Tag: macchina

30 Giugno 2019 0

Gli va a fuoco la macchina e si parcheggia in una officina, distrutte tre auto

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Stava percorrendo la superstrada Cassino Sora quando la sua auto, un’ Alfa Mito, è stata avvolta dalle fiamme.

Sfortunato protagonista della vicenda è un 25enne che, oggi pomeriggio alle 17, preso dal panico, è entrato con la vettura in fiamme nel parcheggio di un’auto officina. Sperava di poter chiedere aiuto per spegnere le fiamme.

Il risultato, invece, è stato che l’incendio si è propagato ad altre tre vetture in attesa di riparazione. Oltre alla Mito, quindi, sono andate distrutte anche una Fiat Panda, una Range Rover mentre una Mercedes è stata solamente danneggiata.

foto di repertorio

2 Giugno 2019 3

Disperati a Velletri, tre disoccupati dormono in una macchina

Di admin

VELLETRI – Da circa due mesi tre persone più un cane dormono in una macchina in pieno centro a Velletri. Si tratta di disoccupati che non hanno nessun altro posto dove andare. Sono due 47enne e una 29enne, fidanzata di uno dei due, e Jerry, un cucciolo di setter.

La loro casa è diventata una Nissan Micra che hanno parcheggiato in via Pieroni e lì dentro passano la notte.

Sono tre italiani e hanno storie più o meno simili caratterizzate dalla disoccupazione e dal baratro che si è aperto loro sotto i piedi quando tutto è cominciato ad andare storto.

La macchina è di proprietà di Massimo Solinas, originario di Marino ma da 17 anni a Velletri. “Fino al 2015 ho lavorato come operaio edile per una ditta, poi venni licenziato e cominciò anche il declino del mio matrimonio. L’hanno dopo ho divorziato e mi sono trovato a vivere ospite di amici dove capitava. Sono andato avanti con piccoli lavoretti saltuari, manutenzione, giardinaggio o quello che capitava. Poi neanche più quello e si è aperto il baratro. Ho chiesto lavoro dovunque ma quando sanno che ho 47 anni mi chiudono la porta in faccia”. Il gruppo si è composto questo inverno quando il comune di Velletri ha dato vita al progetto “Emergenza freddo”, quando i disadattati del territorio hanno potuto usufruire di un alloggi nei mesi più freddi. In quel periodo ha conosciuto un suo coetaneo, Paolo Navarra, anche lui 47enne e la sua compagna 29enne, anche loro disoccupati e caduti in miseria dopo essere arrivati a Velletri con la speranza di un lavoro in un bar. “Quando il progetto comunale è finito ci siamo ritrovati per strada – dichiara Solinas – e l’alternativa a dormire per strada è stata quella di dormire in auto. Anche loro non sapevano dove andare è ho condiviso l’unica cosa che ho: la macchina”.

Nell’abitacolo della piccola auto dorme anche Jerry, un cagnolino di proprietà della coppia. Con dei panni hanno coperto il parabrezza e i finestrini per tentare di riparare l’abitacolo dalla luce e dallo sguardo dei curiosi. “Io dormo sul lato passeggero – dichiara Navarra – Massimo sul lato guida e la mia compagna sul sedile posteriore insieme a Jerry. La notte è lunghissima e non vedi l’ora che si faccia mattina per uscire e sgranchirti le gambe. Dopo un po’ comincia a far male la schiena, le ginocchia e piano piano tutto il resto”. Non danno problemi e tentano di mantenere pulita il più possibile l’area per evitare di infastidire i residenti.

La diffidenza è, a quanto pare, lo scalino più difficile da risalire quando si supera la linea della povertà conclamata da strada come se per molti fosse impossibile pensare di non riuscire a trovare lavoro, anche tra i più umili.

“Ci guardano sdegnati – dichiara Solinas – e comprendiamo anche il perché. Però questa non è una scelta di vita. Noi siamo finiti in disgrazia perché non troviamo un lavoro; un qualsiasi lavoro per riconquistare dignità. Al momento l’unica nostra speranza è il reddito di cittadinanza. Abbiamo fatto richiesta e il primo sussidio dovrebbe arrivare a metà mese”.

28 Novembre 2018 0

Macchina in fiamme sulla strada per Vallerotonda, salvo anziano alla guida

Di admin

VALLEROTONDA – Un Fiat Ulisse che viaggiava sulla strada provinciale diretto a Valvori di Vallerotonda è stato improvvisamente avvolto dalle fiamme.

Il rogo è stato segnalato ai vigili del fuoco alle 10 circa e i pompieri del distaccamento di Cassino, nonostante la distanza, hanno raggiunto l’incendio in tempi rapidissimi domando le fiamme anche se la vettura è andata completamente distrutta.

Per fortuna, e per agilità dell’unico occupante del veicolo, un 85enne  pronto a fuggire dall’abitacolo ai primi segni di fumo, nessuno è rimasto ferito.

Ermanno Amedei

5 Novembre 2018 0

In giro per Frosinone con un’ascia in macchina, denunciato 28enne

Di admin

FROSINONE – Nel corso di servizi ad “alto impatto”, che hanno interessato il territorio del capoluogo, la Squadra Volante della Questura e le unità operative del Reparto Prevenzione Crimine Lazio hanno denunciato un frusinate, con precedenti per rapina aggravata e in materia di stupefacenti.

L’uomo, fermato nel corso di un posto di controllo, viaggiava  a bordo di un’utilitaria, in compagnia di un coetaneo e di una giovane donna.

Nel corso della perquisizione veicolare,  atto eseguito in seguito all’evidente nervosismo palesato dal 28enne, è stata rinvenuta, sotto il sedile, un’ascia da boscaiolo dalla lunghezza complessiva di 38 centimetri.

Dell’arma impropria se ne assumeva la proprietà.

(foto repertorio)

 

17 Luglio 2018 0

Autoarticolato si ribalta e travolge una macchina

Di admin

GENZANO – Un grosso camion che trasportava breccia per l’edilizia si è ribaltato nel primo pomeriggio di oggi in via Montecagnolo a Genzano Erano circa le 15.30 quando l’autoarticolato, per cause imprecisate si è capovolto ai margini della strada coinvolgendo una recinzione, una tettoia e un’auto in sosta. Ferito il conducente tir.

Sul posto sono arrivate due squadre dei vigili del fuoco con il supporto di autogrue. L’incidente ha causato forti rallentamenti alla circolazione stradale e al momento si viaggia su una sola carreggiata.

16 Aprile 2018 0

Seminano il panico in centro a Cassino con macchina rubata, denunciati 4 campani

Di admin

CASSINO – Fuggono per le strade del centro di Cassino imboccando sensi unici ad altissima velocità. E’ accaduto questa notte quando alcuni malviventi hanno tentato la fuga inseguiti da carabinieri e polizia. Una volta presi, un 32enne, un 36enne, un 39enne ed un 42enne residenti a Casoria (Na) sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e resistenza a P.U., tutti già censiti per furto di autovettura.

Nel corso della nottata, una pattuglia della sottosezione di Polizia Autostradale di Cassino, in servizio lungo l’autostrada del sole in direzione sud, ha intimato “l’alt” al conducente di una Golf di colore grigio, che incurante di ciò si è dato a una rocambolesca fuga fino al casello autostradale di San Vittore del Lazio, dove forzava la sbarra in plastica e continuava la fuga in direzione di Cassino.

Alle ricerche hanno partecipato anche i militari dell’Aliquota Radiomobile che predisponevano un posto di controllo sulla S.R. 6 Casilina, in prossimità di un noto supermercato.

Poco dopo l’attivazione del citato posto di controllo, sopraggiungeva a forte velocità la Golf alla quale è stato intimato nuovamente “l’alt” dal capo equipaggio. Anche in questo caso, il conducente dell’autovettura accelerava la marcia non fermandosi e dirigendosi verso il centro abitato di Cassino ove, imboccando anche contromano alcune strade a senso unico di marcia, riusciva a far perdere le proprie tracce.

Poco dopo, gli stessi militari hanno rinvenuto, abbandonata in quella via Del Carmine, la Golf in questione che dagli accertamenti risultava essere stata asportata nella capitale ai danni di un cittadino del posto.

Nel corso delle ricerche del fuggiasco, i militari operanti, unitamente a personale del Commissariato di P.S. di Cassino, hanno intercettato una Volkswagen Tiguan con a bordo quattro soggetti, che risultavano essere censiti proprio per furto di autovetture. Nella circostanza gli stessi, hanno assunto un atteggiamento insofferente al controllo, per cui sono stati accompagnati in ufficio per ulteriori accertamenti. Sopraggiunto poco dopo presso il Comando Compagnia di Cassino, il personale della Polizia Autostradale che aveva proceduto al controllo durante la notte, ha riconosciuto senza ombra di dubbio tra i quattro fermati il conducente della Golf datasi alla fuga.

Per quanto sopra, i quattro campani sono stati denunciati in stato di libertà e l’autovettura restituita all’avente diritto. Inoltre, stante i presupposti di legge, i sopracitati, sono stati proposti per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Cassino per anni 3.

 

16 Aprile 2018 0

VIDEO – Macchina Lager sull’A1 ad Anagni, trasportata 65 tartarughe e 46 cuccioli

Di admin

ANAGNI – Sessantacinque esemplari di tartarughe terrestri stipate in uno scatolone sono state trovate in un’auto durante un controllo dagli agenti della polizia stradale della Sottosezione di Frosinone, in autostrada ad Anagni. Alla guida della vettura, una Fiat Stilo, c’era un 52enne campano con precedenti penali.

Come se non bastasse nel corso del controllo, chiusi in piccole gabbie di plastica ed addirittura all’interno del vano della ruota di scorta, gli agenti hanno trovato nascosti 46 cuccioli di cane – tra i 45 ed i 60 giorni –  in evidente condizione di sofferenza causata dall’assenza di aria, nutrimento ed abbeveraggio.

Le tartarughe sono prive del necessario certificato CITES e nessuno dei cani ha microchip individuale e passaporto, così come prevede la normativa comunitaria in caso di trasporto autorizzato.

Immediato l’intervento dei medici veterinari della A.S.L. di Frosinone, che hanno visitato tutti gli animali constatando la morte di uno di essi per le pessime condizioni di trasporto ed il lungo viaggio.

Si presume che gli animali siano stati caricati in un paese dell’Est Europa e che, con ogni probabilità, fossero destinati al mercato clandestino della Campania.

Si tratta infatti di esemplari di razze costose (maltesi, carlino, Volpino, Volpino di Pomerania, Cavalier King Charles, bulldog francese, terrier) che, insieme alle tartarughe, avrebbero fruttato al mercato nero un ricavo di oltre 20 mila euro a fronte del ridotto costo del viaggio effettuato in condizioni precarie e con un mezzo assolutamente non adatto al trasporto di animali vivi.

Alcune associazioni animaliste reperite in zona hanno ricevuto  gli animali in giudiziale custodia.

Le operazioni per l’affidamento sono proseguite sino a tarda serata con un cospicuo numero di persone radunate nel piazzale  all’esterno dello stabile  della Polizia Stradale in attesa del proprio turno per “adottare” un cucciolo di cane.

Encomiabile il lavoro dei veterinari della A.S.L. di Frosinone per l’inoculazione dei microchip per poter affidare gli animali .

Il 52enne dovrà rispondere dei reati previsti dall’art. 544 ter del Codice Penale (maltrattamento di animali) e da altre sanzioni penali previste dalla normativa comunitaria in materia di trasporto di animali vivi e di animali rari.

17 Marzo 2018 0

Ancora incidente in via San Bartolomeo a Cassino, altra macchina rischia il “tuffo”

Di admin

CASSINO – Ancora un incidente in via San Bartolomeo a Cassino e ancora una volta, l’auto, e il suo contenuto umano, rischia di finire in un canale. Se in qualsiasi altra strada, una macchina sbanda, finisce contro un guardrail o, al massimo, in un fossato di scolo.

Le strade che costeggiano il fiume Rapido, o i suoi canali affluenti, sono invece, per lunghi tratti, senza alcuna protezione e ogni sbandata rischia di avere conseguenze gravi. Questa mattina è toccata ad una Fiat Multipla che, dopo la sbandata, ha preso la direzione del canale ma, per fortuna degli occupanti, è stata fermata dalla fitta vegetazione.

Appena qualche settimana fa, invece, un giovane con la sua auto, in via San Pasquale, ha raggiunto il fiume.

Ermanno Amedei

17 Gennaio 2018 0

Carnevale popolare veliterno 2018, avviata la macchina organizzativa

Di admin

VELLETRI – “Tutto pronto per il Carnevale Popolare Veliterno che avrà inizio domenica 28 gennaio con la sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati”.

Lo si legge in una nota del comune di Velletri.

“Un programma basato sulla tradizione che prevede quattro sfilate dei carri allegorici e dei gruppi mascherati rispettivamente: domenica 28 gennaio; domenica 4 febbraio; domenica 11 febbraio e martedì 13 febbraio. La festa dei bambini è programmata per giovedì 8 febbraio e si svolgerà presso il Palabandinelli.

Il percorso della sfilata prevede la partenza da piazza Caduti sul lavoro alle ore 15 e rientro sulla stessa piazza dopo aver percorso, nei due sensi, l’intero corso della Repubblica.

Il corteo sarà composto da tre carri allegorici rappresentativi dei personaggi di attualità tra i bambini: il giovane pirata amante del surf e di internet Zak Stormcampeggerà su uno dei carri accompagnato da un gruppo di oltre tenta maschere. Un altro carro raffigura i Pj Masks: tre bambini super eroi che si cimentano contro il male nelle loro straordinarie avventure notturne.

Re Carnevale è un Dj speciale che aprirà un corteo colorato e festante.

Tra i gruppi mascherati sono già annunciati i «Flintstones» e i «Campeggiatori ecologici». Un mix di colori, musica, spettacolo e tradizione per un programma ricco e partecipato.

Per l’organizzazione delle giornate del Carnevale sarà determinate il supporto della Polizia locale, della Protezione civile, della Croce rossa e di tutti i volontari che dedicheranno il loro tempo per la riuscita della manifestazione al quale va anticipatamente il ringraziamento dei cittadini.

Torna l’iniziativa «raccogli e ricicla la bomboletta» che premierà quanti collaboreranno nel raccogliere le bombolette delle stelle filanti e le consegneranno all’organizzazione, ogni dieci bombolette raccolte daranno diritto a ricevere una ricarica telefonica di 5 euro. Iniziativa organizzata in collaborazione con la Volsca che pure collaborerà con personale e mezzi per provvedere alla pulizia della città”.

20 Settembre 2017 0

Velletri, si sfrena la macchina mentre la rubano, folle corsa in centro di una Smart

Di admin

VELLETRI – Ladri maldestri questa notte a Velletri hanno causato il danneggiamento di almeno tre auto.

In via Borgia, probabilmente nel tagliare fili per mettere in moto una Smart, devono aver disattivato il freno e la city car è partita in discesa senza controllo per circa 100 metri fino a schiantarsi contro altre due auto parcheggiate piú a valle. Danni ingenti per le tre macchine ma, per fortuna, nessuno si trovava sulla traiettoria dell’auto e che, quindi, nessuno sia rimasto ferito. Sul posto i vigili urbani e i carabinieri.

Ermanno Amedei