La Fiaccolata di Primavera impegno di Serrone per il Comitato Chianelli

20 marzo 2010 0 Di redazionecassino1

– “Come annunciato in occasione del convegno di gennaio anche un paese piccolo come il nostro può, e deve, fare la propria parte per rendere meno gravoso il dolore delle famiglie colpite da malattie così terribili e dare un contributo per un futuro diverso”. Lo dichiara il sindaco di Serrone, Maurizio Proietto, annunciando la I Fiaccolata di Primavera che, organizzata dalla sezione distaccata del Comitato per la vita “Daniele Chianelli” intitolata ad Andrea Romano, che si svolgerà domenica pomeriggio con partenza da tre punti diversi (a Serrone, La Forma e Roiate) e arrivo nello spazio antistante la Chiesa di San Quirico dove verrà effettuata la presentazione del Comitato Chianelli e gli obiettivi che questo si pone con l’apertura di una sede distaccata a Serrone. “Le amministrazioni locali e i cittadini – aveva detto il sindaco nell’ultimo incontro pubblico – devono fare sistema per smuovere l’opinione pubblica a destare maggiore attenzione al tema della ricerca scientifica. Di fronte ad un paese, l’Italia, che destina alla ricerca appena l’1% del Pil, delegando tutto al volontariato, è chiaro che occorre fare massa critica per invertire il trend negativo e accendere davvero i riflettori su questo tema”. Un tema particolarmente sentito in paese dove ancora brucia il lutto per la prematura scomparsa del giovane Andrea Romano, al quale è stata dedicata la sezione che Franco Chianelli, presidente del “Comitato per  la vita Daniele Chianelli”, e il professor Franco Aversa responsabile del centro trapianti di midollo dell’Istituto di ematologia dell’università di Perugia, sono venuti ad annunciare qualche settimana fa in una pubblica assemblea particolarmente affollata. “In Italia – aveva ricordato Chianelli – gran parte della ricerca va avanti grazie al volontariato e ai familiari dei malati che si prodigano in prima persona per aiutare quella ricerca che non ha fatto ancora molto. Se ne parla molto ma poi di soldi ne vengono stanziati davvero pochi. Noi, come Comitato, abbiamo costruito una struttura residence, a Perugia, dove è stato ospitato Andrea e dove vengono ospitati malati e familiari che arrivano da tutta Italia per il trapianto di midollo osseo”. La Fiaccolata rappresenta il primo evento organizzato dalla nuova sezione del Comitato e siamo certi che avrà una massiccia partecipazione di concittadini.