Tag: tutte

26 Luglio 2019 0

Una task force per la bonifica di Nocione e di tutte le altre bombe ecologiche sul territorio

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO –  “Ci eravamo impegnati a far partire in poco tempo una task force operativa sui siti inquinati – si legge in una nota dell’amministrazione comunale – e il punto di partenza non poteva che essere il sito del Nocione”. L’impegno sembra essersi concretizzato questa mattina quando la task force è cominciata a delinearsi. In queste settimane il sindaco Enzo Salera, l’assessore Emiliano Venturi e l’ex assessore all’ambiente Riccardo Consales, hanno lavorato per avviarla task force e questa mattina si è riunito un tavolo tecnico presso la sede dell’ARPA Lazio tra il Comune di Cassino, la Regione Lazio, la provincia di Frosinone e l’ARPA Lazio proprio sul problema di NOCIONE. Nei giorni scorsi con i tecnici della Regione Lazio si è riusciti a convocare il tavolo tecnico che ha messo a confronto i vari enti preposti per avviare l’iter autorizzativo per la bonifica di Nocione. Si tratterà di mettere in campo le azioni necessarie alla bonifica del sito attraverso l’impiego del finanziamento regionale di 214 mila euro assegnato al comune di Cassino.

“Un lavoro proficuo che porterà all’avvio delle indagini nei prossimi mesi sul sito da bonificare. Ringrazio la Regione Lazio, la provincia e l’ARPA Lazio – ha dichiarato il sindaco Enzo Salera – per la disponibilità e professionalità che hanno mostrato nel riunire oggi questo tavolo tecnico Da parte nostra siamo pronti per mettere in campo le nostre competenze e il nostro contributo tecnico e politico perché si avvii questa importante fase di indagine su Nocione utile a comprendere i volumi di rifiuti presenti e la necessaria predisposizione degli interventi di messa in sicurezza del sito. Un ringraziamento va – ha cotinuato il sindaco – al dirigente dell’area tecnica l’Ing Mario La Storia e il geom Francesco Donati che in questi mesi hanno seguito e avviato l’iter autorizzativo del Piano delle indagini della discarica del Nocione”.

“La strada è ancora lunga ma è nostro dovere dare risposte a chi da anni vive e soffre con i veleni sotterrati vicino casa. Nei prossimi giorni – ha concluso Salera – coinvolgeremo le associazioni ambientaliste e i cittadini che in questi anni hanno cercato di denunciare le bombe ecologiche che sono presenti nel territorio e li terremo aggiornati su ogni sviluppo del caso.  Assieme a loro, assieme all’ottimo lavoro della Procura della Repubblica di Cassino e della Guardia di Finanza, messo in campo, vogliamo avviare ogni azione che ci permetta di porre in sicurezza il nostro territorio da queste emergenze ecologiche”.

Foto di reoertorio

6 Maggio 2019 0

Golden Cup, vincono tutte le capolista

Di felice pensabene

Prosegue la corsa, nel girone “A” della Golden Cup, di Collecedro e Tordoni (nella foto) entrambe con due vittorie esterne, rispettivamente con i padroni di casa DS Dodici per 4 a 0 e contro Belmonte per 2 a 1 della formazione di Pontecorvo. Resta a due sole lunghezze Niemoslive che supera in casa Villa S. Lucia.

Nel girone “B” vincono le capolista Borussia con un secco 4 a 2 sulla Longobarda e Canceglie che supera i padroni di casa del AM Pignataro per 3 a 0.

Dopo la 5° giornata nel girone “C” mantiene la vetta della classifica Caira, nonostante l’incontro da recuperare con Cervaro, mentre Janula conquista i tre punti sul proprio terreno con un 3 a 0 ai danni Real Nuova Piedimonte.

Nel girone “D” sono cinque le lunghezze di vantaggio che separano la capolista Sordella, a quota 15, da Caffè Reale. La capolista, infatti, supera agevolmente per 5 a 1 Drink Team Duff, mentre vince a tavolino dopo il ritiro di Terzo Tempo.

Nel girone “E” tre le formazioni a nove punti. Felcese Pignataro che batte AM Colfelice 3 a 0 nello scontro diretto. Autoricambi Daniele esce sconfitto dalla trasferta contro Terelle per 3 a 1. Brillante 4 a 1 del S. Giorgio su Monticelli che consente alla formazione di San Giorgio di avvicinarsi alla vetta della classifica.

F. Pensabene

4 Febbraio 2019 0

16esima giornata all’insegna della continuità, vincono tutte le capolista

Di felice pensabene

Invariate le classifiche dei gironi dopo la 16esima giornata. In Eccellenza vincono la Longobarda contro Borussia per 4 a 2 e Tordoni che si aggiudica il derby di Pontecorvo contro i padroni di casa Isotopi per 1 a 3. Le capolista con le vittorie di questa giornata consolidano il vantaggio di cinque punti su Caira, vittoriosa, 0 a 2, nel match contro DS Dodici. Nello scontro diretto fra Atletico Pontecorvo e Moscuso prevalgono padroni di casa di Pontecorvo per 3 a 0. Restano da recuperare Tibia e Peroni e Collecedro contro Canceglie. Proprio la formazione di Sora, nel prossimo turno, sarà impegnata con una delle capolista, la Longobarda. Tordoni sarà invece impegnato contro Collecedro.

Nel girone “A” di Promozione è la capolista Janula ad aggiudicarsi il confronto diretto contro Amatori Aquino per 2 a 0 e ad incrementare di quattro lunghezze il suo vantaggio con Aquino. Vittoria di Cerreto, 4 a 1, contro Felcese Pignataro. Anche in questo girone due gli incontri da recuperare.

Nel girone “B”, regna l’equilibri fra le posizioni di testa della classifica. AM Piedimonte si gode il primato con una lunghezza di vantaggio, a quota 37 punti, e la vittoria sui padroni di casa di Viticuso per 3 a 4. Le dirette inseguitrici, AM Colfelice e Belmonte entrambe vittoriose rispettivamente con i padroni di casa di Real Castelnuovo per 1 a 3; mentre Belmonte rifila un secco 0 a 3 ai padroni di casa del Drink Team Duff. Nel prossimo turno Piedimonte sarà impegnata contro Caffè Reale (nella foto), quest’ultima, reduce dalla vittoria di misura 0 a 1 sui padroni di casa del S. Giorgio. AM Colfelice farà visita a Monticelli, mentre Belmonte riceverà S. Giorgio. Incontri che non dovrebbero creare eccessivi problemi alle formazioni di testa.

F. Pensabene

30 Luglio 2018 0

Cassino: Tutte le emozioni del Gran Galà della danza 2018. Successo per la manifestazione estiva

Di Comunicato Stampa

Grandissimo successo per la quinta edizione del gran galà della danza a Cassino organizzato dal gruppo Asd Alma Latina. Uno spettacolo dedicato al ballo e non solo. Un mix di emozioni e doti artistiche di spessore hanno caratterizzato l’evento che si è tenuto presso il teatro romano nei giorni scorsi. Una serata dedicata allo showdance in svariate discipline. I direttori artistici Emanuela Di Pasquale e Rodolfo Prete con la collaborazione di uno staff attento e preciso hanno curato tutto nei minimi dettagli per una serata che ha entusiasmato i tantissimi presenti. Tra le discipline proposte anche l’hip hop curate da Salime’, il tango argentino invece da Clelia Maisto e Giuseppe Climaco, le danze popolari da Serena Petronio. Infine la do dottoressa Raffaella Biondi si è occupata di posturale. Ai balli di coppia hanno lavorato la campionessa Emanuela Di Pasquale e Rodolfo Prete. Lo showdance 2018 è stato La maledizione della prima luna, tratto dal film I pirati dei Caraibi. Tutte le esibizioni sono state apprezzate dal pubblico così come la mini competizione Secondo Memorial Teresina Malaggese che è stata vinta dalla coppia Alessio Cedrone – Aurora Messore. Presente all’evento anche l’assessore Maria Iannone che ha premiato gli atleti che si sono esibiti. L’appuntamento ora è per la prossima ed attesissima edizione del gran galà. N.C.

17 Marzo 2018 0

Monumento ai tedeschi, Zingaretti: ricordare i morti di tutte le guerre senza umiliare la storia

Di Ermanno Amedei

CASSINO – “Ho appreso con grande stupore e con profonda inquietudine la notizia dell’inaugurazione prevista per domenica prossima di una stele commemorativa nella grotta che ha ospitato il comando tedesco a Cassino, cerimonia organizzata dall`Associazione Albergatori ‘Parco di Montecassino e Linea Gustav’ in collaborazione, a quanto sembra, con il Comune di Cassino”.

Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

“Inoltre, sul manifesto di questa iniziativa appare un paracadute aperto che richiama la prima divisione che ha operato nella zona, un gesto grave, una ferita alla memoria della guerra di liberazione e un’offesa alla comprensione della storia perché non si tiene conto delle stragi e delle violenze compiute nel territorio della nostra regione dai paracadutisti che si vorrebbe omaggiare. Non si possono confondere meriti e responsabilità, mettere sullo stesso piano liberatori e oppressori, sostituire le ragioni della libertà con quelle dell’odio. Non posso, dunque, che condannare iniziative come questa e ricordare a tutti che bisogna onorare i caduti, i morti di tutte le guerre e le violenze senza umiliare la storia, senza fare a pezzi un passato comune, un patrimonio che ci appartiene”.

13 Febbraio 2017 0

Vittoria per tutte le “prime della classe” Longobarda, Sangermanese e Labbirra

Di felice pensabene

Nella 17esima giornata del torneo di Eccellenza sono quattro le squadre che si contendono il primato in classifica. La Longobarda a quota 38 punti in classifica, che nel derby pontecorvese, si aggiudica i tre punti battendo, se pur di misura 0 a 1, il Tordoni. Non mollano le dirette inseguitrici, 03039 Sora che deve recuperare l’incontro con Extravaganti e Cafè Retrò Aquino che non va oltre il pareggio a reti inviolate nel confronto con i Corsari di Colfelice. Battuta d’arresto per la Virtus Scauri sconfitta, 2 a 1, nel match che la vedeva opposta a Cover/Yammo.it e che la costringe a rimanere a 28 punti in classifica. Risale la classifica Canceglie Sora dopo il 3 a 1 inflitto a Real Valle. Per la formazione volsca solo un punto di distanza da Caira fermata dal pareggio casalingo, 1 a 1, contro Tiffany’s Isotopi Pontecorvo. Non si ferma la marcia della Sangermanese nel girone “A” del torneo di Promozione. La formazione pedemontana, infatti, supera per 2 a 0, i padroni di casa di Tecnocasa Cassino e porta a tre le lunghezze di distacco su AM Aquino, fermato in casa da un pareggio, 2 a 2, contro San Giorgio. La formazione aquinate, con il piccolo passo falso ora, deve dividere la seconda posizione con La Cartiera che supera 2 a 0 Colfelice. In coda alla classifica si allontana dalle parti basse della classifica, se pur di poco, S. Apollinare che supera in trasferta il fanalino di coda Belmonte per 3 a 1. Il prossimo turno, tuttavia, sarà impegnativo per la capolista che dovrà vedersela proprio con La Cartiera, a caccia di punti per volare in solitario al secondo posto in classifica. Non sarà un’impresa facile visto l’impegno più agevole di AM Aquino, impegnato contro Colfelice. Nel girone “B” Labbirra mantiene la vetta della classifica a quota 33 punti, dopo aver superato di misura, 0 a 1, i padroni di casa del Partizan Cassino. Ad una sola lunghezza dalla capolista, la diretta inseguitrice, AM Vallemaio, che supera 1 a 0 Niemoslive. Terza posizione per Collecedro che supera agevolmente, 5 0, il fanalino Real Castelnuovo, ma con Guaranà Cafè che deve recuperare l’incontro con AM Pignataro. Pareggio a suon di reti fra Drink Team Lord (nella foto), 3 a 3, opposto a Caffè Reale. Il 2017, per la formazione di Fonte e Leone, sembra portare bene e aver invertito la rotta rispetto all’inizio del torneo. Particolarmente impegnativo sarà il prossimo turno per la formazione di Lene e compagni che dovranno fare i conto proprio con la damigella d’onore di Vallemaio, mentre la capolista sarà impegnata proprio contro Cafè Guaranà. F. Pensabene

17 Dicembre 2016 0

Casermone della droga, il fascicolo passa alla DDA. Confermate tutte le misure cautelari

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Dopo l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare, eseguita nella giornata del 7 dicembre scorso, come da procedura il fascicolo processuale è stato trasmesso per competenza alla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Roma, perché il G.I.P. del Tribunale di Frosinone aveva ravvisato l’esistenza dell’associazione a delinquere, finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Il p.m. della D.D.A. dr Giuseppe Cascini, che ha preso in carico il procedimento, ha richiesto la conferma di tutte le misure già emesse dal G.I.P. di Frosinone.

Il G.I.P. del Tribunale di Roma, nell’esaminare la richiesta e gli atti processuali, ha accolto in toto la ricostruzione dei fatti già formulata nel primo provvedimento cautelare, confermando sia l’esistenza dei gravi indizi di colpevolezza, sia gravità del fenomeno criminoso impiantato all’interno del complesso di edilizia popolare di viale Spagna.

Allo stesso tempo ha ritenuto attualmente sussistenti le esigenze cautelari in capo agli indagati, confermando le misure delle custodie cautelari in carcere, applicate nei confronti di 16 indagati, tra capi, promotori ed organizzatori dell’organizzazione criminale.

Ha invece attenuato le esigenze cautelari in capo agli indagati sottoposti agli arresti domiciliari, ritenendo l’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria sufficiente per impedire che gli stessi reiterino i gravi reati di cui sono accusati.

leggi precedente

5 Dicembre 2016 0

Vincono tutte le capolista, Longobarda, Cerreto e Labbirra

Di felice pensabene

Resta in vetta alla classifica del girone di Eccellenza la Longobarda, nonostante il pareggio a reti inviolate a cui l’ha costretta Cafè Retrò Aquino che consente a 03039 Sora di rosicchiare qualche punto ed avvicinarsi alla capolista. Sora, infatti, conquista i tre punti battendo i padroni di casa di Tordoni Pontecorvo per 0 a 2. Una nona giornata caratterizzata da un alto numero di reti messe a segno, ben trentuno centri. Si è segnato molto nel match fra Colfelice e Atletico Pontecorvo, pareggio per 3 a 3, nel confronto fra Virtus Scauri (nella foto) e Caira, concluso con la vittoria della formazione pontina per 3 a 2. Si è segnato molto soprattutto nelle gare fra i padroni di casa del Real Valle che sconfigge 5 a 1 il fanalino Viticuso e nel pareggio fra Extravaganti e Tiffany Isotopi Pontecorvo chiuso con un pareggio 4 a 4. Reta sostanzialmente equilibrato il girone “A” di Promozione dove la classifica vede sempre in testa Cerreto a quota 21 punti, dopo la vittoria casalinga per 3 a 2 contro San Giorgio. Ad una lunghezza di distanza A.M. Aquino, a venti punti, con la vittoria esterna, 2 a 3, ottenuta sul terreno di Terelle. Il pareggio, 1 a 1, della Sangermanese contro Castrocielo mantiene l’equilibrio fra due formazioni che lottano per i piani alti della classifica, anche se a farne, se pur leggermente, è la squadra di Piedimonte. Mantiene il primato in classifica, a quota 21 punti, LaBBirra che non fatica ad avere ragione del fanalino e padrone di casa nel match Real Castelnuovo, superato agevolmente per 0 a 4. Resta, tuttavia, sostanzialmente equilibrato il girone “B” di Promozione che vede a ridosso della capolista e con una sola lunghezza di vantaggio, Guaranà Caffè che conquista i tre punti battendo in casa Niemoslive 99 per 3 a 1. Pareggio fra Drink Team Lord e Partizan Cassino, 2 a 2, vittoria di Collecedro, 2 a 0, a S. Ambrogio City, del Caffè Reale, 3 a 0, su Pignataro e di Vallemaio, 1 a 0, su A.M. Castelnuovo. F. Pensabene

29 Novembre 2016 0

Ospedale a Cassino, Fardelli: “Il Santa Scolastica ha tutte le carte in regola per essere Dea di I livello”

Di Ermanno Amedei

Cassino – “L’ospedale di Cassino ha già un centro di primo soccorso potenziato, le giuste attenzioni nei reparti ospedalieri e la strada intrapresa è quella dovuta e i fatti sono su carta, il Santa Scolastica avrà tutti i requisiti per essere un Dea di I livello”.

E’ quanto dichiarano il consigliere regionale Marino Fardelli, l’ex sindaco Peppino Petrarcone, il consigliere provinciale Alessandro D’Ambrosio e il consigliere comunale Edilio Terranova, unitamente ai consiglieri Sabrina Grossi ed Enzo Salera (seppur questi ultimi non presenti questa mattina all’incontro per questioni professionali e di lavoro), che questa mattina ancora una volta si sono seduti negli uffici dirigenziali della Asl di Frosinone. Ad intavolare il confronto, c’erano il Commissario Macchitella, il Dirigente Cirillo e il dottor Manzi grande conoscitore delle questioni ospedalieri di Cassino, con i quali sono stati esaminati tutti i passaggi degli ultimi mesi tra Asl e Regione Lazio a partire dalla carenza di infermieri, dall’esigenza di primari, fino alle attrezzature urgentissime per tutti i reparti. “Abbiamo valutato tutte le strade possibili perché l’ospedale di Cassino torni ad essere un punto di accoglienza funzionale ed efficiente, abbiamo visionato i documenti e tutte le azioni messe in atto in questi mesi dalla Asl e dalla Regione Lazio – spiegano Fardelli, Petrarcone, D’Ambrosio e Terranova – Esiste un elenco di centotrenta infermieri pronti all’avvicinamento dal quale poter attingere e la Asl attende solo l’ok della Regione che sta seguendo l’iter burocratico obbligato. Domani (oggi per chi legge), ventinove novembre, si terrà il concorso per il Primario di Chirurgia e abbiamo richiesto un altro bando per Ortopedia che però potrà essere espletato solo nei mesi successivi al 15 dicembre, data di scadenza per la mobilità interregionale. In attesa dell’iter per la nomina del primario, a seguito di bando pubblico, verrà nominato un dirigente con l’art. 18. Per le attrezzature sono state richieste alla Regione Tac ed ecografi oltre ad altri strumenti per poter potenziare la medicina d’urgenza e l’iter è in atto a dimostrazione che la volontà di trasformare il Santa Scolastica in Dea di I livello sta diventando realtà”.

Il consigliere regionale Fardelli e tutti i presenti si sono confrontati anche sulla funzionalità degli Ambufest valutandone l’efficienza in maniera positiva.

“Abbiamo sottolineato l’esigenza di lasciare il servizio di Guardia medica attivo comunque nel fine settimana perché non si tratta di un servizio similare ma di uno aggiuntivo in quanto la Guardia medica effettua solo visite domiciliari”. Al termine dell’incontro, come per gli altri confronti che si sono tenuti in maniera fitta nelle ultime settimane, Fardelli, Petrarcone, D’Ambrosio, Terranova e Macchitella si sono aggiornati alle prossime settimane per mantenere costantemente alta l’attenzione su quanto si sta facendo “perché il Santa Scolastica torni ad essere un punto di riferimento di eccellenza a partire dal primo soccorso e modulando corsie e reparti, torni ad essere con le professionalità presenti e i nuovi arrivi un Ospedale come si deve, dopo i tagli e i Decreti regionali degli anni passati che lo hanno penalizzato”.

7 Novembre 2016 0

Vincono tutte le capolista

Di felice pensabene

Quinta giornata che nel torneo di Eccellenza vede la marcia solitaria delle due capolista Longobarda e 03039 Sora entrambe vittoriose rispettivamente contro Virtus Scauri per la formazione di Pontecorvo per 3 a 2. Sora, invece, con un’agevole vittoria, 5 a 0, ai danni del fanalino Viticuso. A quattro lunghezze Cafè Retrò Aquino che supera i padroni di casa di Extravaganti Formia per 1 a 3, mantenendo la terza posizione in classifica. Ad una sola lunghezza dalla terza Tiffany Isotopi (nella foto) che si aggiudica il derby contro Tordoni Pontecorvo per 0 a 1 contenendo il distacco da Aquino. In Promozione, girone A, lo scontro diretto fra la capolista Cerreto e la Sangermanese si risolve in un pareggio, 1 a 1, che non accontenta nessuna delle due formazioni, ma che consente alla capolista di mantenere la vetta se pur con un margine di una lunghezza sulle inseguitrici come Castrocielo che deve recuperare l’incontro con Terelle. Vincono anche San Giorgio, 2 a 1 contro Colfelice, La Cartiera contro i padroni di casa di Tecnocasa Cassino e AM Aquino, 2 a 1 contro S. Apollinare tutte a quota otto punti in classifica. Nel girone B, invece, prosegue la marcia di Guaranà Caffè che conquista i tre punti sul terreno del Partizan Cassino e sfruttando il pareggio dell’inseguitrice LaBBirra fermata dal pareggio, 1 a 1, nel match contro Collecedro. Da registrare nel confronto fra Drink Team Lord e AM Castelnuovo risolto a favore dei padroni di casa di Castelnuovo per 2 a 1. F. Pensabene