Monumento ai marocchini distrutto, perquisita la sede di Rivolta Nazionale

Monumento ai marocchini distrutto, perquisita la sede di Rivolta Nazionale

29 Marzo 2018 0 Di admin

PONTECORVO – La rivendicazione fatta anche attraverso il Punto a Mezzogiorno dal gruppo Rivolta Nazionale è ritenuta credibile e, per questo, la Procura della Repubblica di Cassino ha emesso una ordinanza di perquisizione presso la sede degli estremisti di estrema destra. Nella notte tra sabato e domenica scorsa, qualcuno ha danneggiato la stele in località Sant’Esdra a Pontecorvo: monumento a ricordo del passaggio delle truppe francesi in quel territorio nel corso della seconda guerra mondiale.
Un passaggio che servì certamente per sfondare la linea difensiva tedesca, ma che vide le truppe francesi macchiarsi di inaudita violenza nei confronti delle inermi popolazioni locali divenute loro prede di guerra.
Monumento, quindi, da sempre contestato dai residenti e da chi ritiene oltraggioso il comportamento di truppe di liberazione.
Martedì il gruppo neonazista ha rivendicato con un comunicato stampa quel danneggiamento. Una rivendicazione ritenuta credibile anche perché, alcuni testimoni, avrebbero riferito della presenza di esponenti del gruppo, sabato, nel territorio di Pontecorvo.
Ermanno Amedei