Week end all’insegna del maltempo

19 giugno 2009 0 Di redazione

Temporali, raffiche di vento e significativa diminuzione delle temperature, questo lo scenario previsto per il fine settimana sulle nostre regioni settentrionali e centrali che, da domani, venerdì 18 giugno, saranno progressivamente interessate da una perturbazione di origine atlantica.
L’area di alta pressione attualmente presente su gran parte dell’Italia, domani pomeriggio lascerà il passo a rovesci e temporali, anche forti, sulle regioni del nord, specie sui settori alpini e prealpini e sul Triveneto. Sulla base dei modelli disponibili ed alla luce del previsto peggioramento del tempo, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche per i temporali che sono attesi particolarmente intensi sul quadrante nord orientale del Paese, con possibili grandinate, venti forti ed attività elettrica.
Sempre nella giornata di domani ,ed in particolare nel corso delle ore pomeridiane, i temporali potranno interessare anche l’Appennino centro-meridionale. La riduzione dell’irraggiamento solare e l’influsso delle correnti atlantiche, favoriranno un abbassamento delle temperature al nord, mentre rimarranno pressoché invariate sulle altre regioni.
Nel fine settimana la perturbazione si approfondirà sull’area del Mediterraneo centrale ed in particolare nella giornata di sabato le precipitazioni – localmente anche intense – continueranno ad interessare le regioni settentrionali, anche con nevicate sui rilievi alpini e prealpini a quote superiori ai 2.000 metri; le piogge si estenderanno successivamente anche alle regioni centrali. Si registrerà un’ulteriore diminuzione delle temperature al nord che saranno in lieve flessione anche al centro. I venti tenderanno a divenire forti in particolare sul Golfo di Trieste e sulla Sardegna.
La giornata di domenica 21 giugno, infine, sarà caratterizzata ancora da instabilità al nord, sebbene i fenomeni saranno in attenuazione, ma andrà ad interessare anche le regioni meridionali. Al centro le precipitazioni assumeranno carattere temporalesco, con temperature in marcato calo ovunque, una diminuzione che le porterà anche a 10 °C sotto le medie del periodo; venti forti al centro-nord e mari molto mossi o agitati.
Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile, nonché mediante la pubblicazione quotidiana sul proprio sito –www.protezionecivile.it – dei bollettini di vigilanza meteorologica nazionale e l’eventuale emissione di avvisi di avverse condizioni meteorologiche, fornendo tutti gli aggiornamenti che si renderanno, con il passare delle ore, disponibili.