A sei anni dal martirio di Nassirya, una strada intitolata alla strage

12 novembre 2009 1 Di redazione

Tenente Massimiliano FICUCIELLO, Luogotenente Enzo FREGOSI, Aiutante Giovanni CAVALLARO, Aiutante Alfonso TRINCONE, Maresciallo Capo Alfio RAGAZZI, Maresciallo Capo Massimiliano BRUNO, Maresciallo Daniele GHIONE, Maresciallo Filippo MERLINO, Maresciallo Silvio OLLA, Vice Brigadiere Giuseppe COLETTA, Vice Brigadiere Ivan GHITTI, Appuntato Domenico INTRAVAIA, Carabiniere Scelto Horatio MAIORANA, Carabiniere Scelto Andrea FILIPPA, Caporal Maggiore Emanuele FERRARO, Caporale Alessandro CARRISI, Dottor Stefano ROLLA, Signor Marco BECI.
Sono i nomi dei martiri di Nassirya. Carabinieri, militari e civili che hanno perso la vita nell’attentato del 12 novembre 2003. Ben 19 italiani uccisi in un attentato durante la missione di pace. A Lanciano (Ch), medaglia d’oro al valor militare, come in altre città si sono svolte iniziative per ricordare l’evento. Nel centro abruzzese, una delle maggiori strade della città, da stamattina all1 11, si chiamerà via Caduti di Nassirya.