Pesca illegale nei fiumi pontini, i risultati delle guardie ittiche Fipsas

24 Febbraio 2014 Off Di Ermanno Amedei

L’impegno delle guardie ittiche Fipsas della Provincia di Latina ha prodotto in questi ultimi mesi, significativi risultati nell’ambito della tutela del patrimonio ittico e per la disciplina dell’esercizio della pesca e l’ambientamento ittico in base alla diposizione della Provincia di Latina n.10 del 17.01.2014 causa ripopolamenti ittici (trote iridee adulte, Carpe adulte, Carpette, scardole, cavedani e tinchette) nei corsi d’acqua Fiume Sisto, Amaseno, Ufente, Canale acque medie e Selcella ricadenti nei comuni di Prossedi, Priverno, Roccasecca dei Volsci, Pontinia, Latina,Cisterna di Latina, Sonnino, Terracina e Sabaudia, comuni che ne vietano la pesca dal 04 febbraio 2014 al 22 febbraio 2014. È stato lì che si sono concentrate le operazioni di controllo delle guardie ittiche Fipsas coordinate dalla Polizia Provinciale e guidate da Emiliano Ciotti. Questi i risultati.
Verbali redatti 63 per oltre 10.000 euro
Pescatori di frodo trovati senza licenza 27 (ventisette)
Attrezzatura non consentita (reti, Bilancie superiori ad 1,5
per lato e mazzangole) 10 (dieci)
Violazione del divieto di pesca 23 (ventitre).
Pesce sequestrato (carpe trote anguille ecc) e reimmessi 18 kg.Segnaliamo che i fiumi maggiormente frequentati da “i numerosi” pescatori di frodo sono risultati l’ufente e l’Amaseno.

Condividi