Tag: appartamento

25 Luglio 2019 0

Sant’Apollinare, barricato in casa minaccia di bruciare l’appartamento

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un pomeriggio di tensione quello vissuto ieri, mercoledì 24 luglio, a Sant’Apollinare dove un uomo si è chiuso in casa e ha iniziato a minacciare di voler incendiare l’abitazione. A lanciare l’allarme la sorella. La donna infatti ha avvisato i carabinieri spiegando che il fratello intendeva suicidarsi.

Non appena giunti sul posto, gli operanti hanno riscontrato una situazione complessa. L’uomo, di 58 anni si era barricato in casa. Minacciava atti di autolesionismo e con sé aveva una bombola di gas e una tanica di benzina. Nonostante il tentativo dei militari di persuadere l’uomo a desistere dal terribile intento, lo stesso non accettava di aprire la porta, anzi reiterava la minaccia di voler incendiare l’appartamento. Considerata l’estrema gravità della situazione, gli operanti con un’azione fulminea ed improvvisa hanno fatto irruzione nell’abitazione e dopo aver forzato la camera da letto dove si trovava l’uomo,sono riusciti ad entrare e ad immobilizzarlo. Quindi i militari, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco di Cassino, giunti sul posto,hanno provveduto a chiudere la bombola che effettivamente era presente nella stanza, da cui fuoriusciva gpl che stava saturando l’ambiente. L’uomo è stato affidato alle cure del personale medico del 118. Foto d’archivio

3 Maggio 2019 0

Frosinone, rinvenute dalla polizia in un appartamento armi, munizioni e droga

Di felice pensabene

FROSINONE – Nel corso degli intensificati servizi antidroga, disposti dal Questore, il Reparto Volanti della Questura e le unità cinofile della Polizia di Stato di Nettuno, nel pomeriggio di ieri, hanno rinvenuto e sequestrato droga in un appartamento sito nella parte bassa del capoluogo.

Nella circostanza, una donna classe ’79, è stata denunciata e pertanto dovrà rispondere di detenzione stupefacente ai fini di spaccio.

Droga, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento sono stati rinvenuti nella cameretta delle figlie minori della quarantenne, nell’occasione è stato sottoposto a controllo anche il marito, in regime di arresti domiciliari.

I controlli si sono estesi anche all’intero stabile, con il ritrovamento di altri bilancini di precisione, di due pistole, occultate nel telaio dell’ascensore, nonché di un libretto degli assegni.

In questo caso si procede contro ignoti.

 

 

7 Gennaio 2019 0

Appartamento in fiamme a Lariano, anziana vede il fumo e scappa

Di Ermanno Amedei

LARIANO – E’ scappata non appena si è accorta del fumo che si stava propagando per la casa.

Così, nella tarda mattinata di oggi, una 70enne ha avuto salva la vita. L’incendio della sua abitazione, una bifamiliare in via dei Volsci 64 a Lariano sarebbe stato causato dalla canna fumaria del camino e, in poco tempo, le fiamme si sono propagate ad alcune stanze dell’appartamento.

La donna è quindi uscita di casa chiedendo aiuto e i vicini, con un tubo per l’irrigazione del giardino, hanno mantenuto arginate le fiamme fino al loro completo spegnimento effettuato dai vigili del fuoco di Velletri e di Nemi. Le fiamme, quindi, sono rimaste contenute al sola abitazione della donna, mentre i locali dell’appartamento al fianco sono stati solamente invasi dal fumo.

Ermanno Amedei

3 Gennaio 2019 0

Frosinone, furti in appartamento la Polstrada ferma due ragazze, un arresto

Di felice pensabene

FROSINONE – Nella mattinata di ieri, la Sala Operativa della Questura di Frosinone diramava una nota di ricerche di un’autovettura Volkswagen Polo con a bordo due donne che avevano appena tentato di scassinare la porta di un appartamento situato nel centro abitato del capoluogo.

Le stesse si erano date alla fuga grazie all’intervento di un uomo, abitante nell’appartamento adiacente a quello forzato e che aveva dato l’allarme,  fornendo  tutte le informazioni necessarie all’operatore 113.

Le pattuglie della Polizia Stradale della Sottosezione di Frosinone si posizionavano in corrispondenza del casello autostradale della città, ove notavano sopraggiungere, lungo la via Monti Lepini,  l’autovettura segnalata.

L’auto veniva subito fermata: alla guida del veicolo una 15enne, mentre la ragazza , seduta sul sedile anteriore destro, in stato di gravidanza, una 23enne.  All’interno della vettura venivano rinvenuti degli attrezzi atti allo scasso utilizzati per tentare di forzare la porta dell’abitazione.

La   maggiorenne, dopo essere stata visitata dai sanitari presso l’ospedale civile di Frosinone, veniva tratta in arresto ed accompagnata presso il Carcere di Rebibbia di Roma, mentre la minorenne veniva denunciata in stato di libertà ed affidata ad una Casa Famiglia della provincia di Latina.

Entrambe   nomadi – dichiaravano di provenire dal campo di Via di Salone a Roma –  dovranno rispondere in concorso tra loro di tentato furto aggravato;

alla minore si contestava anche la guida senza patente.

Del tutto veniva notiziata l’A.G. che disponeva il giudizio direttissimo per la mattinata odierna.

29 Novembre 2018 0

Appartamento distrutto da incendio a Castelforte

Di Ermanno Amedei

CASTELFORTE – Un appartamento in centro a Castelforte è stato distrutto ieri sera da un incendio che si è sviluppato per cause che al momento si ipotizzano siano accidentali.

Al momento dell’incendio nell’appartamento non c’era nessuno, quindi non si registrano persone ferite o intossicate. Il rogo è divampato nel salone propagandosi al resto della casa.

Le fiamme dal balcone ha allarmato i passanti che hanno chiamato i vigili del fuoco. I pompieri hanno impiegato circa un’ora per mettere in sicurezza lo stabile e iniziare le valutazioni sulla staticità della struttura.

Ermanno Amedei

19 Novembre 2018 0

Sorprese a rubare in appartamento a Fiuggi, arrestate due donne Rom

Di Ermanno Amedei

FIUGGI – I carabinieri di Fiuggi hanno arrestato in flagranza di reato per “tentato furto aggravato in concorso” due donne, una 23enne ed una 32enne, di origini Rom entrambe residenti a Ceccano, conviventi, già censite per numerosi reati contro il patrimonio. Le due donne, sorprese dal proprietario mentre tentavano di entrare in un’abitazione dopo aver forzato una finestra, si sono date a precipitosa fuga, venendo però intercettate dai Carabinieri comandati dal maresciallo Raffaele De Somma che in quel frangente si trovavano nella zona e bloccate dopo un breve inseguimento a piedi. Nel corso dell’attività i militari operanti, collaborati da personale della locale Tenenza della G.d.F., raccoglievano altresì elementi a carico delle predette, in ordine ad un altro tentativo di furto in abitazione perpetrato lo stesso pomeriggio ai danni di una 41enne del luogo, motivo per cui le due arrestate venivano deferite alla competente A.G., anche per tali fatti. Il materiale atto allo scasso, i guanti ed una torcia utilizzati, venivano posti sotto sequestro, unitamente alla somma in contanti di euro 327 ritenuta provento di attività illecita. Le arrestate, espletate le formalità di rito, sono state accompagnate una, poiché in stato di gravidanza, presso il suo domicilio in regime di arresti domiciliari e l’altra presso le camere di sicurezza della Compagnia di Alatri in attesa dell’udienza di convalida. Nei confronti delle due donne, ricorrendone i presupposti di legge, verrà inoltrata anche proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno in quel Comune per anni tre. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare l’eventuale responsabilità delle arrestate in ordine ad altri furti commessi in città.

28 Settembre 2018 0

Incendio appartamento a Piedimonte San Germano, evacuata famiglia

Di Ermanno Amedei

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Appartamento in fiamme, questa notte, a Piedimonte San germano. Il rogo si è sviluppato in una palazzina su due piani in via San Pilippo, nella parte alta della cittadina.

L’appartamento era disabitato e l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Cassino è servito per domare le fiamme e per evacuare la famiglia che abitava al piano di sopra. I danni causati dalle fiamme riguardano anche la struttura e, per questo, l’intera palazzina è stata dichiarata inagibile. Al momento non si conoscono le cause dell’incendio.

Ermanno Amedei

7 Agosto 2018 0

Caccia ai topi d’appartamento a Frosinone, fermate e allontanate tre persone sospette

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Una segnalazione giunta sulla linea di emergenza 113 della Questura viene prontamente diramata alle Volanti presenti sul territorio: tre uomini si aggirano con fare sospetto nelle adiacenze di abitazioni nella parte bassa del capoluogo.

Gli agenti intercettano i tre nei pressi della “Villa Comunale”: tutti, residenti nell’hinterland frusinate, hanno a carico pregiudizi di polizia, tra cui il furto.

Per due, tra l’altro fratelli, scatta la denuncia per inosservanza al Foglio di Via Obbligatorio  dal comune del capoluogo.

Avviato il procedimento del Foglio di Via Obbligatorio per il loro “amico” e per “lady  furto”  che domenica scorsa era stata arrestata  dagli agenti della Squadra Volante per il furto di auto e portafogli.

8 Maggio 2018 0

Fiamme in appartamento a Latina, l’intervento dei pompieri evita il peggio

Di Ermanno Amedei

LATINA – Il personale dei vigili del fuoco di Latina è intervenuto questa mattina, poco prima delle 8, nel Comune di Latina, viale Le Corbusier, a seguito di segnalazioni, giunte alla sala operativa 115 che indicava la fuoriuscita di fumo da un appartamento. Tempestivamente sul posto, operatori, prendevano atto che, in un appartamento al terzo piano della “Torre Baccari” , si era sviluppato un incendio. Necessario l’utilizzo sull’autoscala per entrare nell’immobile in conseguenza del fatto che al suo interno, in quel momento, non vi era nessuno. Il rogo ha interessato un elettrodomestico nel locale cucina sviluppando prevalentemente molto fumo. Le cause, presumibilmente, di natura accidentale. Non si segnalano persone coinvolte.

18 Aprile 2018 0

Appartamento esploso a Velletri, le difficoltà di una famiglia ancora senza casa

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – Se la via Appia a Velletri è tornata percorribile per il sollievo degli automobilisti veliterni, lo stesso non si può dire per i residenti, o almeno alcuni di essi, del palazzo in cui l’esplosione del 1° ottobre causò la morte del 52enne Piero Peroni.

Dopo le opere di palificazione e di cinturazione dello stabile, servite per la messa in sicurezza e per la staticità, l’ala destra della palazzina è tornata ad essere classificata sicura e quindi abitabile. L’altra ala, quella in cui al primo piano avvenne l’esplosione, resta inagibile e i tempi per rientrare non solo ancora chiari.

Dei tre appartamenti attualmente ancora non abitabili, uno è quello della famiglia Esposito, gli unici che hanno necessità di riavere la loro casa perché non ne hanno altre in cui stare. La loro situazione è paradossalmente complicata. Devono pagare il mutuo per l’acquisto di quell’appartamento in cui non possono abitare e, da aprile, devono pagare anche l’affitto dell’alloggio in cui vivono. Fino a Marzo, per alcuni mesi, il Comune ha sostenuto le spese per quella locazione ma da questo nuovo mese, tutto è a carico degli Esposito i quali devono fare anche fronte alle spese per la sistemazione della loro casa. In questa situazione, se ci sono altre vittime oltre a Pieroni, queste sono certamente i componenti della famiglia Esposito. Probabilmente saranno risarciti, ma la strada giudiziaria è ancora lunga.

Ermanno Amedei