Guido con prudenza: “La chiave dell’auto dalla a Bob”

23 luglio 2009 0 Di admin

“La chiave dell’auto dalla a Bob” e ” Frena lo sballo accelera la vita” con questi slogan si apre anche quest’anno la sesta edizione di “Guido con Prudenza”. A partire dal fine settimana del 25-26 luglio fino a quello del 22-23 agosto e in più a Rimini nella serata del 24 agosto, verrà presentata la campagna di sicurezza stradale realizzata dalla Polizia stradale d’intesa con l’Ania (Fondazione dell’associazione delle compagnie di assicurazione) e il Silb (Associazione imprenditori locali da ballo) per sensibilizzare i giovani al rischio che corrono mettendosi alla guida dopo aver bevuto o aver assunto droga.
La novità di questa edizione è l’animazione di giorno sulle spiagge. Per diffondere in modo più incisivo il messaggio di sicurezza stradale, un team di “Guido con prudenza” sarà presente, sulle spiagge delle località designate distribuendo materiale informativo e organizzando giochi sul codice della strada; al vincitore verrà consegnato un premio.
Non mancheranno le pattuglie della polizia Stradale che saranno presenti, in particolar modo, a ridosso delle strade più utilizzate dai giovani per raggiungere le discoteche. Se all’uscita, i ragazzi fermati risulteranno sobri, riceveranno dagli stessi poliziotti un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo.
Anche per quest’anno, all’ingresso delle discoteche, hostess e steward – vestiti come Guido e Prudenza – distribuiscono una chiave in cartoncino al “guidatore designato” cioè a colui che si prende l’impegno di non bere per far si che il ritorno a casa sia sicuro. Se, alla fine della serata, il possessore della chiave risulta negativo all’alcol test viene premiato con dei gadget.

I luoghi dell’iniziativa
Le discoteche interessate all’iniziativa sono quelle della riviera romagnola in particolare di Rimini, quelle di Brescia, del salento e del litorale pontino, zone sicuramente più esposte alle stragi del sabato sera.

I dati
Le cifre delle stragi sulle strade fanno riflettere. Ogni giorno in Italia si verificano 633 incidenti stradali, con 893 feriti e 14 morti, per un totale di 5.131 persone che perdono la vita nell’arco di un anno (dati Istat).
L’alcol e la droga sono tra le cause principali di questa strage: secondo una stima dell’Istituto superiore di sanità, gli incidenti provocati da conducenti in stato psicofisico alterato corrispondono al 30% del totale degli incidenti che avvengono nel nostro Paese. Inoltre, gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani.
Nel 2007 nel nostro Paese si sono registrate 1.752 vittime di età compresa tra 18 e 34 anni e gli incidenti nelle notti del weekend, avvenuti tra le 22 e le 6 del mattino, hanno provocato ben 621 morti (dati Istat).