Sfratto contadini Acquafredda, Bonelli (Verdi): “Si usi la ragione e non la forza”

14 Febbraio 2011 Off Di Ermanno Amedei

Dall’ufficio stampa dei Verdi Lazio riceviamo e pubblichiamo:
“Ci appelliamo al prefetto affinchè domattina non si faccia uso della forza pubblica e si sospenda lo sfratto dei contadini dell’Acquafredda che vivono su quelle terre da quattro generazioni. – afferma il Presidente nazionale e Capogruppo in Regione dei Verdi Angelo Bonelli – E’ necessario che si apra un tavolo di confronto tra contadini, Vaticano e istituzioni affinché domattina prevalga la ragione e non la forza in questa vicenda, dove sono in pericolo sia i diritti degli agricoltori, sia quelli dei cittadini, I primi, infatti, rischiano di perdere in un colpo solo sia le case sia il lavoro, mentre i secondi, con lo sfratto dei contadini, potrebbero perdere uno dei pochi polmoni verdi della zona. Noi Verdi domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani mattina saremo affianco dei contadini in maniera ghandiana, assolutamente pacifici e non violenti, per sostenere i loro diritti e quelli dei cittadini”.

Condividi