Belmonte …. Quando il tempo si fa gusto

Belmonte …. Quando il tempo si fa gusto

Sabato l’evento dell’Uci per la valorizzazione dei prodotti tipici

13 Settembre 2017 Off Di redazionecassino4

BELMONTE CASTELLO – Sabato 16 settembre torna a Belmonte Castello la manifestazione “Quando il tempo si fa gusto” anni passati, un evento che mira a valorizzare tradizioni, antiche arti, cultura, sapori, mentre dame in costume faranno da cornice alla promozione dei piatti tipici e dei prodotti dei campi.
Giunta alla XIX edizione, la kermesse è organizzata dall’Unione Coltivatori Italiani di Frosinone, , in collaborazione con l’associazione culturale ricreativa il Campanile e il comune di Belmonte Castello.
Il caratteristico borgo medioevale del paese tornerà come tutti gli anni passati a rivivere una giornata particolare a partire dalle 18,00, con l’inaugurazione della manifestazione. Faranno da cornice, numerosi stand espositivi che riproporranno all’attento pubblico i migliori prodotti tipici e biologici della Ciociaria e gli artigiani con l’esposizione dei loro bellissimi lavori.



Alle ore 19,00 l’apertura degli stand gastronomici in cui saranno preparati: bruschetta, tagliolini e fagioli, gnocchi al tartufo, panini, caserecce al cabernet Doc, ravioloni ricotta e orapi, pizze fritte e mortadella, pizze, salsiccia e broccoli, dolci, spezzatino di vitello allo zafferano, tacconelle sfumate al merlot con salsiccia, polenta al sugo con spuntature, arrosto di maiale, frittura di pesce al cartoccio, vino e altro ancora.
Alle 20,30 le vie e le piazzette del borgo antico si animeranno fino a notte fonda con l’esibizione di gruppi itineranti in costume, spettacoli musicali e balli.
I gruppi con postazione fissa saranno: Folkaenema, Leo Meglio Band, Covato Band, D.J. Ludovico, Ugo Band, Mario Vettese, One Man Band e Vincent Style.
Mentre i gruppi itineranti: Piccolo Laboratorio Popolare, Terra Nostra, Organetti Band, Gruppo Folk la Ciociara dei Monti Aurunci.
E’ previsto un utilissimo servizio navetta all’uscita della superstrada di Belmonte Castello.
“L’Unione Coltivatori Italiani, – precisa il presidente provinciale Carlo Medagli – organizza questa manifestazione al fine di promuovere e valorizzare il nostro territorio con la riscoperta delle vecchie tradizioni e degli antichi mestieri sia nell’artigianato, nella cultura e in agricoltura, favorendo la migliore organizzazione e la commercializzazione del prodotto locale”.

Condividi