Tag: settimana

29 Marzo 2019 0

Cacciatore morto in Scozia, la prossima settimana Marco Cavola torna a Lariano

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LARIANO – Franco Cavola rientrerà in Italia tra martedì e giovedì. La salma dell’imprenditore 42enne di Lariano morto in Scozia lunedì scorso è stata dissequestrata e affidata ai parenti che sono arrivati mercoledì sera a Dundee.

Ieri, la moglie, il cognato e il fratello della vittima dell’incidente di caccia hanno potuto visitare il luogo della tragedia, il capanno nella tenuta di Rossie dove Marco e il suo amico erano appostati in attesa dei colombacci quando il colpo fatale partito accidentalmente dal fucile del suo amico lo ha raggiunto alla nuca.

“E’ ridotto ad uno straccio”, così i parenti della vittima hanno definito l’amico di Marco. “Non parla e piange in continuazione”. Intanto questa mattina l’uomo è tornato in Italia ma non si sa se a Lariano o se in un altro posto.

Ermanno Amedei

14 Marzo 2019 0

Frosinone, avanti con la settimana corta nelle scuole

Di redazionecassino1

FROSINONE – Proseguono le iniziative volte all’introduzione della cosiddetta “settimana corta” all’interno della programmazione scolastica 2019/2020, allo scopo ridurre l’impatto delle emissioni inquinanti in atmosfera. Si è tenuta oggi la riunione indetta dal sindaco, Nicola Ottaviani, alla presenza dei dirigenti scolastici, dei direttori e dei rappresentanti delle scuole e degli istituti di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale. L’amministrazione Ottaviani, infatti, nel quadro degli interventi e dei provvedimenti in materia di tutela della salute pubblica, intende sperimentare, già dal prossimo settembre 2019, eventuali benefici sui livelli di PM10, connessi ad una maggiore areazione atmosferica per 48 ore consecutive, grazie alla disattivazione degli impianti termici e alla attenuazione della circolazione stradale per il sabato e la domenica. All’incontro hanno preso parte Teresa Orlando, dirigente dell’IIS “Angeloni”, Giovanni Guglielmi, dirigente del Comprensivo 4, Lorenzo De Simone, dirigente del Comprensivo 1, Anna Pezzella, dirigente dell’Istituto Kennedy, Erminia Gnagni, dirigente dell’IIS “Turriziani”, Giulia Pica, collaboratrice del dirigente per il Comprensivo 2, Monica Fontana, dirigente del Comprensivo 3, Franco Palombi, collaboratore del dirigente per il Liceo scientifico “Severi”, Angela Cinelli in rappresentanza della scuola Kambo, Laura Fain (coordinatrice delle attività didattiche) e Suor Marisa Vella della scuola Sant’Agostino, Sabina Nobili e Mario Ritarossi, collaboratori del dirigente dell’IIS “Bragaglia”, Alida Biagi, collaboratrice del dirigente dell’IIS “Volta”, Francesco Raffa, collaboratore del dirigente per l’IIS “Brunelleschi – Da Vinci”, e il direttore del Conservatorio “Refice”, Alberto Giraldi.  Il sindaco Ottaviani, dopo aver fatto il punto della situazione relativamente alla qualità dell’aria nel Comune capoluogo, dove sono state installate ulteriori colonnine per il monitoraggio della stessa, ha proposto ai rappresentanti delle scuole di adottare piccoli accorgimenti contro l’inquinamento, tra i quali lo spegnimento degli impianti di riscaldamento nelle giornate più calde. Del resto, proprio le caldaie e gli impianti termici, sia civili che industriali, sono ritenuti i principali responsabili delle emissioni in atmosfera delle polveri sottili: stando al recente studio dell’Ispra, la voce più “pesante” dell’inquinamento da PM 2,5 è costituita proprio dal riscaldamento, che incide per oltre il 40% delle emissioni. Per questo, tra le altre cose, l’amministrazione Ottaviani ha attivato anche quest’anno il servizio di verifica e controllo degli impianti termici sul territorio comunale nell’ambito del progetto “Calore pulito”, che rientra tra gli interventi di risanamento della qualità dell’aria di cui l’amministrazione è promotrice: sono 650 i controlli già programmati. Il sindaco, Nicola Ottaviani, ha quindi ribadito ai presenti la necessità di organizzare le lezioni secondo lo schema della settimana corta a partire dal prossimo anno scolastico, in un’ottica sperimentale della durata di un anno al fine di apprezzarne e valutarne i risultati. Nel caso del Conservatorio di musica “Refice”, per ragioni didattiche aperto anche per l’intera giornata di sabato, è stata richiesta la pianificazione delle attività su 5 giorni settimanali nei mesi da novembre a marzo, durante i quali la concentrazione delle polveri sottili risulta più alta. Favorevoli i presenti. A tal fine, il sindaco Ottaviani, l’assessore Sementilli, il dirigente comunale del settore dott. Antonio Loreto e la dott.ssa Valeria Saiardi hanno chiesto un quadro generale alle singole scuole, relativo alle provenienze degli studenti, per poter avere più chiara la situazione complessiva e permettere così una più efficace pianificazione anche al servizio di trasporto pubblico del territorio comunale, da illustrare nell’ambito di un futuro incontro con il Cotral. Bisogna considerare, del resto, che ogni giorno, a fronte di circa 50.000 residenti, entrano in città altre 100.000 persone circa, con il relativo carico emissivo (che va unito a quello derivante dalle combustioni degli impianti di riscaldamento) che comporta un notevole innalzamento dei livelli del PM10, sicuramente dannoso per la salute dei cittadini e delle famiglie. Con i dirigenti delle scuole, inoltre, il sindaco Nicola Ottaviani, ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento delle famiglie e degli studenti nelle scelte riguardanti l’ambiente, adottando comportamenti che favoriscano il risanamento della qualità dell’aria, come l’utilizzo del trasporto pubblico locale, che l’amministrazione comunale ha rinnovato completamente, introducendo nella flotta tutti mezzi euro 5, euro 6, a metano e, dunque, a basso impatto emissivo, diventando, in questo settore, uno dei capoluoghi più all’avanguardia in Italia.

 

4 Marzo 2019 0

Arresti, denunce ed espulsioni; ecco il bilancio del fine settimana nel frusinate

Di admin

FROSINONE – Fine settimana di controlli, con in campo i poliziotti della  Questura, dei Commissariati di Cassino, Fiuggi e Sora e delle Specialità,  per prevenire e contrastare i reati.

In particolare, la Squadra Volante del capoluogo ha tratto in arresto un giovane per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

E’ stato trovato in possesso di hashish e della somma di 330 euro provento dell’attività illecita.

Nel frangente si è deciso di procedere anche a perquisizione presso il domicilio del ragazzo: rinvenuti bilancino di precisione, trita erba ed altra sostanza stupefacente.

Altresì, con il prezioso ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, un 54enne campano è stato denunciato per porto abusivo di arma da taglio.

L’Ufficio Immigrazione ha invece espletato attività per l’ espulsione di due cittadini stranieri originari rispettivamente del Marocco e della Colombia. Quest’ultimo è stato accompagnato presso un Centro di Permanenza per il Rimpatrio in “compagnia” di due romeni.

Infine un giovane serbo è stato accompagnato alla Frontiera per il  successivo rimpatrio.

A Cassino gli uomini del Commissariato cittadino hanno denunciato un 34enne partenopeo per inottemperanza al Foglio di Via Obbligatorio.

La presenza degli uomini in divisa è stata garantita anche su arterie a grande percorrenza e  su strade cittadine, nonché negli scali ferroviari.

Questi i  risultati conseguiti dalla Polizia di Stato: oltre 1200 le persone identificate, 930 i veicoli controllati, 72 i posti di controllo effettuati, con la contestazione di 104 infrazioni al Codice della Strada.

5 Febbraio 2019 0

Fine settimana dal bilancio più che positivo per il Cassinovolley/Real Piedimonte Volley Club

Di redazionecassino1

CASSINO  –  Febbraio inizia con il piede giusto per il Cassinovolley e il Real Piedimonte Volley Club.

Il sodalizio sportivo nato nella Città Martire per la Pace e attivo anche a Piedimonte San Germano fa il bilancio delle quattro gare svoltesi questa settimana, uscendo con un totale di 3 vittorie e una sconfitta dalla quale comunque viene guadagnato un punto.

Si parte giovedì 31 Gennaio con i ragazzi del Cassinovolley impegnati nel Campionato Master misto contro i ciociari del Supino Volley. I ragazzi agli ordini di Giancarlo Pittiglio fanno valere il loro maggiore tasso tecnico, sbarazzandosi degli avversari in soli tre set. Nel primo parziale non c’è storia, perché i padroni di casa piazzano un bruciante allungo in partenza e stendono per 25-8 il Supino. La battuta è la chiave per guadagnare anche il secondo parziale, finito sempre con un punteggio nettissimo: 25-12. Nel terzo set si mischiano le carte in campo azzurro, e la girandola di cambi crea un pizzico di confusione tra le fila cassinati, che stentano a ripetere gli acuti dei primi due set ma fanno comunque loro il parziale con un più tirato 25-22. Secondo successo consecutivo per la truppa di Pittiglio, sempre per 3-0.

Nella serata di venerdì va in scena invece l’ultima gara del Campionato Under 16 Femminile, con le ragazze del Cassinovolley impegnate nel derby contro il Sant’Elia. Le giovanissime azzurre, impegnate in un campionato giovanile in cui giocano sotto età di almeno due anni, riescono a guadagnare la prima vittoria in campionato, sbaragliando l’agguerrita concorrenza gialloblu con un combattutissimo 3-2. Parte male la formazione locale, che perde il primo set per 25-9, ma nel secondo, dopo aver rischiato un nuovo scivolone, prende in mano la gara, recupera tanto svantaggio e chiude 28-26 per l’1-1. Il terzo parziale è una battaglia punto su punto, con le più esperte ragazze ospiti che nel finale riescono ad avere la meglio per 26-24. Le azzurre però rendono alle avversarie pan per focaccia nel quarto tempo di gioco, quando l’ultima parola dopo il faccia a faccia continuo tra i due sestetti tocca proprio alle cassinati, che si portano sul 2-2 con il punteggio di 25-23. Nel quinto e decisivo game, sull’onda dell’entusiasmo, sono le azzurrine a fare la partita, mettendo in difficoltà le avversarie più grandi ed esperte. Ancora una volta lo scarto a fine set è minimo, e ad esultare sono le padrone di casa, capaci di sovvertire i pronostici della vigilia, dimostrare un grandissimo carattere, far vedere a tutti quanto stanno crescendo tecnicamente, e guadagnare la prima vittoria nel torneo grazie al 15-13 finale che vale il 3-2.

Nel pomeriggio di sabato va in scena il Real Piedimonte Volley Club con la gara della Prima Divisione femminile, opposta in casa alle dirette rivali del Pileum. Nell’ultima giornata di andata del campionato, le ragazze allenate da Alfredo Izzo giocano il terzo tie break consecutivo in altrettanti scontri diretti, dimostrando di avere forza e carattere e di meritare la posizione nelle zone nobili della graduatoria. La partenza delle rossoblu del Real Piedimonte Volley Club è a marce ridotte, Pileum ne approfitta e si porta largamente in vantaggio. Le locali poi si riprendono, rosicchiano punti su punti ma la rincorsa si ferma sul 25-22. Nel secondo parziale si assiste alla riscossa delle pedemontane, con un Pileum che si sgretola sotto i colpi delle rossoblu e soccombe per 25-21. Nel terzo parziale le padrone di casa fanno scendere eccessivamente il livello di concentrazione, rendendo la vita più che facile alle ragazze ospiti e tornando sotto nel conto dei set vinti a causa del 25-16 che chiude la terza frazione di gioco. Quarto set e nuova riscossa rossoblu, con le ragazze ospiti che non riescono a tenere testa al ritmo imposto dal Real Piedimonte e si vedono raggiungere nuovamente nello score grazie al 25-21 che vale il 2-2. Nel quinto parziale Pileum parte con un break in battuta, le locali vanno in difficoltà, provano a riprendersi ma l’ottima difesa ospite spegne le velleità delle padrone di casa, e così il set termina 15-7 e porta la vittoria e due punti nella faretra delle ragazze di Pileum.

Nel primo pomeriggio di domenica parte invece l’ultimo impegno settimanale previsto, l’ultima giornata del girone di andata del Campionato di Prima Divisione maschile, con i ragazzi del Real Piedimonte guidati da Alfredo Izzo che attendono la visita del Castro Volley. Nel primo parziale, dopo qualche scambio di studio, i rossoblu prendono il largo e si aggiudicano il primo punto con lo score di 25-18. Nel secondo tempo di giornata parte di nuovo benissimo il Real Piedimonte, accumulando un vantaggio ottimale per controllare il set, ma dopo il giro di boa incappa in un calo di concentrazione e rischia di vanificare il lavoro svolto nella prima parte del game, riuscendo tuttavia a raddoppiare il vantaggio nel conto set con un 25-23 tirato molto più del previsto. Il terzo parziale vede i padroni di casa sprintare fin dai primi palloni della frazione di gioco, con il vantaggio rossoblu che cresce fino al +10. Izzo opera alcuni cambi, che non hanno gli effetti sperati sulle motivazioni e sulla concentrazione di tutto il sestetto in campo, ma i suoi uomini riescono comunque a portare a termine la missione, vincendo il game per 25-22 e mandando in archivio la gara con un netto 3-0 che avvicina di un punto il team rossoblu alla vetta del girone.

Tre vittorie su quattro e classifica che si muove di un punto anche nell’unica sconfitta riportata. Un bilancio senza dubbio positivo.:

19 Gennaio 2019 0

All’Itis di Cassino “La settimana della Tecnologia e della ricerca”

Di admin

CASSINO – “«La Settimana della Tecnologia, della Ricerca, del Territorio e dello Sviluppo» si terrà dal 21 al 26 gennaio presso la sede del triennio Itis alla Folcara di Cassino e coinvolgerà le quattro specializzazioni: elettronica, chimica, informatica e meccanica”.

Lo si legge in una nota dell’Itis di Cassino.

“Tutto pronto, al Majorana di Cassino diretto dalla professoressa Ina Gloria Guarrera, per il taglio del nastro della quarta edizione alla quale interverranno relatori da tutto il territorio nazionale. Ancora una volta, con il patrocinio della Regione Lazio, del Comune, dell’Università di Cassino e del Lazio meridionale, con il sostegno della Banca Popolare del Cassinate, di Omron, BPI Srl, Neuromed e SKF. Come ogni anno, questa iniziativa sarà seguita dagli alunni delle scuole secondarie di primo grado che avranno l’opportunità di conoscere l’offerta formativa dell’istituto, i suoi laboratori e spazi didattici.

La Settimana avvicina gli studenti alle piccole e medie aziende ma anche alle grandi multinazionali. Un’opportunità unica nel suo genere, durante la quale affacciarsi al mondo dell’innovazione e della ricerca, appassionandosi alle applicazioni pratiche degli argomenti studiati nel corso dell’anno. Attesi tra i banchi, dunque, ci saranno esponenti delle istituzioni, della politica, dell’imprenditoria, delle forze dell’ordine e dell’Asl, pronti a mettersi a disposizione in lezioni frontali, convegni, workshop, laboratori e simulate.

Mattia Iannetta, rappresentante d’istituto, sottolinea come «anche quest’anno l’Itis Majorana si dimostra in grado di proiettare i suoi studenti verso il loro futuro, puntando tutto su tecnologia e innovazione. Con la novità che i ragazzi potranno incontrare direttamente le aziende nel corso del Career Day». Orientamento in ingresso, dunque, ma anche in uscita in occasione della giornata in cui gli alunni di quinto anno potranno stilare il loro primo curriculum e fare l’esperienza di un vero e proprio colloquio di lavoro.

Gli studenti protagonisti attivi, dunque, e non solo spettatori. Questa è una delle particolarità che rende unico nel suo genere la Settimana dedicata alla tecnologia.

Della macchina organizzativa, infatti, gli alunni fanno parte a pieno titolo per quanto riguarda l’accoglienza, il tutoring,la comunicazione, la sicurezza. L’intera divulgazione ai media della Settimana, a partire da questo comunicato, è a cura della redazione studentesca AD MAJORAna. Un laboratorio permanente, valido strumento didattico, formativo ed inclusivo.

Appuntamento per l’inaugurazione della Settimana a lunedì 21 gennaio ore 10 presso la sede del triennio Itis alla Folcara”.

11 Ottobre 2018 0

Asl FR10: “Una settimana dedicata alla sicurezza alimentare” a Palazzo Jacobucci

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Parte da Lunedì prossimo la II^ Edizione della Settimana della Sicurezza Alimentare.

Lo scorso anno, con la prima Edizione che costituì una assoluta novità, abbiamo riscontrato un notevole successo sia di partecipazione che di iniziative collegate in tutti i settori interessati.

Ma l’aspetto più stimolante è venuto dall’interesse mostrato da semplici cittadini, consumatori sempre più attenti ad ogni aspetto legato alla salute e dunque all’alimentazione.

Ecco perché “ONE HEALTH” (Medicina Unica, questo il titolo ed il concetto su cui ruota l’Edizione di quest’anno), proprio per significare come Ambiente, Alimentazione e Salute vadano a braccetto costituendo un tutt’uno.

E’ un evento di spessore, quello organizzato dal Dipartimento di Prevenzione della ASL di Frosinone – per iniziativa dei propri Servizi Veterinari/Struttura Ispezione degli Alimenti di Origine Animale – con la collaborazione di Produttori, Associazioni di Categoria, Amministrazioni Locali, Autorità competenti e Organismi di controllo, inserito nella annuale Edizione (siamo alla XII^) delle “Settimane della Sicurezza”: una intera settimana dedicata alla “Sicurezza Alimentare”.

La II^ Edizione della Settimana della Sicurezza Alimentare rappresenta un nuovo momento di confronto ed aggiornamento, unico del genere nella Regione, che coinvolge diversi attori con l’obiettivo di contribuire alla diffusione della cultura della sicurezza e dell’igiene nella produzione degli alimenti, all’avvicinamento tra le diverse componenti che operano nella filiera, e dare evidenza delle attività di prevenzione che i Servizi Veterinari della ASL compiono ai fini di garanzia del consumatore.

Saranno giornate intense con presenze autorevoli, con l’obiettivo di promuovere una maggiore conoscenza delle problematiche e delle dinamiche protagoniste del sistema della sicurezza alimentare.

Un confronto/dibattito aperto tra soggetti che agiscono nel complesso sistema della filiera agroalimentare: ambiente, allevamento, produzione, consumo, salute.

Insomma una serie di giornate con il “chiodo fisso” degli interessi del consumatore affinchè sia sempre più tutelato in ciò che acquista, informato correttamente dei rischi (spesso enfatizzati), accompagnato nelle scelte, soddisfatto nelle esigenze.

Temi come la sicurezza alimentare a garanzia del consumatore, con specifici riferimenti alle produzioni locali ed alle condizioni di produzione, nonché altri specifici argomenti di grande rilievo per i cittadini, costituiscono il nucleo portante su cui si snoderanno i Convegni dal 15 al 19 Ottobre.

Esponenti di Regione, Responsabili delle Forze dell’Ordine, Dirigenti dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’Istituto Zooprofilattico, Docenti Universitari e Dirigenti ASL, esperti del commercio e dell’agroalimentare, Medici e Specialisti daranno voce ai diversi argomenti in agenda.

La manifestazione prenderà il via lunedì prossimo 15 Ottobre alle ore 10,30 nel Palazzo della Provincia e si svolgerà secondo il programma allegato.

27 Settembre 2018 0

Cibus Fest, fine settimana densa di appuntamenti all’Oktoberfest di Piedimonte

Di admin

ATTUALITA’ –  Si prospetta un fine settimana movimentato quello che sta per iniziare al Cibus Fest di Piedimonte San Germano (via Carlo D’Aguanno). L’iniziativa sta calamitando ogni sera nei mille metri quadrati al coperto centinaia di giovani attirati dal programma musicale che prevede l’esibizione di artisti di ogni genere musicale in un clima da Oktoberfest con cuciva bavarese e personale in costume.

Questa sera (giovedì) è “Debordante”, un calderone degli anni ’60 e ’70. Domani sera (Venerdì) si esibiscono gli OX-IN Soul funk e pop music. Sabato è di musica mediterranea con gli Aforisma Trio e domenica è serata caraibica con l’esibizione di “Cassino Salsa Eventi”. Gli appuntamenti, poi, proseguono per tutta la settimana.

“Questa programmazione nasce per essere dedicata alla musica e soprattutto agli appassionati di musica”.

Lo dichiara il direttore artistico del Cibus Fest Vincenzo Giacomi.

“I musicisti ed artisti scelti per veicolarla sono di valenza underground e i migliori rappresentanti dello strumento della nostra provincia. La programmazione è anche un viaggio che colora il Cibus Fest dove viene ospitata per 16 serate, di eclettismo musicale, dal rockabilly al cantautorato, dal blues al rock, al soul al funk. Ma la programmazione musicale del Cibus è soprattutto un linguaggio, quello della musica dal vivo in tutte le sue interpretazioni”.

18 Settembre 2018 0

Sorpreso per due volte in una settimana sull’A1 a Cassino alla guida di un’auto rubata

Di admin

CASSINO – Era specializzato in Fiat Panda rubate a Roma. Due in una settimana e in entrambe le volte è stato fermato dagli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino. L’ultimo episodio è avvenuto questa mattina poco prima delle 6 quando la pattuglia ha intercetta, all’altezza del km 653 direzione Napoli nel comune di Roccasecca, un’utilitaria Fiat Panda. Gli agenti, dopo aver raggiunto ed affiancato il mezzo, hanno riconosciuto il conducente, un 30enne di Napoli, denunciato la scorsa settimana per ricettazione. La “storia” si ripete: anche in questo caso l’uomo è a bordo di una Fiat Panda di colore blu, rubata sempre a Roma. La proprietaria del mezzo era ancora ignara di essere stata derubata. L’uomo è stato denunciato.

20 Agosto 2018 0

Frosinone, fine settimana di controlli intensificati su tutto il territorio provinciale

Di admin

CASSINO – Gli agenti della questura di Frosinone, nel corso del fine settimana, hanno effettuator su tutto il territorio provinciale una operazione di controllo intensificata.

La Squadra Volante del capoluogo ha segnalato al Prefetto un 28enne frusinate per detenzione di stupefacenti ad uso personale, mentre a Cassino, gli agenti, nell’ambito di specifici controlli inerenti alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, hanno contestato un illecito amministrativo ad un 30enne campano.

Particolare attenzione è stata posta, altresì, al controllo delle persone sottoposte alle misure degli arresti domiciliari o della sorveglianza speciale presso le loro abitazioni.

La presenza degli uomini in divisa è stata garantita anche su arterie a grande percorrenza e su strade cittadine.

Questi i risultati conseguiti dalla Polizia di Stato: 625 persone identificate, 231 veicoli controllati, 35 posti di controllo effettuati, con la contestazione di 30 infrazioni al Codice della Strada.

6 Agosto 2018 0

Per Arpa Lazio Cassino nell’ultima settimana “città con la migliore qualità dell’aria”

Di redazionecassino1

CASSINO – Secondo i dati dell’Arpa la città di Cassino nell’ultima settimana è tra le città con la miglior qualità dell’aria del Lazio, risultando, sempre secondo le rilevazioni dell’agenzia Regionale, addirittura la migliore nei giorni 29 luglio, 31 luglio, 02 agosto e 04 agosto. Anche i livelli di pm2,5 sono scesi in questo periodo arrivando ad una media di 12μg /m3 dall’inizio dell’anno fino ad oggi. “I dati di questi ultimi mesi sulla qualità dell’aria della nostra città sono confortanti- ha detto il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – Dall’inizio dell’anno abbiamo avuto soltanto dieci sforamenti per quanto concerne le pm 10 fino a questo momento, tutti, ovviamente nei mesi di Gennaio e Febbraio (8 nel primo 2 nel secondo). È un dato interessante anche questo: è il migliore in assoluto negli ultimi dieci anni. Sembrano lontani gli anni 2013, 2014 e 2015 quando di questo periodo si registrano già sforamenti pari a 35 giornate nell’arco di otto mesi. L’anno scorso i giorni in cui le pm10 sono andate oltre la soglia stabilita dalle normativa vigente erano 22. È siamo riusciti a chiudere il 2017 senza andare oltre il limite delle giornate di sforamento annuale che è di 35 giorni. Anche questo un dato che non trova riscontro migliore negli ultimi dieci anni. Siamo consapevoli che sono i mesi invernali quelli che ci presentano maggiore criticità per quanto riguarda la qualità dell’aria. È sappiamo che l’incidenza maggiore che hanno soprattutto gli impianti di riscaldamento sui valori delle pm10, rispetto al traffico veicolare. Le misure isolate non servono a molto, servirebbero invece interventi strutturali, senza farsi prendere dall’isteria. Noi abbiamo deciso anche di intervenire sulla formazione dei giovani, grazie al progetto Capo Classe Energetico, affezionato addirittura anche dai media nazionali e risultato uno dei 100 progetti premiati al FORUM PA 2018 nell’ambito del contest “Premio PA sostenibile. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030”.“ Per dare il buon esempio il Comune di Cassino ha abbassato di due gradi le temperature delle caldaie degli edifici gestiti dall’ente e piantumato nei mesi scorsi oltre 100 specie di alberi in grado di dare un contributo alla lotta contro le polveri sottili. C’è ancora da fare molto e molto dipende anche dalle condizioni climatiche, ma di certo in questi due anni non siamo stati immobili o a fare da spettatori agli eventi”.