La lente della procura sulle strisce blu, altri sequestri

5 marzo 2010 0 Di redazione

Continua l’indagine della procura di Cassino sui parcheggi a pagamento della città martire e continuano i sequestri. Oggi, i sigilli sono stati posti ad altri tre parcometri sistemati nel centro della città. Le strutture interessate dalla nuova iniziativa degli inquirenti sono in prossimità di strisce blu che, in questi gioorni, la società Urbania ha provveduto a “sbiancare”. Appena sabato scorso gli stessi investigatori coordinati dal procuratore capo Mario Mercone, hanno prelevato ingente documentazione dagli uffici comunali ed anche un computer collegato a tutti i parcometri che riceve in tempo reale i dati relativi agli incassi. Non si esclude che l’ulteriore sequestro sia collegato proprio ai dati estrapolati dal computer.
Er. Amedei