Afghanistan, morti due militari italiani e feriti gravemente altri due

17 Maggio 2010 Off Di Felice Pensabene

Ancora due vittime nel contingente italiano impegnato in Afghanistan. Due soldati italiani, uno di Velletri, l’altro nato in provincia di Bari, sono stati uccisi e altri due sono rimasti gravemente feriti in seguito a un attacco subito da un convoglio nella provincia di Herat, nel nord-ovest dell’Afghanistan. Tra i due militari italiani feriti c’è anche una donna: sono gravi ma non pericolo di vita. Sono stati trasportati in elicottero all’ospedale da campo di Herat.  I quattro militari italiani della Brigata Taurinense erano a bordo di un Lince alla testa della colonna.
La soldatessa ferita è Cristina Buonacucina, caporale del 32esimo reggimento Genio “Taurinense”, 27enne originaria di Foligno.
Le due vittime sono il sergente Massimiliano Ramadù, originario di Velletri, e il primo caporal maggiore Luigi Pascazio, pugliese, nato in provincia di Bari.

Condividi