Seppur agli arresti domiciliari, continuano ad incontrare pregiudicati, in due tornano in galera

29 aprile 2010 0 Di redazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto (Ch), hanno tratto in arresto per violazione delle prescrizioni imposte dal regime degli arresti domiciliari Giampiero Pennino, 28 enne di Vasto e Ludovico Grisolia, 43 enne, residente a Cupello.
Entrambi, infatti, si trovavano già sottoposti alla misura restrittiva degli arresti domiciliari presso le loro abitazioni rispettivamente di Vasto e Cupello per reati connessi alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare, entrambi, in circostanze e tempi diversi, hanno violato il divieto di avere contatti con persone estranee al loro nucleo familiare.
I Carabinieri, durante i loro controlli, avevano notato che, sia PENNINO che GRISOLIA, erano soliti incontrare persone diverse dai loro prossimi congiunti. Addirittura, in una occasione, erano stati sorpresi presso le loro abitazioni in compagnia di soggetti gravati da precedenti penali.
Da qui la denuncia alla competente A.G., la quale ha disposto l’aggravamento della misura restrittiva e la sostituzione degli arresti domiciliari con la detenzione in carcere.
Espletate le formalità di rito, PENNINO e GRISOLIA sono stati associati nel carcere di Vasto dove espieranno il periodo di detenzione loro inflitto.