Dagli arresti domiciliari collaborava allo spaccio, torna in galera

2 febbraio 2010 0 Di redazione

Nel pomeriggio, gli uomini del N.O.R. di Giulianova (Te) agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, hanno arrestato SPINELLI Giulietta, 43enne, già nota per fatti di giustizia, in atto sottoposta al regime degli arresti domiciliari concessi dal Tribunale di Teramo a seguito del suo arresto (avvenuto insieme ad altri 13 ROM di Giulianova) operato nel luglio 2009 nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “Scacco alla Rocca”. La Spinelli, che non ha tradito il vecchio proverbio “il lupo perde il pelo ma non il vizio”, lo scorso 19 gennaio 2010, violò le prescrizioni impostegli con la misura in atto avendo collaborato con la DI ROCCO Morena, che nella circostanza venne arrestata con l’accusa di spaccio di stupefacenti, nelle fasi della cessione di due dosi di cocaina ad un giovane di Teramo. Il G.I.P. del Tribunale di Teramo, su richiesta del N.O.R., nella giornata di ieri ha revocato la misura degli arresti domiciliari in atto sostituendola con quella della Custodia Cautelare in Carcere. I militari, pertanto, dopo la notifica del provvedimento traducevano la ROM presso la Casa Circondariale di Teramo a disposizione dell’A.G. mandante.