Tag: torna

21 Novembre 2019 0

Maturità, cosa cambia. Torna il tema di Storia

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Attualitá – Ci sarà anche la traccia di Storia tra i temi proposti per la prossima Maturità, e verrà eliminato il sorteggio affidato ai candidati fra tre buste chiuse al momento dell’esame orale. Con l’Esame di Stato, a giugno 2020, torna a essere obbligatorio un argomento storico nella prima prova scritta di Italiano. Le novità sono state annunciate questo pomeriggio dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti. Nei prossimi giorni sarà inviata a tutti gli studenti e ai docenti la circolare che recepisce le nuove disposizioni.

La prova scritta: torna il tema di Storia

La Storia dovrà essere presente in una delle tre tracce della “tipologia B”, la tipologia che chiede agli studenti di analizzare e produrre un testo argomentativo e non sarà più la Commissione tecnica del MIUR che prepara le prove per la Maturità a poter scegliere se dare spazio all’ambito storico piuttosto che ad altri ambiti.

“C’è stata una mobilitazione di intellettuali che ha aperto un dibattito importante sul ruolo dell’insegnamento della Storia nella formazione dei nostri ragazzi – spiega il Ministro Lorenzo Fioramonti -. La scuola non è un mondo chiuso, ma permeabile alle idee e proposte della società civile. Proporre anche una traccia storica nella prova scritta di Italiano non cambia l’Esame, offre una possibilità in più. Una possibilità importante che conferma il valore della conoscenza del passato per preparare al meglio il futuro. Partiamo col tema di Storia per avviare un percorso – anticipa il Ministro Fioramonti – che vuole rafforzare lo studio di questa disciplina nelle scuole di ogni ordine e grado, in maniera innovativa ed efficace”.

Il colloquio: non ci sarà il sorteggio delle tre buste

L’altra novità riguarda il colloquio. È stato eliminato il sorteggio tra le tre buste chiuse contenenti i materiali (testi, documenti, esperienze, progetti e problemi) che il Presidente della Commissione proponeva ai candidati. Il colloquio partirà, comunque, dall’analisi da parte dello studente dei materiali preparati dalla Commissione d’esame in un’apposita sessione di lavoro e proposti dal Presidente. Non sarà più il sorteggio a determinare la scelta dei materiali da somministrare a ciascun candidato per l’analisi che costituisce l’avvio del colloquio.

“Abbiamo fatto una correzione di rotta, con interventi solo formali e che quindi rispettano la struttura del colloquio e l’organizzazione dei tempi di preparazione dei ragazzi – spiega il Ministro Fioramonti -. Il sistema delle buste richiede tempo e risorse. Ho pensato di alleggerire il lavoro delle Commissioni che così potranno dedicarsi al meglio sull’esame vero e proprio”.

“L’esame di Maturità è un passaggio fondamentale non solo di studio ma anche della vita – conclude il Ministro Fioramonti -. Segue il raggiungimento della maggiore età, accompagna l’ingresso in quella adulta. Ai maturandi suggerisco con il cuore di prepararsi al meglio, di affrontare lo studio con passione. Come con passione auguro a tutti di affrontare la vita”.

14 Ottobre 2019 0

La tartaruga Aprea torna in mare a Ventotene

Di Ermanno Amedei

VENTOTENE – Questa mattina è stata restituita al mare,  la tartaruga marina, appartenente alla specie Caretta Caretta, che era stata recuperata agonizzante lo scorso 24 maggio nelle acque dell’Isola di Ventotene.

Il recupero era avvenuto nel corso della sistematica attività di monitoraggio delle tartarughe marine nell’Area marina protetta da parte del personale del Centro Ricerche Tartarughe Marine – Osservatorio del Golfo di Napoli – Stazione Zoologica Anton Dohrn, dell’Area marina protetta Isole di Ventotene e Santo Stefano nonché della Guardia Costiera di Ventotene.

Al momento del ritrovamento l’esemplare di Tartaruga Caretta Caretta, di circa dodici anni e lunga oltre 50 centimetri, era apparsa da subito in grave difficoltà poiché galleggiava priva di segni di vitalità ma senza, per questo, scoraggiare gli operatori ed i militari nel prestarle subito soccorso.

Trasportata alla Stazione Zoologica Anton Dohrn, è stato accertato che l’esemplare aveva ingerito quantità significative di plastiche e presentava infiammazioni intestinali, causandone grosse difficoltà nella fase di immersione, con conseguenti lesioni nella parte posteriore del carapace.

Dopo circa sei mesi di cure, quindi, la Tartaruga marina, battezzata APREA come la barca che l’ha soccorsa, ha ripreso il mare, immergendosi nuovamente nelle acque di Cala Nave di Ventotene, aiutata dal Rappresentati dell’Area marina protetta di Idi Ventotene, dell’Ente Regionale Parco Riviera di Ulisse e dalla Guardia Costiera di Ventotene.

Al rilascio in mare della Tartaruga Aprea hanno partecipato gli alunni delle scuole di Ventotene, che hanno così avuto occasione per comprendere l’importanza della tutela e della difesa dell’ambiente marino e conoscere le devastanti conseguenze a cui può portare l’inquinamento del mare.

2 Agosto 2019 0

Il cinema torna a Cassino, ogni fine settimana proiezioni in via Sant’Antonio

Di Ermanno Amedei

CASSINO – “In attesa che possano finalmente riprendere le attività del Teatro Manzoni che nel corso degli anni è diventato anche una sala cinematografica, la grande novità dell’estate a Cassino è la creazione di un’arena estiva al centro della Città: l’Arena Manzoni.  Un’arena che si creerà magicamente in ogni weekend, in via Sant’Antonio, la via che costeggia il Teatro Manzoni”.

Lo dichiara in una nota il sindaco di Cassino Enzo Salera.

“Ci tenevamo ad offrire fin da subito un cambio di passo sulla fruizione culturale nella città di Cassino –  spiega l’assessore alla Cultura Danilo Grossi – già a partire da questa estate, nonostante il poco tempo a disposizione per la predisposizione di eventi e la totale carenza di risorse. Ma come abbiamo detto dal primo giorno, grazie al lavoro, alla creatività e alla collaborazione con associazioni ed imprenditori si possono proporre proposte nuove e interessanti.

Portare per la prima volta un’arena cinematografica al centro della città è una sfida difficile e voglio ringraziare lo storico organizzatore e tecnico Gino Milone, per aver accettato questa sfida. Stiamo lavorando per portare la cultura al centro, tra la gente, perché tutti possano usufruirne, sia da un punto di vista economico che logistico. Stiamo creando eventi all’interno della città, in modo che anche tutto il settore del commercio possa giovare di queste proposte.

A partire dal 10 agosto, infatti, tutti i weekend fino all’8 settembre vedranno, infatti, protagonista il grande cinema, con le prime visioni che sono state proposte nelle sale cinematografiche durante questa stagione e che purtroppo molti cittadini di Cassino non hanno potuto vedere. Ma grazie a quest’operazione, si riuscirà a colmare, almeno in parte, questo gap. Saranno due gli spettacoli per ogni sera (alle 20.30 e 22.30) ad un costo popolare di 3 euro.

Sarà una proposta interessante dove si alterneranno film d’autore, commedie italiane e film per bambini. Una programmazione varia ma che mette al primo posto la qualità. Si parte il 10 agosto con Marco Giallini e Valerio Mastrandrea con “Domani è un altro giorno”. Una commedia amara, un dialogo a due voci, malinconico e scanzonato. E poi si prosegue domenica 11 con l’ultimo film di Pieraccioni. E poi Pif, le grandi commedie italiane con Favino, Edoardo Leo e Gasmann, “La paranza dei bambini” tratto dal libro di Roberto Saviano, Il Primo Re, il cartone “A spasso con willy” e tanti altri film brillanti.

“Mi piace segnalare il giorno di ferragosto – conclude il sindaco Salera – la proiezione di un documentario storico su Montecassino per ricordare il 75° anno della sua distruzione. Perché è importante ricordare sempre il sacrificio di una città, il sacrificio di popolo e l’orrore della guerra.”

11 Luglio 2019 0

San Donato V.C., torna “Via Di Banda, il Festival delle Bande Marcianti e delle Arti di strada”

Di felice pensabene

SAN DONATO VAL COMINO – Torna anche quest’anno “Via Di Banda, il Festival delle Bande Marcianti e delle Arti di strada”, sotto la direzione artistica di Gianluca Terenzi, il 26-27-28 luglio  a San Donato Val Comino.

La kermesse è un progetto singolare, un festival caratteristico che valorizza le bande marcianti e gli artisti di strada. Via di Banda nasce da un gioco di parole – spiega Gianluca Terenzi – che unisce l’energia, la dinamicità, l’allegria delle bande musicali alla bellezza delle vie che gli artisti attraversano.

“Avevo l’esigenza di valorizzare il territorio e trasformare un borgo caratteristico come San Donato Val Comino in un grande amplificatore naturale. Durante l’evento – prosegue Terenzi – il borgo si trasformerà in un grande palco in movimento, facendo conoscere al pubblico artisti noti e meno noti, che contaminano il classico sound bandistico con vari generi musicali. Nessuna zona circoscritta, ma concerti sempre fruibili e gratuiti, uno spettacolo dinamico e multiforme che dura dal tramonto fino a notte”.

Non solo musica, ma anche fotografia, teatro, pittura che coinvolge gli spettatori, i partner commerciali ed istituzionali. Un evento che abbraccia l’arte a 360 gradi in un gioco di luci valorizzerà i palazzi storici e la gastronomia di qualità senza tralasciare il gusto del retrò con il mercatino del solito e dell’insolito.

Un’edizione 2019 ricca di eventi che regaleranno al Borgo una visione suggestiva e ricca di manifestazioni culturali in cui gli spettatori saranno parte fondamentale dell’evento e della bellezza dei luoghi.

F. Pensabene

17 Giugno 2019 0

Torna dalla vacanza in Spagna e trova i carabinieri ad aspettarlo in aeroporto

Di Ermanno Amedei

FIUGGI – Finiscono le ferie, rientra in Italia e, appena mette piede a terra in aeroporto a Fiumicino, trova i carabinieri che lo arrestano.

Il 18enne di Fiuggi, è passato così dalla spiaggia di una località spagnola, alle “cure” di una comunità educativa nella provincia di Viterbo. Ad eseguire l’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal Tribunale dei Minorenni di Roma sono stati i carabinieri della stazione di Fiuggi comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo nei confronti del diciottenne, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti in concorso, quando era ancora minorenne.

L’esecuzione della misura cautelare rientra nella più vasta ed articolata attività investigativa condotta da Carabinieri e Finanzieri della città termale nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata Synergie che ha sgominato una banda dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’aria nord della provincia di Frosinone e che ha portato all’arresto di 10 persone due dei quali minori nonché il sequestro di oltre 15 chili di droga tra hashish e marijuana è la somma contante di oltre 40mila euro.

5 Maggio 2019 0

“Evviva Maria”, dopo sei anni la Madonna delle Grazie di Velletri torna davanti la Scuola Carabinieri – FOTO

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – Nella 406esima edizione della processione dei Ceri, quella dedicata alla Madonna delle Grazie a cui tanto i veliterni sono devoti, è tornata a fare tappa davanti al Reggimento allievi marescialli e brigadieri dei carabinieri di Velletri.

Ieri pomeriggio, all’uscita dalla Cattedrale, la sacra effige della Madonna sorretta da decine di portatori, dopo sei edizioni in cui ciò non avveniva, ha attraversato porta Napoletana e, percorrendo la lunga discesa di viale Oberdan, è arrivata davanti alla porta carraia della Scuola Salvo D’acquisto.

Ad attenderla i vertici della scuola tra cui il comandante, il colonnello Liviano Marino, un picchetto d’onore e i gonfaloni.

Ad assistere al momento che mancava da circa sei anni, un folto pubblico e, dopo la benedizione impartita dal vescovo di Velletri Vincenzo Apicella, al grido di “Evviva Maria” ha riaccompagnato in centro la sacra effige.

Ermanno Amedei

27 Marzo 2019 0

Treni Roma-Cassino, oggi la circolazione torna regolare

Di Comunicato Stampa

Momenti difficili quelli vissuti nelle scorse ore dai tanti pendolari della linea ferroviaria Roma Cassino. Purtroppo sono stati registrati disagi a seguito dello svio di due carri vuoti di un treno merci nei pressi della stazione di Zagarolo avvenuto domenica scorsa. La linea tra Ciampino e Colleferro è stata sospesa infatti e garantito un servizio di autobus. Circa 50 i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana che sono stati al lavoro per ripristinare le normali condizioni dell’infrastruttura. Purtroppo a risentire del problema della linea le tante persone che quotidianamente utilizzano il treno per andare a lavoro. In queste ore infatti inevitabili le ripercussioni in particolare nelle giornate di lunedì e martedì. Da questa mattina il traffico è tornato regolare. N.C.

18 Marzo 2019 0

Canceglie torna alla vittoria contro Cervaro che perde la terza posizione in classifica

Di felice pensabene

 

Nella 22esima giornata del torneo di Eccellenza se il vertice e la seconda posizione in classifica rimangono invariate, il cambiamento si registra nella terza piazza. Caira, infatti, la riconquista battendo l’Atletico Pontecorvo, 3 a 1, e sfruttando la sconfitta subita da Cervaro ad opera dei padroni di casa del Canceglie (nella foto) per 4 a 3. La capolista Tordoni supera agevolmente i padroni di casa del DS Dodici per 4 a 1, mentre la Longobarda ha ragione di Tibia e Peroni per 3 a 0. Il Borussia conquista i tre punti battendo il Moscuso per 2 a 0.

Nel girone “A” di Promozione Janula continua la sua corsa in vetta alla classifica con la vittoria per 3 a 0 sui padroni di casa di Terzo Tempo incrementando il vantaggio su Amatori Aquino che subisce una pesante sconfitta esterna da parte di Autoricambi Daniele per 3 a 1. Sconfitta anche per la terza in classifica, Friends for Football a Villa Santa Lucia per 3 a 0.

Nel girone “B” resta in vetta al torneo con tre lunghezze di vantaggio Belmonte che non ha difficoltà a superare i padroni di casa del Monticelli per 4 a 2. Nello scontro diretto fra Piedimonte e Castelnuovo a conquistare i tre punti sono i padroni di casa di Piedimonte per 3 a 1. Nello scontro diretto fra Real Castelnuovo e Viticuso gli ospiti aurunci superano per 3 a 1 i padroni di casa. Brutta sconfitta, invece, per Colfelice a Terelle per 4 a 2.

F. Pensabene

 

30 Novembre 2018 0

Il fiume Sacco torna a schiumare, paura e rabbia a Ceccano

Di Ermanno Amedei

CECCANO – Il fiume Sacco torna a ricoprirsi di schiuma. Il fenomeno ormai è tristemente noto in particolar modo a Ceccano dove il corso d’acqua attraversa il centro della cittadina.

Già sabato la superficie dell’acqua si era ricoperta della densa schiuma che in alcuni punti creava cumuli bianchi e inquietanti.

L’intervento del Prefetto ha assicurato la popolazione che le istituzioni stavano lavorando e alcuni giorni fa è stato sequestrato un ex opificio ormai in disuso situato non molto lontano dal fiume e nel cui interno sono accumulate grosse quantità di saponi liquidi, tra detergenti ed ammorbidenti.

Nel mentre si indaga che la struttura sequestrata possa essere o meno la fonte dell’inquinamento, ieri sera il fenomeno si è nuovamente riproposto allarmando nuovamente i ceccanesi.

Ermanno Amedei

26 Novembre 2018 0

Castro dei Volsci, torna il “Paese diventa Presepe”

Di felice pensabene

CASTRO DEI VOLSCI – Il 23, 26 e 30 Dicembre 2018 ed il 1 e 6 Gennaio 2019 a Castro dei Volsci (Fr), il paese natale di Nino Manfredi, torna l’ appuntamento con “Il Paese diventa Presepe“, manifestazione di richiamo nazionale giunta ormai alla sua 24esima edizione.

Da 24 anni, infatti, il Natale in Ciociaria è caratterizzato dal tradizionale evento che si svolge ogni anno in quello che da ottobre 2016 è stato riconosciuto “Uno dei Borghi più belli d’Italia’’.

Oltre cento figuranti che animano una quarantina di scene e fanno rivivere, in questa piccola Betlemme nostrana, scorci di vita quotidiana di una comunità contadina ciociara tipica dei primi anni dell’Ottocento.

Tutta la rappresentazione è inserita all’interno dello scenario naturale del centro storico dove vicoli, archi, stradine, cantine, stalle, angoli caratteristici e locali in disuso rivivono grazie al Presepe e sono resi ancora più suggestivi da luci e fiaccole romane.

Durante il caratteristico percorso è d’obbligo l’assaggio delle tradizionali frittelle, delle salcicce, delle pizze fritte, dei fagioli con le cotiche, dei dolci annaffiati da buon vino locale.

Per la realizzazione di questo originale presepe nulla è lasciato al caso: tutto è curato con estrema cura, fino a rendere ogni piccolo particolare importante e caratteristico.

Vengono allestiti scenari che ripropongono e fanno rivivere gli antichi mestieri, sono ricreate scene di vita contadina e artigianale, fino alla mangiatoia in cui è deposto il Bambino, un vero neonato con tanto di mamma e papà accanto.

 

Per i camperisti sarà in funzione un’area sosta camper attrezzata in località San Sosio.

Il giorno 6 Gennaio, in occasione dell’arrivo dei Re Magi, in considerazione dell’affluenza prevista sarà attivo un servizio navetta gratuito per raggiungere il centro storico.