Un fischio il segnale di richiamo per i suoi clienti, spacciatore finisce nella rete della Polizia di Stato

14 Febbraio 2011 Off Di Ermanno Amedei

E’ finito nella rete predisposta dagli investigatori del Commissariato di Sora un ragazzo ventenne, dell’omonima cittadina, che aveva scelto come luogo di spaccio uno stabile, noto luogo di ritrovo di numerosi giovani, tra cui tanti minorenni, del sorano.

Un fischio dalla strada, sotto il balcone dell’edificio, era il segnale che i suoi clienti dovevano utilizzare per poter essere riconosciuti ed accedere all’interno dei locali, dove lui, sentendosi al sicuro da occhi indiscreti, li riforniva della droga richiesta.

L’edificio, oltre ad essere luogo di spaccio di droga, era stato adibito anche a postazione di consumo.

Gli strani movimenti intorno a quel “centro sociale” non sono però sfuggiti agli occhi dei poliziotti del Commissariato che hanno predisposto degli appostamenti fino a quando, di fronte all’ormai certa attività illecita del giovane in quei luoghi, hanno deciso di fare irruzione trovando conferma alle loro ipotesi investigative.

Una volta all’interno, gli agenti hanno trovato il ragazzo mentre era intento a preparare le dosi per i suoi acquirenti, infatti aveva davanti a sé tutto il necessario: un panetto di hashish del peso di 116 grammi,17 dosi già confezionate, un bilancino di precisione, un “trincia fumo”, un coltello da cucina, con lama annerita, usato per tagliare lo stupefacente.

In un’altra stanza, probabilmente utilizzata dagli avventori per il consumo di droga, è stato ritrovato un vaporizzatore per l’aspirazione di cristalli di cocaina ed un narghilè munito di pipa per poterla fumare.

Gli appostamenti e l’utilizzo di telecamere che seguivano i movimenti dello spacciatore, hanno consentito agli agenti il ritrovamento di altre 48 dosi, pronte per essere vendute, in un vicolo adiacente allo stabile.

La droga, per un peso complessivo di 160 grammi, è stata sequestrata ed il ventenne è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Un ragazzo, trovato all’interno dell’appartamento con la droga appena acquistata, è stato segnalato alla Prefettura di Frosinone quale assuntore di sostanza stupefacente.

Condividi