Tag: verso

22 Febbraio 2019 1

Si è insediato il Commissario Benedetto Basile, traghetterà Cassino verso le elezioni amministrative

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Ultimo giorno da sindaco, quello di ieri, per Carlo Maria D’Alessandro. Si è appena insediato il commissario Benedetto Basile. Pochi minuti fa è arrivato in Municipio accompagnato da due sub commissari: i dottori Malandrucco e Orecchii. Ora si sta provvedendo al passaggio di consegne con il sindaco. Da ora in poi D’Alessandro è ufficialmente ex sindaco. Il commissario prefettizio e i due sub commissari guideranno la città di Cassino fino a nuove elezioni, che si dovrebbero tenere, molto probabilmente, il 26 maggio o il 9 giugno.

Il prefetto Benedetto Basile, 71 anni, siciliano, ha chiuso la sua carriera come prefetto di Pisa, ha ricoperto numerosi incarichi anche a livello ministeriale. Raccoglierà il testimone dal sindaco Carlo Maria D’Alessandro e si occuperà dell’ordinaria amministrazione del Comune fino alle prossime elezioni amministrative.

 

19 Agosto 2018 0

In cammino verso Canneto, l’associazione Largo a Don Bosco accoglie i pellegrini di Piedimonte

Di admin

CASSINO – “Anche quest’anno si è svolta l’accoglienza ai Pellegrini di Piedimonte San Germano in cammino verso il Santuario di Canneto”.

Lo si legge in una nota dell’associazione Largo a Don Bosco di Cassino. “E’ stata la dodicesima volta che l’ Associazione Largo a Don Bosco di Cassino, unitamente alla Parrocchia di S. Pietro Apostolo, ha organizzato in Contrada Solfegna Cantoni una giornata, dalle prime ore del pomeriggio fino a tarda sera, per stare insieme e per aspettare ed accogliere i Pellegrini di Piedimonte che il 18 agosto, passano per Cassino diretti a Canneto per la festa della Madonna Bruna.

In quella serata si vedono e si sentono lungo le strade di Cassino, diverse Compagnie provenienti dai paesi limitrofi, che cantando e pregando camminano in direzione di Canneto. Ma il gruppo di Piedimonte ha ormai stabilito una vera e propria tradizione nella tradizione, grazie proprio all’Associazione salesiana “Largo a Don Bosco”. E ancora una volta, in questa edizione 2018, è stata una serata di condivisione e di festa, oltre che di preghiera, indimenticabile davvero.si è iniziato alle ore 20.00, quando il diacono Don Luigi Evangelista e il parroco DON thomas jerez hanno guidato la preghiera del S. Rosario, a cui hanno partecipato numerosi fedeli accorsi dalle varie contrade di Cassino; alle ore 20,30 è entrata in scena una nota orchestra che ha allietato i partecipanti con musiche e canti . All’ora stabilita, le 23,15, da Largo Don Bosco si è mossa la suggestiva Fiaccolata verso la chiesa parrocchiale di S. Pietro Apostolo, luogo dell’incontro tra i due gruppi. Quando i pellegrini dei due gruppi sono giunti, il diacono ha salutato e benedetto sia  i pellegrini dell’associazione Largo A Don Bosco che quelli di Piedimonte San Germano diretti al Santuario della Madonna di Canneto. Ed è stato un momento particolarmente toccante e significativo.

In Largo Don Bosco la serata è proseguita fino a notte inoltrata, sempre animata da musiche, balli e canti. L’associazione Largo a Don Bosco, al termine, ha voluto ringraziare il Parroco don Thomas per aver coordinato l’evento, gli sponsor che hanno permesso, anche con il loro contributo, la realizzazione della splendida serata e gli associati e coloro che hanno allestito lo stand gastronomico, dando appuntamento, ovviamente, ai prossimi eventi che intende organizzare”.

 

18 Agosto 2018 0

Madonna di Canneto: le compagnie di pellegrini a piedi verso la meravigliosa Valle

Di redazione

Come ogni anno torna il tradizionale appuntamento con il pellegrinaggio a piedi fino al Santuario, oggi Basilica, di Canneto. Nelle prossime ore si metteranno in cammino migliaia di fedeli animati dal grande affetto per la Madonna Nera. Principalmente da tutti i centri del cassinate, ma non solo, gruppi di persone percorreranno un lungo cammino tra le montagne che li porterà all’alba del 21 agosto fino alla Valle. Si mobilitano per l’occasione numerosi operatori del volontariato a cominciare dalla Croce Rossa, protezione civile ed altri. Tutti per assistere le tante persone che affrontano il grande sacrificio di fede. La maggior parte delle compagnie di pellegrini effettueranno le principali soste, prima di arrivare a Canneto, ad Atina e a Picinisco. Suggestivo il momento dell’arrivo a Canneto e quello dell’ingresso al Santuario quando a guidare i pellegrini ci saranno i primi cittadini dei numerosi paesi ed i parroci. Faranno ritorno alle proprie case la sera del 23 agosto quando verranno accolti con grandi feste di comunità. N.C. Foto d’archivio

4 Luglio 2018 0

Latina: noto professionista pontino arrestato per maltrattamenti e stalking verso la ex moglie

Di redazionecassino1

LATINA – Nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, alle ore 14.30 di ieri, una “pantera” della Squadra Volante interveniva in Via Arrigo Boito, in quanto era pervenuta al 113 richiesta di intervento per una segnalazione di urla in appartamento.

Giunti immediatamente sul posto, e saliti al III^ piano della palazzina, all’ingresso dell’appartamento interessato, i poliziotti constatavano la presenza della donna richiedente, che al momento era in lacrime, in preda ad una crisi nervosa. Nel mentre tentava, con difficoltà, di spiegare cosa stesse accadendo, i poliziotti udivano delle urla provenire dal cortile del condominio. Immediatamente accorsi individuavano la presenza dell’ex marito della donna il quale, avvedutosi, urlando a squarciagola, con atteggiamento poco collaborativo, aggrediva uno dei poliziotti colpendolo al volto. L’uomo, generalizzato per G.D., classe 1974, veniva immediatamente bloccato nonostante, a più riprese, continuasse a minacciare gli operanti.

Dagli accertamenti immediatamente effettuati e da quanto contestualmente riferiva, emergeva che la donna, separatasi circa tre anni orsono, aveva più volte richiesto l’intervento della Polizia a causa del comportamento dell’ex compagno il quale, in particolare nell’ultimo anno, mostrava atteggiamenti che, con il passar del tempo erano peggiorati e che ora pretendeva, in ogni momento, con la scusa di sapere del figlio minorenne, di essere informato su dove ella si trovasse, cosa stesse facendo, chi frequentasse. A questo si erano aggiunte ripetute minacce di morte proferite nelle molteplici occasioni, anche a mezzo telefono, chat o messaggistica.

Una vicenda che aveva ridotto la donna allo stremo, che non le permetteva di vivere una esistenza tranquilla e la possibilità di condurre una vita serena, compromessa da presenza costante ed invadente dell’ex marito.

L’uomo, in evidente stato psicofisico alterato, veniva riportato successivamente alla calma. Nel prosieguo delle attività e al termine delle relative formalità, è stato tratto in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni, nei confronti della donna la quale, raggiunto il Pronto Soccorso del S.M. Goretti, era stata refertata con 10 gg. di prognosi per un grave stato ansioso reattivo,  e per i reati di violenza e lesioni a P.U. nei confronti del poliziotto della Squadra Volante.

 

1 Febbraio 2018 0

Pendolari Cassino-Roma, ieri ennesima giornata infernale. Codici verso una class action

Di redazionecassino1

Cassino – Nuovi disagi per i pendolari della provincia di Frosinone si sono registrati anche ieri, sulla tratta Cassino-Roma a causa del deragliamento di un Frecciabianca nei pressi di Termini avvenuto alle 10.30 del mattino. Per tutta la giornata, fino a tarda serata, si sono registrati ritardi, anche di oltre un’ora, e diverse cancellazioni delle corse. Una nuova giornata infernale per i consumatori ciociari costretti a cambiare i loro programmi e a viaggiare su treni colmi che, viste le soppressioni, contenevano più viaggiatori di quanti ne potesse effettivamente ospitare. Disagi che si vanno a sommare a quelli delle settimane precedenti che hanno costretto l’associazione Codici ad avviare una class action per richiedere il rimborso totale dell’abbonamento a Trenitalia. L’ente guidata dall’Avv. Gianmarco Florenzani ribadisce la necessità di cambiare il modo di gestire il servizio e invita i cittadini a collaborare: “I problemi per i ciociari sono ormai giornalieri e non più tollerabili. Invitiamo tutti – sottolinea Florenzani – ad inviare foto e segnalare la situazione alla mail florenzani@codici.org. Occorre che ci siano giorno dopo giorno le prove dei disagi cagionati da Trenitalia”.

 

18 Ottobre 2016 0

Recuperato il motopeschereccio Rosinella, il relitto è in viaggio verso Gaeta

Di admin

Gaeta – Alle 18 di oggi pomeriggio il motopeschereccio Rosinella affondato ad Aprile  è stato tirato in superficie e alle 22.30, dovrebbe arrivare nel porto commerciale di Gaeta.

Il natante è affondato ad 8 miglia marine dal porto di Formia da dove era partita con tre uomini di equipaggio la sera stessa dell’affondamento.

Dopo 72 ore di ricerche incessanti svolte dalla capitaneria di Porto di Gaeta e da decine di pescherecci muniti di sonar, il relitto venne rinvenuto sui fondali ad una profondità di circa 60 metri.

Alla partenza a bordo c’era il comandante Giulio Olivieri di Ercolano, Khalifa e Saipeddine Sassi, due tunisini, padre e figlio i cui corpi vennero ritrovati diversi giorni dopo.

Nonostante le immersioni di palombari e l’utilizzo di robot non è stato trovato invece il corpo del comandante.

Il peschereccio è tenuto su dalla gru di un pontone assicurato da fasce che alla velocità di due nodi stanno viaggiando verso il porto di Gaeta. Una volta svuotata si effettuerà una prima ispezione del relitto alla ricerca del corpo e delle cause della tragedia.

30 Luglio 2010 1

Verso le elezioni / Il Commissario straordinario Pizzi si insedia in Comune

Di redazione

Nella mattina odierna si è insediato in municipio il commissario straordinario S.E. dottor Luigi Pizzi, che dovrà amministrare il Comune di Cassino in attesa dell’indizione delle elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale previste per la prossima primavera. Dopo essere stato ricevuto dal capo di gabinetto, dottor Giovanni Lena, il commissario ha incontrato la segretaria, dott.ssa Celestina Labbadia, ed i dirigenti, per una prima sommaria conoscenza della situazione amministrativa dell’Ente. Il dottor Pizzi è stato molto disponibile e cordiale anche con i rappresentanti degli organi di informazione, tracciando il percorso che intende seguire in questa prima fase. In particolare, martedì prossimo, giorno in cui si insedierà anche il sub commissario dottoressa Lucia Guerriero, incontrerà l’ex sindaco Bruno Vincenzo Scittarelli per il passaggio formale delle consegne e per uno scambio di opinioni. Primo passo della gestione commissariale sarà l’esame della macchina amministrativa comunale: personale, contabilità e amministrazione. Il commissario ha già annunciato che intende incontrare anche ex amministratori ed istituzioni presenti sul territorio.

13 Marzo 2010 0

Una passeggiata verso l’abbazia tra storia, natura e cultura

Di redazione

Il Club Alpino Italiano, Sezione di Cassino, in collaborazione con La Pro Loco di Cassino ha organizzato domani una escursione culturale dalla città di Cassino verso l’Abbazia di Montecassino. Ancora una volta gli amici della montagna evidenziano l’interesse e l’amore per il proprio territorio offrendo l’opportunità di uno svago storico-culturale oltre che di aggregazione. Due saranno i percorsi della storia, il primo avente come tema principale la storia del monachesimo benedettino ed il secondo si caratterizzerà per la rievocazione del sentiero di guerra relativo alla Terza Battaglia di Cassino 15/24 marzo 1944 di cui ricorre il 66° anniversario. I momenti più salienti dei percorsi saranno descritti da studiosi appassionati della storia cassinate e non solo. Questa è la prima iniziativa che vede coinvolta la Pro Loco di Cassino, avendo sottoscritto un protocollo d’intesa con la sezione locale del Club Alpino e rientra nella programmazione che l’Associazione si è data per rendere proficua e collaborativa la sua presenza nel territorio. Presto verranno realizzati altri eventi, sempre in collaborazione con la sezione locale del Club Alpino che riproporranno momenti della Memoria . L’appuntamento è quindi per domenica mattina, alle ore 08:00 presso la Chiesa Madre di Cassino. Si prevede di arrivare nei pressi dell’Abbazia di Montecassino per le ore 13:00, dove si potrà consumare il pranzo al sacco. Nel pomeriggio è prevista la visita del Monastero.

22 Febbraio 2010 0

Chiuso il gruppo su facebook offensivo verso i bambini down

Di redazionecassino1

E’ stato oscurato il sito choc su Facebook ‘Giochiamo al tiro al bersaglio con bambini down’. Il gruppo è stato oscurato dalla stessa società, dopo che domenica sono arrivate centinaia di segnalazioni alla Polizia Postale e si sono creati altri gruppi spontanei sul social network per chiederne l’immediata chiusura. Il gruppo, che contava oltre 800 membri, si era collocato nella categoria ‘Salute e benessere’ e mostrava una foto scioccante nel profilo con frasi offensive e denigratorie dei bambini down. Fondatori e amministratori: ‘Il signore della notte’ e ‘Il vendicatore mascherato’. Indirizzo e dati, ovviamente di fantasia, in linea con lo ‘stile’ del gruppo. Nel caso è intervenuta l’Autorità Garante per la privacy che, dopo aver preso atto ”che il gruppo choc su Facebook contro i bambini down è stato doverosamente e tempestivamente oscurato”. ha invitato ”i mezzi di informazione che intendano documentare questo grave episodio – agenzie di stampa, giornali, quotidiani online e Tg – ma anche gruppi attivi su Internet, a non rendere in alcun modo riconoscibile il bambino oggetto dello sfregio, avendo l’accortezza di oscurarne  adeguatamente il volto”. Intanto sul web era già partita la controffensiva. Una community dalla quale hanno già preso le distanze altri utenti: sono oltre 1.600 infatti gli iscritti a ‘Segnaliamo il gruppo ‘Giochiamo al tiro al bersaglio con i bambini down”. Queste sono cose purtroppo molto frequenti. Abbiamo parecchie segnalazioni di questo genere, sulle cose più disparate – rispondono all’Adnkronos dalla Polizia postale – anche su Haiti non c’è stata pietà. Ma dobbiamo tenere presente che Facebook è all’estero ed è molto difficile muoversi in tempi rapidi”. Purtroppo, ”in rete – confermano – è molto facile che uno dia sfogo ai bassi istinti perché si sente protetto da una sorta di anonimato. E’ in parte è anche vero. Per l’oscuramento del gruppo ci vuole un provvedimento del magistrato e, dato che i server stanno all’estero, c’è bisogno di una rogatoria. A meno che non intervenga la società”. Come avvenuto oggi.

31 Gennaio 2010 0

Il terremoto non lascia l’Abruzzo e si sposta verso Chieti

Di redazione

Scossa di terremoto in Abruzzo, queta volta il sisma ha cambiato provincia e da L’Aquila si è spostato a Chieti. L’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia riferisce che il terremoto è stato registrato questa mattina alle 9.13 circa con epicentro nella zona delle colline teatine e ha avuto magnitudo 2.7. Da una nostra verifica presso gli uffici vigili del fuoco di Chieti non risultano richieste di intervento. Er. Am.