Ruba tappi ai lampioni, dipendente comunale in manette

29 Marzo 2010 Off Di Comunicato Stampa

Da un po’ di tempo la sparizione dai lampioni di Cassino dei tappi in alluminio usati per coprire i cavi elettrici sembrava essere diventato un fenomeno difficilmente giustificabile con i soli atti di vandalismo. Per questo i carabinieri comandati dal capitano Adolfo Grimaldi hanno iniziato ad indagare fino a risalire all’autore del singolare fenomeno. Le manette, quindi, sono scattate intormno ai polsi di V. C., 52 anni dipendente, da ben 32 anni, dell’assessorato alla manutenzione di Cassino. L’operaio è stato colto sul fatto, questa mattina, mentre ne rubava alcuni nella villa comunale. Un particolare questo ancora più grave dato che il furto in questione lascia scoperti i cavi elettrici e, qualcuno dei tanti bambini che giocano in villa, avrebbe potuto mettere la mano all’interno e prendere la scossa. Nella successiva perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato altre 157 borchie che sarebbero state rivenduto sul mercato nero dell’alluminio. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto in carcere a Cassino.
Er. Amedei

Condividi