Tag: malviventi

1 Marzo 2019 0

Ladri di salsicce a Cassino, malviventi razziano 60 chili di insaccati

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Razzie di salsicce nelle case di campagna del Cassinate.

Pare che i ladri preferiscano svuotare le dispense che le casseforti e a Cassino, in zona San Pasquale, ad una famiglia i malviventi hanno portato via circa sessanta chili di salsicce parzialmente essiccate.

Un duro colpo alle provviste fatte con spese per l’acquisto di carni paesane e il lavoro per farle. Man bassa anche nel magazzino attrezzi agricoli. Seguendo le loro tracce i derubati sono arrivati ad ipotizzare che i ladri avevano lasciato l’auto nel parcheggio dell’ospedale e da lì si siano poi dileguati.

Ermanno Amedei

3 Maggio 2018 0

Anziano agricoltore picchiato da malviventi mentre lavora la terra a Veroli, indagini in corso

Di admin

VEROLI – Avrebbero picchiato un 80enne di Veroli che non permetteva loro di entrare nella sua abitazione. E’ su questa vicenda che stanno lavorando i carabinieri di Alatri chiamati dalla figlia dell’anziano.

Secondo quanto raccontato, in località Case Carbone, l’anziano impegnato a lavorare il terreno nelle vicinanze della propria abitazione, è stato avvicinato da due individui con il volto travisato.

Alla richiesta negata di consegnare le chiavi della propria abitazione, è stato picchiato violentemente tanto che sul posto è dovuta arrivare una ambulanza. I carabinieri di Veroli e Nucleo Operativo Alatri stanno indagando sulla vicenda.

30 Aprile 2018 0

Rapinato 68 enne mentre sale in auto a Frosinone, caccia a due malviventi

Di admin

FROSINONE – Aggredito e rapinato mentre sale in macchina a Frosinone. E’ accaduto oggi pomeriggio alle 18 circa, in via Selva Casarino.

Due persone di cui la vittima non ha saputo dare la descrizione o elementi utili per le ricerche, armati di coltellino hanno rapinato l’uomo di 68 anni dopo averlo avvicinato nel mentre il malcapitato tornava alla propria autovettura.

A seguito di piccola colluttazione la vittima è stata ferita ad un dito. I rapinatori gli hanno portato via il portafogli con all’interno vari documenti e la somma di euro 25. Sul posto i carabinieri del Norm e Nucleo Operativo.

 

14 Febbraio 2018 0

Rapina a mano armata al Conad di Sora, tre malviventi arrestati mentre fuggono

Di admin

SORA – Rapina a mano armata, oggi pomeriggio, al supermercato Conad di Sora. La banda di malviventi composta da tre persone è arrivata a bordo di una Yaris alle 13, davanti all’attività commerciale. Uno è rimasto alla guida dell’auto, due, armati di una pistola, sono entrati e hanno minacciato le cassiere facendosi consegnare circa 1200 euro. Sono poi fuggiti in direzione della superstrada.

L’allarme lanciato ha fatto scattare il sistema di controllo delle principali arterie stradali che le forze dell’ordine adottano in casi come questi.

I risultati sono arrivati poco dopo quando le pattuglie della polizia stradale della sottosezione di Frosinone hanno individuato la Yaris con i tre a bordo proprio all’uscita della superstrada Sora Ferentino.

I malviventi erano intenzionati a imboccare il casello autostradale in direzione sud. Alla vista delle auto della polizia, i tre hanno gettato la pistola dal finestrino e poco dopo sono stati fermati ed arrestati. Nell’auto c’era il bottino che è stato recuperato. I tre, un 41enne, un 26enne e un 24enne, sono tutti campani.

 

 

3 Gennaio 2018 0

Controlli di Natale, malviventi sorpresi e allontanati da Frosinone prima di commettere furti

Di admin

FROSINONE – Nella giornata del 25 dicembre la Squadra Volante controllando assiduamente il territorio al fine di scongiurare la consumazione di reati predatori soprattutto ai danni di abitazioni, nota nell’ora del pranzo di Natale due giovani donne di “etnia rom” aggirarsi nei pressi di un condominio pronte ad entrare in azione. Trasferite immediatamente in Questura, in seguito all’identificazione si accerta che le due, residenti presso un campo nomadi della capitale, erano in trasferta e gravate da numerosissimi precedenti penali per reati specifici contro il patrimonio venivano allontanate dal territorio con foglio di via obbligatorio per tre anni. Nella nottata del Santo Natale invece gli agenti delle Volanti erano costretti ad intervenire in un noto locale della parte bassa del capoluogo dove un giovane albanese, pluripregiudicato per reati della diversa fattispecie creava criticità all’ingresso. Lo stesso all’arrivo delle pattuglie si esagitava ulteriormente rifiutando qualsiasi approccio collaborativo, costringendo gli operatori ad allontanarlo coattivamente e denunciarlo per resistenza a Pubblico ufficiale. Nella giornata di ieri 26 dicembre, invece, nel transitare in questa via Pergolesi, allertati da alcuni residenti, gli agenti intervenivano in quanto due cittadini extra comunitari, nello specifico senegalesi, tentavano un furto all’interno di due abitazioni private cercando di penetrare all’interno approfittando dell’assenza dei proprietari. Gli stessi prontamente bloccati e trasferiti in Questura per l’identificazione venivano denunciati in stato di libertà per tentato furto. Ed ancora in tema di serrati controlli sempre la Squadra Volante nei decorsi giorni intensificava ulteriormente i controlli agli individui sottoposti al regime degli arresti domiciliari o sottoposti ad obblighi specifici, denunciando e segnalando all’A.G. un quarantaquattrenne inottemperante alla prescrizione. Resta pertanto alta l’attenzione del reparto volanti sempre concentrato nella lotta ai reati predatori garantendo una sicurezza sempre più incisiva alla comunità in occasione delle ricorrenti festività.

11 Ottobre 2017 0

Furto in centro a Cassino, malviventi forzano ingresso negozio di abbigliamento

Di admin

CASSINO – Furto, questa notte, in pieno centro a Cassino. I malviventi hanno fatto visita, ovviamente sgradita, al negozio di abbigliamento Florenzia in Corso della Repubblica, all’incrocio con via Bari. Questa mattina, la proprietaria dell’attività commerciale ha trovato la porta forzata. Dal locale mancava il contenuto del registratore di cassa. Un bottino ancora da quantificare ma che non supererebbe i 100 euro. Del caso se ne stanno occupando gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Alessandro Tocco. Utili sono certamente le immagini registrate dalle telecamere della video sorveglianza. Ermanno Amedei

8 Maggio 2017 0

Notte di terrore a Cassino, coppia assalita in casa da malviventi

Di admin

Cassino – Sono entrati in casa per rubare in piena notte e, quando i proprietari si sono svegliati, li hanno picchiati e costretti alle cure ospedaliere.

E’ la terribile vicenda che ha visto coinvolti loromalgrado, un uomo e una donna di Cassino. Nella notte tra sabato e domenica, alle tre circa, la coppia si è ritrovata in casa due sconosciuti che stavano frugando tra le loro cose.

E’ quindi nata una colluttazione tra i malviventi e la coppia. I ladri sono fuggiti portando via alcune cose di valore ma lasciando nei padroni di casa, oltre ai segni delle percosse, anche la paura che difficilmente li abbandonerà.

Moglie e marito sono stati portati al pronto soccorso di Cassino e giudicati guaribili in 15 giorni. Del caso se ne stanno occupando gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Alessandro Tocco.

Ermanno Amedei 

11 Aprile 2017 0

Allarme truffe a Cassino, malviventi a caccia di anziane vittime

Di admin

Cassino – Un 31enne residente a Napoli è stato denunciato dagli agenti del commissariato di Cassino per tentata truffa e truffa in concorso.

L’uomo, con il “modus operandi” della telefonata ad un’anziana signora, alla quale chiedere soldi preziosi da far ritirare da un fantomatico carabiniere accompagnato da un finto avvocato, contatta una 70enne, residente nella Città Martire.

La signora, comprendendo subito si trattasse di una truffa, non accetta l’ “incontro”, ma contatta i figli  che, immediatamente, raggiungono l’abitazione dell’anziana madre.

Qui notano una Panda sospetta, di cui annotano la targa per segnalarla alla Polizia.

In fuga da Cassino, il truffatore con il suo complice continua il “viaggio” sperando di poter mettere a segno il “colpo”.

A pochi chilometri, contatta un’altra donna che, purtroppo, cade nella “trappola” del truffatore, spaventata soprattutto dalla notizia, che scoprirà poi  falsa, che il figlio era stato arrestato.

Per la sua scarcerazione doveva pagare euro 2.200.

Consegnata la somma la preoccupata madre, successivamente contatta il figlio, per rassicurarsi delle sue condizioni.

Nel frangente scopre di essere stata truffata e si rivolge al Commissariato di Cassino, riferendo di saper riconoscere il truffatore, con il quale aveva conversato in salotto.

Gli inquirenti diretti dal vice questore Alessandro Tocco “incrociano” i dati in loro possesso: dal numero di targa della Panda  si risale alla identità del truffatore, con riscontro anche fotografico.

Sono in corso accertamenti per identificare anche il complice.

3 Marzo 2017 0

Bancomat sradicato, i malviventi intercettati a Sant’Angelo scappano a piedi

Di admin

Cassino – Le indagini per la ricerca dei malviventi che hanno sradicato il bancomat alla filiale della BPC di San Giorgio si sono concentrate a Sant’Angelo in Theodice, in in cantiere edile, poco prima della strada di accesso alle cooperative.

Lì, o quantomeno in quella zona, la gente poco prima dell’alba avrebbe sentito esplodere colpi di arma da fuoco e lì, questa mattina si sono recati in forze carabinieri polizia e uomini della scientifica.

Pare che in quel punto i malviventi siano stati intercettati dai carabinieri e che abbiano lasciato la vettura con cui fuggivano per dileguarsi a piedi nelle campagne della zona non molto lontano dal ponte dell’Autostrada.

Ermanno Amedei

Foto Antonio Nardelli

Articolo precedente

27 Febbraio 2017 0

Rapina in banca con taglierino, malviventi messi in fuga dai dipendenti

Di admin

Piedimonte San Germano – Tentano di assaltare la filiale del credito Artigiano in via Risorgimento a Piedimonte San Germano.

Si tratta di due malviventi, uno dei quali è entrato, l’altro è rimasto fuori a fare da palo. All’interno, il malvivente ha minacciato con il taglierino i dipendenti scagliandosi contro uno di essi ferendolo al viso. Un altro dipendente che era all’esterno, invece, capendo cosa stava accadendo, ha lanciato l’allarme. In banca però, la colluttazione continuava e il rapinatore, vistosi alle strette, è stato messo in fuga.

E’ scappato con il suo complice inseguiti a piedi dai dipendenti fino all’istituto comprensivo. Da lì sono  scappati in auto. Sul posto sono arrivati carabinieri e polizia tutti impegnati nella ricerca dei rapinatori.

Il dipendente ferito è stato solamente medicato e sta bene. Solo spavento per loro e per i commercianti vicini alla banca.

Natalia Costa