Tag: rissa

17 settembre 2018 0

Rissa in casa tra stranieri a Cassino, tre arresti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Carabinieri e poliziotti sono dovuti intervenire nella notte tra sabato e domenica in via Marconi dove, in un appartamento abitato da stranieri, si era scatenata una furibonda lite.

Dopo aver ridotto i giovani alla ragione, i militari hanno arrestato tre cittadini di nazionalità ghanese, un 32enne già gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio, la persona ed in materia di stupefacenti, un 35enne ed un 27enne, tutti indagati per il reato di di rissa.

I tre, infatti, all’arrivo delle pattuglie si stavano picchiando violentemente e,  dopo non un facile intervento,  sono stati calmati e,  nel contempo,  è stato chiesto l’intervento del  personale medico per le cure  nei confronti  di uno dei tre rimasto nel frattempo ferito. Lo stesso è stato trasportato presso  il locale Ospedale e, dopo i previsti accertamenti, è stato giudicato guaribile in venti giorni.

3 agosto 2018 0

Rissa durante la movida a Gaeta, denunciati 11 ragazzi

Di admin

GAETA – I carabinieri della tenenza di Gaeta hanno identificato e denunciato undici ragazzi per il reato di rissa.

Nella notte tra il 2 e il tre luglio, alle 1.30 circa, tra gli avventori di un noto locale della movida gaetana, a seguito di un diverbio per futili motivi, è scoppiata una violenta rissa che, in pochi istanti, ha coinvolto una ventina di ragazzi. Neanche l’intervento degli addetti alla sicurezza del locale è riuscito a placare gli animi e gli scontri, divenuti sempre più estesi e cruenti, anche con lancio di sedie e bottiglie di vetro, proseguivano nelle vie limitrofe.

Solo il tempestivo intervento di una pattuglia dei carabinieri della tenenza di Gaeta, allertata dalla centrale operativa della compagnia carabinieri di Formia, a seguito di diverse segnalazioni dei cittadini presenti, hanno riportato l’ordine scongiurando più gravi conseguenze. Al sopraggiungere dell’autoradio, infatti, tutti i protagonisti hanno tentato di dileguarsi dandosi alla fuga. I militari sono riusciti comunque ad identificare due dei partecipanti e ad acquisire preziose informazioni sull’accaduto. Nei giorni seguenti, mediante minuziosa attività investigativa risultava possibile ricostruire l’evento che, nel frattempo, aveva avuto una vasta eco tra la popolazione locale suscitando forte preoccupazione ed indignazione, divenendo ricorrente argomento di discussione.

Nel corso delle indagini i militari hanno accertato che otto delle persone coinvolte, a causa delle ferite riportate, erano state costrette a fare ricorso alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale “dono svizzero” di Formia, con prognosi variabili dai 5 ai 20 giorni salvo complicazioni, avendo così conferma della particolare gravità e pericolosità dell’evento. Successivamente, sulla scorta di informazioni confidenziali, analisi di immagini riprese da alcuni sistemi di videosorveglianza presenti in zona, incrocio dati desunti dalla banca dati delle forze di polizia e testimonianze, si è arrivati all’identificazione di 11 ragazzi che sicuramente erano coinvolti nella rissa. Si tratta di giovani, di età compresa tra i 20 ed i 30 anni, tutti residenti tra Formia e Gaeta, alcuni dei quali  già noti per la loro indole violenta e gravati da precedenti di polizia.

2 giugno 2018 0

Rissa in piazza Labriola, un naso rotto e due denunciati

Di admin

CASSINO – Piazza Labriola di Cassino ancora scenario di una sonora scazzottata. Solo l’intervento dei carabinieri della compagnia di Cassino comandati dal capitano Ivan Mastromanno ha fatto si che il bilancio fosse limitato ad un naso rotto. La rissa si è scatenata ieri sera tra quattro giovani.

Al loro arrivo i militari della stazione di Picinisco e quelli della radiomobile sono riusciti a bloccare un 33enne del luogo ed un 21enne di nazionalità Lituana ma domiciliato a Cassino, già censito per reati contro la persona e oltraggio, violenza e minaccia a P.U., mentre se le davano di santa ragione unitamente ad altri due giovani che si sono dileguate per le vie cittadine.

I due fermati, ancora furiosi, hanno opposto resistenza ai Carabinieri tentando di divincolarsi per colpirsi ancora tra loro con pugni e calci fino a che cono stati energicamente bloccati e posti in sicurezza. Nell’occorso, il lituano ha avuto la peggio e soccorso dal personale 118 é stato trasportato al pronto soccorso locale nosocomio dove i sanitari gli hanno diagnosticato la frattura del setto nasale con prognosi di 12 giorni.

I due giovani, espletate le formalità di rito, sono stati denunciati in stato di libertà per rissa e resistenza a P.U. in concorso, mentre il 33enne anche per lesioni personali.

Ermanno Amedei

18 aprile 2018 0

Frosinone, Cisl Fns: Tre agenti feriti da detenuti durante rissa in carcere

Di admin

FROSINONE – “Apprendiamo che poco fa un detenuto straniero ha aggredito tre unità di polizia penitenziaria all’interno dell’istituto Casa Circondariale di Frosinone”.

E’ quanto si legge in una nota a firma di Massimo Costantino, segretario Generale Aggiunto CISL FNS. 

“Il personale era intervenuto per sedare una rissa tra due detenuti – Uno di questi ha preso a calci e pugni il personale aiutandosi anche con un manico scopa. Da quando apprendiamo per il personale di polizia penitenziaria è stato necessaria la visita presso l’ospedale della Città. Solo alcuni giorni fa segnalavamo il sovraffollamento nelle carceri del Lazio e le aggressioni nei confronti degli agenti penitenziari. Si rileva come al 31 marzo scorso erano 6.303 i reclusi, nei 14 istituti della Regione, rispetto ad una capienza di 5.257, dunque con 1.046 detenuti in più dei posti regolamentari. Frosinone (+89); ”Sono inoltre da segnalare – aggiunge Costantino – le innumerevoli aggressioni nei confronti del personale penitenziario, dovute anche alla chiusura degli Opg in ambito nazionale che ha portato molti detenuti con problemi psichiatrici nelle sezioni di osservazione psichiatrica delle carceri. Solidarietà  e vicinanza della Fns Cisl al personale coinvolto”.
11 aprile 2018 0

Rissa nella notte a Fiuggi, quattro giovani arrestati

Di admin

FIUGGI – Rissa furibonda questa notte a Fiuggi e scattano le manette per quattro.

Non sono chiari i motivi che hanno spinto un gruppo di giovani ad azzuffarsi selvaggiamente ma, quel che è certo, è che l’arrivo dei  dei carabinieri della locale stazione e degli agenti del commissariato, hanno evitato un epilogo drammatico.

I quattro, il più giovane ha 25 anni, sono due di Fiuggi, uno di Torre Cajetani e 1 di Anagni. Il pubblico ministero ha disposto larresto ai domiciliari in attesa di direttissima.

8 aprile 2018 0

Movida con rissa tra giovani ubriachi a Cassino, due arresti: si cercano gli altri

Di admin

CASSINO – Uno sguardo di troppo ad una ragazza, forse qualche parola fuori posto, ma soprattutto, tanto alcool e quasi certamente droga sono alla base di una rissa che, questa notte, ha visto due gruppi di ragazzi fronteggiarsi e picchiarsi in piazza Diaz a Cassino. Era l’1.30 circa quando è scoppiato il parapiglia davanti ad un locale frequentato da giovani.

Sul posto sono dovute arrivare diverse pattuglie di carabinieri e polizia per sedare gli animi, riuscendoci solamente dopo aver vinto la resistenza di alcuni che, presi dalla foga della lite e offuscati dall’assunzione di alcool, si sono scagliati anche contro le forze dell’ordine ferendo alcuni agenti. Alla fine la calma è tornata e due giovani marocchini, da tempo residenti a Cassino, un 22 enne ed un 29enne, sono stati arrestati per resistenza, minacce a P.U., rifiuto di fornire le proprie generalità, lesioni personali, e denunciati per rissa aggravata.

Danneggiate anche alcune auto parcheggiate nella zona. I carabinieri indagano per risalire alle identità degli altri, pare siano italiani, che hanno preso parte alla rissa.

Ermanno Amedei

31 marzo 2018 0

Cassino: Rissa tra richiedenti asilo, denunciati in 4, un ferito

Di redazione

La Polizia di Stato di Cassino ha denunciato 4 richiedenti asilo per rissa aggravata. I fatti risalgono al pomeriggio di ieri quando i ragazzi, scesi dal un pullman del Cotral a Cassino, in piazza Garibaldi, si affrontavano tra loro. A scatenare la lite, in realtà iniziata nel pullman per futili motivi, probabilmente un battibecco legati all’ apertura di un finestrino. La rissa è terminata solo grazie all’intervento degli agenti del commissariato, che hanno accompagnato i giovani in ufficio per procedere all’identificazione e alla denuncia alla procura di Cassino. Solamente uno dei richiedenti asilo è stato visitato dal 118 per le ferite ricevute. Foto d’archivio

29 marzo 2018 0

Piedimonte, rissa fra studenti in noto locale, ferito un dipendente

Di redazionecassino1

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Rissa fra avventori nel corso della notte nel noto locale di Piedimonte San Germano.

Era da poco passata l’1.30 quando è giunta al Nucleo Radiomobile dei Carabinieri e del Commissariato di Cassino, una chiamata che segnalava, presso il noto locale di via Casilina nord di Piedimonte, che era in atto una rissa fra una decina di studenti.

Sul posto sono arrivate due pattuglie, una dei militari dell’Arma e l’altra della polizia. I militari, tuttavia, non trovavano i responsabili dell’episodio, già allontanatisi dal ristorante-pizzeria prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Il titolare dell’attività riferiva che ad avere la peggio era stato un suo dipendente, rimasto ferito a causa di una sedia lanciata da uno degli avventori durante la rissa, riportando una ferita lacerocontusa alla testa per il quale gli venivano applicati 3 punti di sutura presso l’ospedale di Cassino e giudicato guaribile in cinque giorni.

 

21 marzo 2018 0

Rissa a colpi di accetta e forcone per la figlia contesa: tre arresti

Di admin

ROCCA PRIORA (RM) – I Carabinieri della Stazione di Rocca Priora hanno arrestato tre cittadini italiani, di 50, 47 e 20 anni, di cui uno già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di rissa aggravata.

Il 47enne, unitamente al figlio 20enne, dopo essersi recato presso l’abitazione del convivente della ex moglie per convincere la propria figlia di 18 anni, che si era allontanata nella mattinata, a tornare presso la casa paterna, ingaggiavano una violenta lite con il proprietario di casa e, impossessandosi di un bastone e di un’accetta, cercavano di colpire l’uomo che, nel contempo, tentava di aggredirli con un forcone.

I Carabinieri, prontamente intervenuti a seguito di una telefonata giunta al “112”, riuscivano a fare gettare a terra gli oggetti atti ad offendere e, dopo aver riportato, senza non poche difficoltà, la calma, li hanno arrestati.

Tutti gli arnesi sono stati sequestrati, mentre i tre sono stati portati nel carcere di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

16 febbraio 2018 0

Frosinone, Rissa tra somali alla Villa Comunale. Tre arresti

Di redazione

Frosinone – Rissa a tre, interviene la Polizia di Stato e scatta l’arresto. “Rissa in atto alla Villa Comunale” è questa la segnalazione che giunge sulla linea di emergenza 113 della Questura. La nota viene diramata prontamente alle Volanti presenti sul territorio. Giunti sul posto, nella parte bassa del capoluogo, gli agenti intervengono e riescono a bloccare tre uomini che, incuranti dell’arrivo della Polizia, continuavano imperterriti nella violenta colluttazione. Per i “contendenti”, però, tutti coetanei e originari della Somalia, scatta immediatamente l’arresto.