Categoria: Trevi nel Lazio

8 Agosto 2019 0

Vende 5 cavalli sequestrati perché infetti e ne denuncia il furto, nei guai allevatore di Trevi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

TREVI NEL LAZIO – Ha venduto cinque cavalli affetti da anemia infettiva equina sui quali grava un sequestro da parte della Asl di Frosinone e ne ha denunciato il furto ai carabinieri.

Uno stratagemma, quello adottato da un allevatore 48enne di Trevi nel Lazio che non ha funzionato e ha cosí rimediato una denuncia per sottrazione di cose sottoposte a sequestro disposto nel corso di un procedimento dell’autorità amministrativa, simulazione di reato e diffusione di una malattia degli animali. L’uomo, il 3 agosto ha denunciato un furto ad opera di ignoti all’interno dalla sua azienda agricola sugli Altipiani di Arcinazzo durante il quale ha dichiarato che i ladri gli avevano asportato 7 capi equini, tutti dotati di microchip, tra i quali su 5 di essi gravava un provvedimento di sequestro cautelativo emesso in data 01.08.2019 dal personale del servizio veterinario distretto “A” di Anagni/Alatri, poiché affetti da “anemia infettiva equina”. Le immediate indagini eseguite dai militari hanno permesso di appurare che il predetto, contrariamente a quanto denunciato, in data 2 agosto aveva provveduto a vendere i capi equini ad un allevatore della provincia di Potenza dietro il corrispettivo di euro 4.800.

Personale della Stazione di Vietri di Potenza (PZ), unitamente a quello della locale Stazione Carabinieri Forestale e dell’ASL di Potenza, delegati ad eseguire i dovuti accertamenti, nella mattinata del 5 agosto scorso si sono portati presso un allevamento sito in Savoia della Lucania (PZ) ove hanno rinvenuto e sequestrato i predetti capi equini.

24 Luglio 2019 0

Un ponte abusivo sul fiume Aniene a Trevi nel Lazio, denunciato un 58enne

Di admin

TREVI NEL LAZIO – I carabinieri di Trevi nel Lazio, hanno denunciato in stato di libertà  per “distruzione e alterazione di bellezze naturali, violazione al codice dei beni culturali e del paesaggio in area sottoposta a vincolo paesaggistico” un 58enne del luogo, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio.

I militari della compagnia di Alatri hanno accertato che l’uomo, nel Comune di Trevi nel Lazio, località Comunacquè, sita all’interno del parco regionale dei monti Simbruini (zona questa sottoposta a vincolo sismico, idrogeologico, paesaggistico e tutela delle acque), aveva realizzato, senza alcuna autorizzazione, un ponte in ferro e legno della lunghezza di circa 11 metri al fine di collegare due sponde del fiume Aniene. Il manufatto è stato posto sotto sequestro in attesa della bonifica dell’intera area interessata.

17 Aprile 2019 0

Hanno lasciato che il cane morisse di fame e di sete, denunciata coppia a Trevi nel Lazio

Di admin

TREVI NEL LAZIO – I carabinieri della stazione di Trevi nel Lazio , a conclusione di attività info-investigativa, hanno denunciato un 51enne ed una 49enne, conviventi, entrambi della provincia di Roma e domiciliati in zona, censiti rispettivamente per reati inerenti gli “stupefacenti” e “contro la persona”, poiché responsabili di uccisione di animale.

I militari hanno accertato che i due cagionavano la morte di un cane di razza meticcia, sesso maschile, di un anno. Infatti, la coppia si è allontanata per vari giorni dal proprio domicilio, lasciando il cane legato ad una catena all’interno del giardino adiacente all’abitazione, senza somministrargli cibo e acqua. Dell’accaduto si è accorto il proprietario di casa che giunto sul posto per riscuotere la pigione dai due affittuari, ha trovato l’animale esanime a terra.

La carcassa è stata recuperata da personale dell’ASL – Servizio veterinario – di Frosinone.

15 Novembre 2017 0

La polizia Postale in classe a Trevi per spiegare i pericoli del web

Di admin

TREVI NEL LAZIO – Il web è un mezzo potentissimo ma va controllato. È il messaggio sicuramente recepito ieri dagli alunni della scuola di primo grado di Trevi nel Lazio che hanno incontrato gli agenti della polizia postale, veri esperti nelle problematiche e nei pericoli connessi alla rete. Bullismo e cyber bullismo hanno caratterizzato l’incontro durante il quale è stato proiettato anche un docufilm. L’interesse dei ragazzi con domande ed interventi di vario genere è stato palese. Tra gli argomenti trattati la pedopornografia, utilizzo consapevole dei social, violazione della privacy e del diritto di autore. La Polizia Postale da più di 15 anni svolge attività di formazione in tutte le scuole sul territorio nazionale di ogni ordine e grado nella consapevolezza che la prevenzione è d’obbligo quando si parla di minori.

9 Novembre 2017 0

Cyber bullismo e rischi “on line”, polizia postale in classe a Trevi nel Lazio

Di admin

TREVI NEL LAZIO – Il 14 novembre la Polizia Postale incontrerà gli alunni della scuola secondaria di 1° grado di Trevi nel Lazio. Saranno trattati i temi inerenti la Rete con particolare riferimento alle opportunità e i rischi che offre con un focus sul bullismo e cyber bullismo. La Polizia Postale da più di 15 anni svolge attività di formazione in tutte le scuole sul territorio nazionale di ogni ordine e grado nella consapevolezza che la prevenzione è d’obbligo quando si parla di minori. Il nuovo concetto, di un’istituzione non solo per far rispettare le regole ma per consigliare come utilizzare con consapevolezza la tecnologia, è presupposto di questa attività.

24 Aprile 2017 0

Trevi nel Lazio- Motosega pagata ma mai consegnata. Truffato in rete un 34enne

Di redazione

Nella mattinata odierna, in Trevi nel Lazio, i militari della locale Stazione Carabinieri a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà due uomini residenti nella provincia di Catania, rispettivamente di 27 e 56 anni, entrambi già censiti per reati contro la persona, in quanto resisi responsabili del reato di concorso in truffa aggravata ai danni di un 34enne del luogo.

I militari accertavano che i predetti nel mese di novembre dello scorso anno, mediante artifizi e raggiri si facevano accreditare su di una carta di credito ricaricabile “postepay”, intestata al 56enne, la somma di oltre 300,00 €uro quale importo per l’acquisto di una motosega, messa in vendita on-line, di fatto mai consegnata.

27 Giugno 2016 0

Si aggiravano con fare sospetto nei pressi di centri abitati a Sora e a Trevi nel Lazio. Fogli di via ai danni di 5 persone

Di redazione

Questa mattina, a Sora, i militari del NORM della locale Compagnia,nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano quattro persone già censite, mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, le stesse venivano proposte per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre. Nella circostanza una di esse veniva trovata, a seguito di perquisizione personale, in possesso di grammi 2,6 di sostanza stupefacente del tipo “hashish” (sottoposta a sequestro) e, pertanto, segnalata anche alla Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Frosinone ai sensi dell’art.75 DPR 309/1990; Anche a Trevi nel Lazio, i carabinieri intercettavano e controllavano un 40enne della provincia di Roma già censito, mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di abitazioni solate di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre. Foto d’archivio

22 Giugno 2016 0

Incarichi comunali affidati sempre allo stesso, denunciato funzionario e professionista a Trevi

Di admin

Trevi nel Lazio – Un funzionario del comune di Trevi nel Lazio e un libero professionista sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Frosinone per abuso d’ufficio a seguito di indagini svolte dai carabinieri. La conclusione delle indagini è stata notificata in questi giorni ad entrambi gli indagati. Una vicenda che ha trovato spazio nell’ambito dei progetti di riqualificazione di alcune aree naturalistiche e paesaggistiche di Trevi nel Lazio.

In particolare sarebbe stato accertato che il funzionario comunale aveva affidato incarichi al professionista, in accordo tra loro, per trarne un ingiusto profitto in violazione della vigente normativa procurando, in tal modo, un danno per l’ente comunale di oltre 60mila euro.

 

15 Maggio 2016 0

Disperso in montagna a Trevi, docente universitario ritrovato svenuto

Di admin

Trevi nel Lazio – Disperso tra le montagne, un docente universitario 45enne di Subiaco è stato ritrovato dai carabinieri appena in tempo per salvargli la vita. Le ricerche rese difficoltose anche dalla pioggi battente, sono state svolte dai militari della stazione di Trevi nel Lazio e i loro colleghi di Affile. L’allarme è stato lanciato nel tardo pomeriggio dal padre 70enne della persona scomparsa. L’uomo si era avventurato per i boschi in località Madonna della Portella, una zona montuosa ed impervia. Ore di ricerche alle quali hanno partecipato anche dai volontari della Protezione Civile di Trevi nel Lazio e Soccorso Alpino di Collepardo riuscendo a ritrovarlo in stato di incoscienza e di ipotermia. Immediatamente è stato trasportato in ospedale a Frosinone. Er. Amedei

23 Agosto 2015 0

Trevi nel Lazio incorona oggi Miss Ciociaria

Di admin

Manca poco per sapere chi sarà Miss Ciociaria 2015. L’anfiteatro di Trevi nel Lazio, infatti, ospiterà, questa sera (domenica 23 agosto), dalle ore 21, la tappa finale del concorso di bellezza nato ben 41 anni fa da un’idea del Cavaliere Tony De Bonis che ha fortemente voluto omaggiare la nostra terra e le bellezze locali con questa iniziativa che ogni anno ha riscosso sempre più successi e che ha rappresentato un trampolino di lancio per molte partecipanti. Tutto pronto, quindi, per questo appuntamento importante che ha visto sfilare numerose ragazze nelle serate che si sono svolte a Veroli, Frosinone, Pontecorvo e Guarcino e che proprio a Trevi nel Lazio decreterà la vincitrice assoluta di questo 2015. Sarà la bravissima Paola Delli Colli, accompagnata dal mago Parker, a presentare la kermesse che vedrà al suo interno anche momenti musicali e di danza con ospiti a sorpresa tra cui anche alcuni finalisti del programma tv “X Factor”. Il tutto sotto la supervisione di Donato e Giuliana De Bonis i quali, insieme al papà Tony, hanno organizzato questa edizione 2015 alla ricerca della più bella della Ciociaria. Dalle ore 21 le ragazze, coordinate dalla modella professionista Vanessa Pretola, sfileranno in abito elegante, abito casual e costume da bagno di fronte ad una giuria qualificata e composta da esperti del settore dello spettacolo e della moda tra cui Assunta Giorgilli (titolare “Creazioni Gio”), Gisella Peana (consulente di immagine, film-maker e direttrice del web magazine ilpeana.it), Greta Mariani (Radioday), Salvatore Pigliasco (Chic Style) ed una rappresentanza del punto vendita di alta moda Mad (Moda Accessori Design) di Frosinone.

Sfilata anche in abito da sposa grazie all’atelier “Creazioni Gio” che metterà a disposizione 18 abiti di importanti aziende italiane (tra cui Pronovias e Giotta) mentre Miss Ciociaria 2014, Silvia Colagiovanni, indosserà un vestito da sposa in pura seta prima di passare lo scettro alla vincitrice di quest’anno. Tutte le concorrenti indosseranno costumi realizzati per l’occasione dalla ciociara Marina Di Mario (Matilda Costumi): modello intero con sgambatura anni 60. Ad immortalare i momenti più belli della serata ci penseranno i fotografi ufficiali Francesco Cipriani, Pietro Mingarelli e Bartolomeo Tricarico. Il trucco e le pettinature saranno curate dal centro “Tony Parrucchieri” di Anagni. Sponsor Miss Ciociaria 2015 “Gianat” Cosmetici Professionale. Service e scenografia a cura di Massimo Mingarelli. Appuntamento, quindi, a Trevi nel Lazio per tutti coloro che saranno curiosi di conoscere la nuova testimonial della Ciociaria.