Nuovo libro sulla storia della comunità ebraica di Roma

28 gennaio 2010 0 Di redazionecassino

Uscì nel 1893, ad opera di Abraham Berliner, il primo libro dedicato alla Storia degli Ebrei di Roma riproposto di recente da Bompiani. Testo di riferimento importante, che narra la storia della comunità ebraica di Roma, dagli antichi giorni della Roma pagana a quelli più vicini a noi dell’Unità d’Italia, esso ha contribuito per più di cent’anni, a fare di questo volume la fonte indispensabile per tutti coloro che nel corso del tempo si sarebbero occupati degli Ebrei di Roma.
A più di un secolo da quella prima edizione Esedra editrice e Progetto Arkés portano in libreria un nuovo e aggiornato contributo alla storia e alla cultura della comunità ebraica di Roma e del Lazio: La comunità ebraica a Roma e nel Lazio. Dalle origini al Ghetto.
Firme illustri hanno collaborato alla realizzazione di questa importante opera di alta divulgazione: Daniela Pacchiani (sue Le origini della comunità ebraica), Anna Esposito (Gli ebrei di Roma nel Medioevo e nel Rinascimento), Umberto Longo (Da Gerusalemme a Roma. Il papato el’eredità ebraica tra XI e XII secolo), Serena Depi (Riti e tradizioni), Silvia Haia Antonucci e Pierina Ferrara (L’urbanitas Hebreorum e l‘istruzione tra il XVIII ed il XIX secolo).
Ad arricchire il volume ci sono poi l’introduzione firmata dal rabbino capo Di Segni, una serie di documenti tratti dall’Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma e una ricco apparato iconografico. Un intarsio di immagini che vuole ricordare la Roma ebraica sparita e quella di oggi.
Molti i comuni del basso Lazio interessati dalla presenza ebraica. Mentre nell’attuale Sud-Pontino sono localizzati interessanti testimonianze archeologiche risalenti alle origini nel frusinate periodo più interessante è il medioevo. Questa ricerca è stata realizzata in collaborazione con l’Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma, uno dei più importanti d’Europa.
Alla presentazione della ricerca che avverrà a Roma il 2 febbraio  (17.30)  presso la sede dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, parteciperanno l’Ass.re alla Cultura Victor Majar, il Presidente della Comunità Ebraica di Roma, dott. Riccardo Pacifici, il rabbino Capo – Rav. Riccardo Di Segni che ha fatto la presentazione del volume, Alessio D’Amato Presidente della Commissione Affari Costituzionali e Statutari, l’Ass.re alla Cultura della Provincia di Frosinone Antonio Abbate, l’editore Federico Boccignone della Esedra Editrice che insieme alle due istituzioni: il Consiglio Regionale del Lazio e la Provincia di Frosinone hanno sostenuto la ricerca.
Lo studio si inserisce all’interno di un percorso di conoscenza su temi storici ed ambientali che l’Associazione culturale Progetto Arkés da diversi anni sta promuovendo. Realizzata utilizzando una metodologia multidisciplinare essa “nasce dall’esigenza di approfondire – ha dichiarato Rita Padovano, Presidente dell’Associazione e coordinatrice della ricerca – sia la conoscenza della storia della più antica comunità ebraica in Europa, quella di Roma, e la presenza degli ebrei nel territorio dell’attuale Regione Lazio che di indagare sulle ragioni che ne favorirono la rapida crescita e alimentarono un interessante processo di civile convivenza all’interno della società romana”. Il periodo storico di riferimento abbraccia un ampio arco temporale compreso tra le origini e l’istituzione del ghetto. Allo studio hanno lavorato un qualificato team di esperti: archeologici e storici composto di ebrei e cristiani.