Tag: secondo

2 Maggio 2019 0

Via al “7° Rally Terra di Argil” secondo impegno stagionale per i cassinati De Santis e Acquaro su DR1

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

POFI (FR) –  Secondo impegno stagionale nei Rally per il driver e navigatore cassinate Emiddio De Santis, impegnato nel prossimo week end nel settimo Rally Terra di Argil che si svolgerà nella splendida cittadina di Pofi. Seguendo la regola squadra vincente non si cambia, confermata pienamente sia la vettura che il copilota, al suo fianco l’altro cassinate Giuseppe Acquaro sempre più a suo agio sul sedile di destra, la vettura rimane la piccola DR1 di gruppo R1A Nazionale gestita dall’Ausonia Corse di Fortunato Varone ed iscritta in gara con la scuderia HP Sport. “Sono molto contento di partecipare a questa gara,  – ha dichiarato il pilota cassinate Emidio De Santis – la nostra partecipazione era in dubbio per alcuni miei problemi ma ci tenevo particolarmente ad essere al via, è la mia terza partecipazione e la prima da pilota. Si respira sempre una grande passione di sport in questa gara, anno dopo anno sta crescendo sempre di più, a dimostrazione dello sforzo profuso dagli organizzatori per la crescita della manifestazione” Il programma della gara prevede otto prove speciali, sabato 4 Maggio con la partenza della prima vettura alle ore 17:30 dal palco posizionato in Via Mons. Luca Capozi a Pofi (FR), start delle PS con la speciale Pofi City di 4,40 Km con il primo passaggio alle 18:10 e il secondo alle 20:40. Domenica 5 maggio le rimanenti sei speciali, tre passaggi sulla PS “Le Fontane” di 10 Km (09:40, 12:50, 16:00) e tre sulla “Ezio Palombi” di 10,45 Km (10:38, 13:48, 16:58). Arrivo della prima vettura  alle ore 18:30 sempre in Via Mons. Luca Capozi a Pofi.

 

7 Novembre 2018 0

Maltempo, danni all’agricoltura laziale per 30 milioni secondo Coldiretti

Di Ermanno Amedei

LAZIO – “L’ondata di maltempo delle ultime settimane ha causato in tutto il Lazio danni all’agricoltura stimati intorno ai 30 milioni di euro”. Lo si legge in una nota di Coldiretti Lazio. “E’ quanto emerge dal primo bilancio della Coldiretti presentato oggi a Roma, nel corso dell’assemblea elettiva. Colpite in particolare le provincia di Roma e Latina, con serre divelte, capannoni abbattuti, ortaggi e colture ortifrutticole sommerse dall’acqua. Dal monitoraggio risultano danneggiate 118 aziende (danni per 8 milioni di euro). Nella zona di Viterbo in difficoltà in particolare il settore zootecnico (danni superiori al milione di euro), mentre a Frosinone sono stati numerosi i crolli di alberi. Il maltempo ha creato enormi criticità anche a Roma, il comune agricolo più grande d’Europa (58mila ettari di superficie agricola), e in tutta l’area metropolitana dove sono presenti circa 21.600 aziende del settore. Il forte vento, i temporali e la grandinata record del 21 ottobre hanno messo in ginocchio soprattutto il comparto olivicolo, in particolare nella zona di Rieti e nella capitale, all’inizio di una campagna olearia già molto difficile con un calo di produzione previsto che in alcune aree supererà il 50%”. “I numeri parlano chiaro, siamo in piena emergenza – spiega nella nota David Granieri, presidente di Coldiretti Lazio – E’ necessario che vengano attivate al più presto le misure di sostegno per le aziende agricole, dalla moratoria sui mutui agli sgravi contributivi passando per l’attivazione della misura 5.2 del PSR che prevede il sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiato”.

29 Ottobre 2018 0

Maltempo, secondo giorno di chiusura delle scuole e verifiche su tutto il territorio

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha disposto la proroga della chiusura delle scuole e degli istituti di istruzione di ogni ordine e grado aventi sede nel capoluogo per la giornata di martedì 30 ottobre.

Il provvedimento è stato emesso dopo una riunione straordinaria del Coc, tenutasi in tarda serata, resasi necessaria a seguito del rilievo di criticità per la circolazione stradale, anche a causa di fusti arborei in prossimità delle carreggiate, oltre che dell’esondazione del fiume Cosa in zona via Caio Mario e via Fontana Unica.

È stata inoltre, considerata la necessità di verificare la sussistenza di condizioni ottimali, sotto il profilo della sicurezza, all’interno di tutti gli istituti di istruzione, di carattere primario, secondario e universitario, presenti sul capoluogo, prima della definitiva riapertura, prevista per la giornata di mercoledì 31.

24 Ottobre 2018 0

In attesa del secondo turno casalingo continua l’impegno delle atlete del Vis Sora

Di Ermanno Amedei

SORA – “Dopo il debutto casalingo che è coinciso con la prima vittoria stagionale, l’ambiente bianconero del Vis Sora 07 C5 femminile, gode di un buon momento di serenità con lo sguardo rivolto sia alla classifica, che al prossimo incontro sempre in casa ove affronterà la nuova società ASD Antonio Palluzzi di Priverno, che  dopo due giornate si trova ancora al palo”.

Lo si legge in una nota della società del Vis Sora.

“I due risultati attenuti sino ad oggi, sono il frutto di un sapiente lavoro di tutto lo staff della società che in precampionato ha lavorato duro per allestire una rosa all’altezza della situazione. C’è da dire che diverse  atlete che avevano dato la disponibilità di vestire la casacca bianconera, alla fine hanno preferito accasarsi altrove, in altre categorie, con tornei più tranquilli che si disputeranno in abito provinciale. Come è noto, la Vis Sora 07 C5 femminile, si trova a rappresentare l’intera provincia di Frosinone in un torneo di serie D della FIGC.

C’è da riflettere sul perché in provincia di Frosinone troviamo un torneo femminile, indetto ed organizzato da altra federazione con ben quattordici squadre ciociare, mentre in quello FIGC solo una società ha risposto all’appello. Questa è la riflessione posta ai dirigenti del comitato regionale al quale però non abbiamo ricevuto risposta. Il Vis Sora 07 C5 Femminile, si trova quindi a giocare tutte in trasferta in provincia di Latina con un aggravio di costi di gestione che in fase di preventivo precampionato aveva anche fatto balenare l’ipotesi di un abbandono. Bisogna dare atto però che sono state le atlete bianconere che hanno fortemente voluto rimanere e giocare sino in fondo in questo Campionato.

In questo inizio di torneo le atlete bianconere hanno dimostrato sino ad ora che l’impegno c’è e ci sarà fino alla fine. A loro va il plauso della dirigenza e di tutta la città di Sora.

Più volte è stato scritto che per le atlete e per la società l’obiettivo è quello di giocare con il massimo impegno per ben figurare e di portare in alto i colori della città di Sora e di arrivare ad esprimere un bel gioco per divertirsi e per divertire i tifosi che seguono la squadra. L’analisi verrà fatta alla fine del campionato, ora si va  avanti partita dopo partita, punto dopo punto per gli obiettivi prefissati.

Proseguono intanto le sedute di allenamento con tutta la rosa a disposizione per un altro incontro casalingo e per un risultato positivo che non deluderà i tifosi che verranno presso la palestra V. Gioberti in Sora, per gridare “Forza Sora”.

23 Aprile 2018 0

Incastrate dal secondo dispositivo antitaccheggio, due ragazze denunciate per furto

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Lo shopping fatto da due ragazze di etnia rom termina in Questura. Le giovanissime, dopo aver provato nei camerini alcuni capi di abbigliamento in un negozio di via Aldo Moro nella parte bassa del capoluogo, hanno pensato di guadagnare l’uscita e passare inosservate, eliminando le placche antitaccheggio.

L’escamotage non ha sortito l’effetto desiderato in quanto su quei capi era applicato un secondo dispositivo, che poteva essere annullato soltanto all’atto dell’acquisto.

Pertanto, nell’oltrepassare le barriere antitaccheggio, l’amara sorpresa: scatta l’allarme che attira l’attenzione dell’addetto alla sicurezza.  Richiesto l’intervento della Squadra Volante.

Gli agenti giunti prontamente sul posto hanno identificato le due ragazze e, dopo gli accertamenti di rito, le hanno denunciate per furto aggravato in concorso.

21 Aprile 2018 0

Cassino, bimba rischia di cadere dal secondo piano: denunciata la madre

Di Ermanno Amedei

CASSINO – I bambini sono imprevedibili. Ben lo sa chi ne ha almeno uno e, lo sa anche la madre di una bambina di circa 2 anni e mezzo che, qualche giorno fa, è rimasta aggrappata al davanzale del secondo piano.

articolo precedente

Durante un momento di distrazione della mamma, la bambina è salita su un tavolo, di lì sul davanzale e poi, giù dalla finestra se non si fosse retta al marmo. Sotto i testimoni, ed in particolare un vigile del fuoco fuori servizio, si organizzavano per i soccorsi, la donna si è accorta di quanto stava accadendo e ha mesos in salvo la piccola. Un sospiro di sollievo per aver salvato la figlia ma, purtroppo, la disattenzione le è costata una denuncia per abbandono di minori,di anni 3.

Ermanno Amedei

16 Aprile 2018 1

Cassino, bimba rischia di cadere dal secondo piano: paura in via Arigni

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Una bambina di poco più di due anni ha rischiato di cadere nel vuoto. Testimoni hanno riferito che questa mattina, in via Arigni a Cassino, il corpicino della piccola  penzolava aggrappata al davanzale della finestra da cui era caduta dal secondo piano.

Si ignorano al momento, le cause che hanno fatto sì che la piccola, fosse in quella pericolosa situazione. Due giovani che hanno visto la scena si sarebbero procurati un telone nell’estremo tentativo, nel caso in cui la bambina fosse caduta, di alleviarle l’impatto con il suolo.

Per fortuna non è servito: le sue urla hanno attirato l’attenzione di chi era in casa che è riuscito a prenderla e a metterla in salvo.

Ermanno Amedei

12 Marzo 2018 0

Salta il big match Collecedro e Labbirra, Moscuso si gode il secondo posto

Di felice pensabene

Sesta giornata di ritorno in Eccellenza caratterizzata dalla pesante sconfitta subita dal Canceglie sul terreno della Longobarda per 5 a 2. La sconfitta della formazione volsca permette al Ducato di portarsi al comando della classifica dopo aver superato in casa e con lo stesso punteggio, 5 a 2, il Viticuso. Vittoria anche per i Tordoni, 1 a 3, sui padroni di casa di Cerreto e di Caira sulla Sangermanese per 3 a 2. In fondo alla classifica successo di DS Dodici contro Amatori Aquino. Tibia e Peroni supera in casa, 1 a 0, Isotopi Pontecorvo. In promozione salta il big match fra Labbirra e Collecedro, ma la classifica non subisce cambiamenti tranne per il sorpasso di Moscuso, ora secondo, con la vittoria, 4 a 0, ottenuta contro Amatori Piedimonte. Torna alla vittoria, 1 a 0, Drink Team Duff contro Sant’Ambrogio City. Brutta confitta casalinga per Terelle, 1 a 2, ad opera di Amatori Castelnuovo. L’altra formazione aurunca, Real Castelnuovo deve cedere i tre punti agli Amatori Belmonte, con la sconfitta casalinga per 2 a 3. Janula espugna il campo di Caffè Reale per 2 a 4, vincendo il confronto.

22 Febbraio 2018 0

Rapinò banca in centro a Cassino, arrestato secondo malvivente

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Rapinarono una banca a Cassino e questa mattina, un secondo rapinatore è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile e della Squadra Volante della Questura di Frosinone.

All’alba i poliziotti hanno suonato al campanello dell’abitazione del giovane per la notifica e contestuale esecuzione dell’Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Cassino.

I fatti contestati risalgono al luglio del 2016, quando due malviventi misero a segno un colpo presso una banca del cassinate. Nella circostanza ci fu l’arresto di un solo uomo.

I poliziotti, però, non hanno mai abbandonato quell’indagine e questa mattina sono scatte le manette anche per il secondo malvivente.

 

23 Gennaio 2018 0

Il restauro di Aquinum a Castrocielo secondo al concorso Art Bonus

Di Ermanno Amedei

CASTROCIELO – Il Restauro delle Terme Centrali del Sito archeologico di Aquinum a Castrocielo si classifica secondo al Concorso “Progetto Art Bonus dell’Anno”, promosso da Ales spa (Società responsabile dell’Art Bonus per conto MiBACT) e Promo PA Fondazione – LuBeC.

“Il concorso – si legge nella nota di Ales spa – si è chiuso con 8.354 voti, a dimostrazione dell’interesse dei cittadini verso i 101 beni in concorso recuperati grazie all’Art Bonus. Vince questa seconda edizione del concorso, con 1.219 voti ricevuti online il progetto di restauro della Sala del Campionario dei Marmi dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. Tra i progetti più votati, e rispettivamente in seconda e terza posizione nella classifica generale, il restauro delle Terme Centrali del sito archeologico di Aquinum del Comune di Castrocielo (Fr), progetto realizzato dall’Università del Salento, e l’intervento di riqualificazione dell’ex Centro Balneare Caimi del Comune di Milano, ora rinominato “Bagni Misteriosi”, intervento realizzato dalla Fondazione Pier Lombardo.  

L’Art Bonus è la misura fiscale varata nel 2014 per favorire il mecenatismo culturale e della quale ad oggi hanno beneficiato 1.100 enti, per oltre 1.300 interventi a livello nazionale e più di 200 milioni di euro, raccolti da oltre 6.000 mecenati.

Di seguito i primi 10 progetti:

1. Sala del campionario dei Marmi, Accademia di Belle Arti di Carrara

2. Restauro Terme Centrali del Sito archeologico di Aquinum (Frosinone)

3. Riqualificazione dell’ex Centro Balneare Caimi di Milano

4. Arena Sferisterio di Macerata

5. Restauro degli affreschi del Palazzo Ragazzoni di Sacile (Pordenone)

6. Giardini del Frontone di Perugia

7. Cinema Teatro Busnelli di Dueville (Vicenza)

8. Restauro del clavicembalo settecentesco del Museo S. Caterina di Treviso

9. Manoscritto “Psalterium Romanum” della Biblioteca Federiciana di Fano (Pesaro-Urbino)

10. Restauro del Complesso delle Mura urbane di Lucca”.