Tag: colpi

28 Gennaio 2020 0

Truffatori di anziani arrestati a Latina, in pochi colpi hanno sottratto oltre 100mila euro

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Latina – Un 48enne ed un 45enne originari di Napoli sono stati arrestati questa mattina dai carabinieri di Latina per circonvenzione di persone incapaci.

Le indagini svolte dai militari hanno consentito di appurare che gli indagati, già responsabili di almeno altri quattro episodi simili, questa mattinata hanno circuito con una telefonata un 81enne di Latina riuscendo a farsi consegnare 4.950 euro.

L’immediato servizio di osservazione e pedinamento ha consentito di sorprendere la coppia di malviventi a bordo di un’autovettura subito dopo aver intascato i soldi. Immediato è scattato l’arresto mentre il danaro è stato restituito alla vittima.

Gli ulteriori delitti, riconducibili alle responsabilità degli arrestati, risultano essere stati commessi tutti nel mese di gennaio ai danni di altrettante persone anziane per un danno complessivo di circa 100 mila euro. Ulteriori indagini sono tuttora in corso, non escludendo che gli stessi abbiano perpetrato numerosi altri fatti analoghi. Gli sono stati portati in carcere a Latina.

9 Gennaio 2020 0

Tre morti a Formia uccisi a colpi di pistola, si ipotizza duplice omicidio con suicidio

Di Ermanno Amedei

FORMIA – I corpi senza vita di una coppia di anziani coniugi, ex professori dell’istituto alberghiero di Formia, e quello di un terzo uomo, anch’egli anziano e cugino di lei sono stati ritrovati nel tardo pomeriggio di oggi tra il pianerottolo e l’interno dell’appartamento di piazza Mattej a Formia. A far scattare l’allarme sono stati gli i rumori delle esplosioni di alcuni colpi di arma da fuoco. Quando i soccorritori sono arrivati hanno trovato il corpo di un uomo sul pianerottolo e altri due corpi all’interno dell’appartamento in cui viveva la coppia di ex insegnanti, lei F. F. e lui G. G. Il cugino di lei, P. F. sarebbe, secondo una prima ricostruzione ancora tutta da verificare, l’autore del duplice omicidio e del successivo suicidio. Sul posto Carabinieri, polizia e guardia di Finanza. Tra i tre, in passato, vi erano state accese discussioni per motivi legati ad eredità.

20 Settembre 2019 0

Cisterna di Latina, lite fra donne a colpi di mestolo da cucina, intervento delle volanti della polizia

Di felice pensabene

CISTERNA di LATINA – Nella mattinata di ieri personale del commissariato di Cisterna è intervenuto per una violenta lite che vedeva protagoniste tre donne cisternesi che da poco avevano accompagnato i propri figli a scuola nel popolare quartiere S. Valentino .

Da quanto accertato è emerso che da tempo era in atto un forte dissidio tra due di esse su di un social network, con reciproche minacce ed accuse .

La resa dei conti avveniva ieri mattina allorquando la prima donna con la propria auto cercava di investire la rivale, che, a sua volta reagiva con un pesante mestolo da cucina portato per affrontare la controparte, spalleggiata dalla sorella .

Proprio quest’ ultima veniva investita effettivamente dall’auto che le schiacciava il piede costringendola a ricorrere alle cure mediche. La donna riportava una prognosi non superiore ai gg 20 per la quale sporgeva formale denunzia querela in commissariato

L’investitrice è stata convocata in Commissariato per la notifica dell’avviso orale emesso dal Questore di Latina in ragione di precedenti comportamenti penalmente rilevanti, che avevano portato il Commissariato di Cisterna a segnalarne la pericolosità sociale.

Foto di repertorio

30 Aprile 2019 0

Ultimi colpi di coda del “Generale Inverno”, imbiancate le cime della Ciociaria

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Un inverno duro a morire, quello che dovrebbe volgere al termine, si è spinto ieri, con un colpo di coda, a riappropriarsi con il suo manto bianco delle cime a confine tra Ciociaria e Abruzzo.

Lunghi tratti della strada regionale 509 sono coperti ancora stamattina dalla neve in particolare nella zona del passo di Forca D’Acero. Una condizione climatica sorprendente considerando la primavera inoltrata e che di sorpresa ha preso la vegetazione in fioritura. L’inevitabile risalita delle temperature, però, non permetterebbe altre sorprese.

(La foto è riferita a ieri 29 aprile 2019)

9 Febbraio 2019 0

Colpì lo spasimante della moglie uccidendolo, 42enne deve scontare 5 anni e mezzo di carcere

Di Ermanno Amedei

SORA – Gli agenti del Commissariato di polizia di Sora hanno eseguito un ordine di carcerazione della Procura Generale della Corte di Appello di Roma nei confronti di un quarantaduenne nato negli Stati Uniti d’America e residente in Irlanda, ma di fatto domiciliato a Sora.

L’arrestato dovrà scontare un residuo di pena di 5 anni e mezzo derivante da una condanna per omicidio preterintenzionale scaturita a seguito di un fatto di cronaca avvenuto nel febbraio 2014.

Nello specifico, l’uomo, nel centro cittadino di un paese vicino Sora, aggredì un sessantaquattrenne che aveva molestato la sua compagna, la vittima riportò importanti lesioni e spirò in ospedale dopo qualche giorno.

Per quanto sopra, l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino.

7 Giugno 2018 0

A colpi d’ascia per scacciare coppietta dal suo terreno, arrestato 56enne

Di Ermanno Amedei

PATRICA – Ha preso a colpi d’ascia la macchina con all’interno un uomo e una donna che si erano appartati sul suo terreno.

Per questo, stamattina I carabinieri della stazione di Supino, unitamente al personale del Norm di Frosinone, hanno arrestato un 56enne residente a Patrica e già gravato da vicende penali per furto, truffa, lesioni personali, violenza sessuale, violenza privata, per violenza privata, minaccia aggravata e danneggiamento aggravato.  L’arrestato, brandendo l’ascia, ha infierito nei confronti di una donna ed un suo conoscente, la cui unica colpa sarebbe stata quella di essersi fermata con la propria autovettura all’interno di un terreno di sua proprietà costringendoli, prima attraverso minacce verbali a farli fuggire e, successivamente, con lo stesso arnese  rivolgendo la sua inaudita violenza contro l’autovettura della donna, colpendola ripetutamente e provocando quindi gravissimi danni (foto in alto).

Solo il tempestivo intervento congiunto dei militari operanti, ha permesso che l’animo feroce del soggetto venisse placato e, contestualmente condotto in caserma per le previste e conseguenti formalità di rito e, dopo l’udienza del rito per direttissima, svoltosi nella mattinata odierna presso i competenti uffici giudiziari, lo stesso veniva tradotto presso la sua abitazione, poiché sottoposto alla misura degli agli arresti domiciliari.

29 Marzo 2018 0

Cavallo giustiziato a colpi di pistola a Collepardo, indagini in cors

Di Ermanno Amedei

COLLEPARDO – Era disteso sulla Strada Provinciale 224 a Collepardo attinto da colpi di arma da fuoco. A segnalare la presenza del cavallo morto ai carabinieri di Alatri sono stati alcuni automobilisti che si sono trovati la carcassa del cavallo adulto proprio sulla strada.

I carabinieri comandati dal Maggiore Gabriele Argirò, arrivati sul posto sul posto in località San Nicola, hanno constatato che ad uccidere l’animale erano stati tre colpi di arma da fuoco di piccolo calibro, quasi certamente pistola.

L’animale non era microcippato e a quanto pare, aal momento, nessuno ne ha rivendicato la proprietà. Sul posto è stato chiamato personale veterinario della Asl di Frosinone che ha recuperato la carcassa e che provvederà ad estrarre la pallottola utile nelle indagini che sono in corso per risalire all’autore o autori del gesto. Ermanno Amedei

21 Marzo 2018 0

Rissa a colpi di accetta e forcone per la figlia contesa: tre arresti

Di Ermanno Amedei

ROCCA PRIORA (RM) – I Carabinieri della Stazione di Rocca Priora hanno arrestato tre cittadini italiani, di 50, 47 e 20 anni, di cui uno già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di rissa aggravata.

Il 47enne, unitamente al figlio 20enne, dopo essersi recato presso l’abitazione del convivente della ex moglie per convincere la propria figlia di 18 anni, che si era allontanata nella mattinata, a tornare presso la casa paterna, ingaggiavano una violenta lite con il proprietario di casa e, impossessandosi di un bastone e di un’accetta, cercavano di colpire l’uomo che, nel contempo, tentava di aggredirli con un forcone.

I Carabinieri, prontamente intervenuti a seguito di una telefonata giunta al “112”, riuscivano a fare gettare a terra gli oggetti atti ad offendere e, dopo aver riportato, senza non poche difficoltà, la calma, li hanno arrestati.

Tutti gli arnesi sono stati sequestrati, mentre i tre sono stati portati nel carcere di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

12 Febbraio 2018 0

Inseguimento e colpi di pistola a Ferentino, ladri scappano dopo furto a tabaccheria

Di Ermanno Amedei

FERENTINO – Inseguimento con sparatoria a Ferentino dove, questa notte, i carabinieri della radiomobile della Compagnia di Anagni sono intervenuti nel centro storico della cittadina dove era stato segnalato un furto ai danni di una nota tabaccheria.

Al loro arrivo i militari hanno intercettato una autovettura di grossa cilindrata con a bordo 4 individui travisati con tute e passamontagna ai quali hanno intimato inutilmente l’alt.

Uno dei malviventi, allo scopo di assicurarsi la fuga, dall’interno dell’abitacolo ha puntato una pistola contro i carabinieri che hanno esploso un colpo di arma da fuoco attingendo il cofano motore dell’autovettura in fuga la quale, avendo la strada sbarrata dall’autovettura militare, ha cambiato repentinamente il senso di marcia percorrendo in retromarcia un tratto della centralissima via XX Settembre danneggiando, nella spericolata manovra, alcuni paletti delimitanti la carreggiata.

I malfattori quindi si sono allontanati ad altissima velocità riuscendo a dileguarsi malgrado l’inseguimento dei carabinieri.

15 Gennaio 2018 0

Rapinano e pestano un 39enne a colpi di ombrello, arrestati due cittadini algerini

Di Ermanno Amedei

ROMA – Ha tentato una reazione quando due malviventi lo hanno spintonato e rapinato dello smartphone ma è stato colpito violentemente alla testa e al volto con un ombrello.

In suo soccorso sono intervenuti i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante che hanno arrestato i due rapinatori. Si tratta di due cittadini algerini, di 40 e 41 anni, già noti alle forze dell’ordine, che ieri pomeriggio hanno “puntato” la loro vittima, un 39enne del Bangladesh, intenta in una telefonata in via Carlo Albero a pochi passi da piazza Vittorio Emanuele II. Avvicinato alle spalle, lo hanno spintonato per poi sfilargli dalle mani uno smartphone di ultima generazione e, quando l’uomo ha accennato ad una reazione è stato aggredito e preso letteralmente ad “ombrellate”.

Transitando in quel momento sulla via, i Carabinieri hanno assistito alle fasi concitate dell’aggressione e sono intervenuti bloccando i malviventi e soccorrendo la vittima, poi medicata all’ospedale San Giovanni Addolorata per diverse escoriazioni.

Recuperata e riconsegnata la refurtiva, i Carabinieri hanno portato in caserma gli arrestati, che sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza; sono accusati di rapina aggravata in concorso.