dell’inizio del bombardamento, è stato depositato un mazzo di fiori sotto la Torre Campanaria in Piazza Plebiscito mentre la campana ha eseguito rintocchi commemorativi.

5 aprile 2010 1

Ad un anno dal terremoto vi riproponiamo le immagini registrate a l’Aquila il 7 aprile

Di admin

La scossa di terremoto trasmessa in diretta martedì da Il Punto (20 sec.) [flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/scossa.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/scossaindiretta.jpg /]

Le immagini trasmesse in diretta martedì durante i tentativi di soccorso ai ragazzi intrappolati nella casa dello studente (45 min.) [flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/terremoto-laquila-diretta-7-4-2009.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/direttailpunto.jpg /]

In giro per la città fantasma[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/direttastrade.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/04/direttastrade.jpg /]